Breve guida a Port Douglas

Paradiso tra barriera corallina e foresta pluviale, il villaggio marittimo di Port Douglas è dove questi due patrimoni dell’umanità si incontrano. Così come qui coesistono il lato più layback del Queensland e la sofisticatezza dei viaggi di lusso. A Port Douglas il relax è preso molto seriamente: con il suo fascino vivace ma anche casual e tropicale, questa cittadina offre qualcosa per tutti i gusti. Che siate amici in cerca di avventura e adrenalina oppure una coppia in viaggio di nozze, che viaggiate con la famiglia o una giovane coppia in cerca di divertimento, Port Douglas vi saprà intrattenere in egual modo. Continue reading “Breve guida a Port Douglas”

Risparmiare a Sydney: come vivere low cost senza farsi mancare nulla

È grande, è lontana, è esotica: l’Australia è da diversi anni ormai la destinazione preferita per backpackers! Sono in moltissimi gli italiani, ma non solo, che ogni anno scelgono questo paese per trascorrere un anno o due con zaino in spalla e contanti limitati: grazie anche al Working Holiday Visa, è infatti possibile viaggiare in lungo e in largo per l’Australia fermandosi qua e là a lavorare per rimpinzare il portafoglio. Continue reading “Risparmiare a Sydney: come vivere low cost senza farsi mancare nulla”

Guida a San Pellegrino Terme, gioiello liberty in Val Brembana

Nel cuore delle Alpi Orobie, a due passi da Bergamo e a un’ora da Milano, si trova una località che per decenni è stato il simbolo della Dolce vita e del lusso in perfetto stile Art Noveau: San Pellegrino Terme. All’inizio del ‘900 un enorme hotel in stile Liberty, uno stabilimento termale ed un casinò furono costruiti per ospitare l’aristocrazia europea e la bella vita sulle Alpi. Negli stessi anni venne anche inaugurato lo stabilimento per l’imbottigliamento dell’acqua minerale S.Pellegrino, che da allora raggiunge le tavole di tutto il mondo. Continue reading “Guida a San Pellegrino Terme, gioiello liberty in Val Brembana”

Come sopravvivere a un figlio che non dorme

Baby C non aveva neanche 6 settimane quando si è fatto le sue prime 8 ore di sonno notturno. A neanche due mesi ha raggiunto le quasi 10 ore di sonno notturno ininterrotto, e la sua media fino alle 12 settimane è stata di 6/8 ore di notte per il primo sonno, seguite da altre 3/4 ore fino al mattino. Passato il primo mese di comprensibili frequenti sveglie notturne, Baby C mi ha abituata molto bene la notte. Continue reading “Come sopravvivere a un figlio che non dorme”

Un libro in valigia: “The Passengers” di Eleanor Limprecht

Insieme a “The Choice“, il premio per il miglior libro letto negli ultimi due anni va sicuramente a questo libro. Ho amato fin da subito “The Passengers” di Eleanor Limprecht per quel suo essere ambientato a Sydney, nei quartieri che frequento quotidianamente da anni, negli anni appena prima e a cavallo della seconda guerra mondiale. Una storia d’amore, di lontananza, di speranza e di paura. Una storia che esplora i viaggi che compiano, i sacrifici che facciamo e la sofferenza che patiamo per amore. Una storia che racconta come quello che più desideriamo è quello che ci siamo lasciati alle spalle, un passato che continua a essere presente nonostante il passare del tempo.

Continue reading “Un libro in valigia: “The Passengers” di Eleanor Limprecht”

Passeggiare lungo la Goods Line di Sydney

In un progetto di riqualifica urbana molto simile alla High Line di New York, il The Goods Line Project ha trasformato quella che un tempo era un’area industriale piuttosto sobria di Ultimo in un hub urbano dall’atmosfera vivace e assolutamente piacevole. Grazie a un progetto di 15 milioni di dollari e alla partecipazione anche di istituzioni educative, culturale e mediatiche, The Goods Line di Sydney ha riaperto nel 2015 ed è oggi uno stupendo insieme di spazi pubblici, parchi e passerelle, che includono anche angoliper lavorare e studiare all’aperto, tavoli da tennis, parco giochi e un grande tavolo giallo comunitario. Continue reading “Passeggiare lungo la Goods Line di Sydney”

Milano insolita da (ri)scoprire

È arrivato settembre, sono finite le vacanze, i bimbi sono tornati a scuola e i grandi al lavoro. Ma non facciamoci prendere dalla tristezza, e passiamo subito a progettare il prossimo weekend fuori porta, giusto? E perché non scegliere proprio Milano per uno dei prossimi ponti autunnali? D’altronde Milano rimane sempre una città affascinante, che voi siate amanti dello shopping o dell’arte, o che scegliate questa città per partecipare a uno dei tanti eventi che costellano il calendario. Continue reading “Milano insolita da (ri)scoprire”

Perché visitare l’Adelaide Zoo

Avendo aperto i battenti nel maggio 1883, l’Adelaide Zoo è il secondo zoo più vecchio d’Australia dopo quello di Melbourne. Per questo all’interno dello zoo sono presenti cinque edifici che sono stati riconosciuti come luoghi dall’eredità storica importante dal governo dell’Australia Meridionale, tra cui l’ingresso su Frome Road e la vecchia casa degli elefanti. Attualmente lo zoo ospita 300 specie native ed esotiche, per un totale di oltre 1800 animali, ed è gestito oggi senza scopo di lucro. L’Adelaide Zoo è anche un giardino botanico dalla flora sia nativa che esotica di rilievo, come ad esempio il fico della baia di Moreton piantato nel 1877. Continue reading “Perché visitare l’Adelaide Zoo”

Guida ai quartieri di Sydney: Glebe

A soli 3 chilometri dal centro di Sydney si trova Glebe, uno dei quartieri più eclettici e interessanti della città. Questo sobborgo dall’atmosfera informale e intellettuale è sede di edifici storici ricchi di fascino; librerie e gallerie attirano gli studenti dalla vicina Università di Sydney, mentre ogni sabato il Glebe Markets ospita bancarelle di articoli vintage. Nell’animata Glebe Point Road ci sono ristoranti etnici, caffè e pub eclettici. La Glebe Foreshore Walk, nota per la vista sull’Anzac Bridge, è una strada lastricata ideale per portare a passeggio i cani e andare in bicicletta. Continue reading “Guida ai quartieri di Sydney: Glebe”

Visitare la Daintree Rainforest, nel Queensland tropicale

La foresta pluviale della Daintree è un museo vivente, dato che è vecchia di centinaia di milioni di anni, e alcune delle specie di flora e fauna ancora in vita all’interno della foresta sono davvero fossili viventi. Si tratta di un ecosistema di 1200 chilometri quadrati, ed è più vecchio e diverso anche di quello della Foresta Amazzonica! Sono migliaia i tipi di uccelli, piante, fiori, marsupiali, rettili e insetti assolutamente unici di questo angolo di Queensland, e poterli vedere nel loro ambiente naturale è assolutamente un privilegio. La foresta è enorme e sono moltissimi i punti di accesso, oltre che ai tour che vi permettono di esplorarla.

Continue reading “Visitare la Daintree Rainforest, nel Queensland tropicale”