A te figlio mio, per il tuo secondo compleanno

Un anno fa, 5 giorni dopo il tuo primo compleanno, hai imparato a camminare. Lasciare andare la tua mano, vederti cercare il tuo equilibrio, vederti cadere e poi rialzarti, sono stata alcune delle sfide e delle soddisfazioni più grandi dell’ultimo anno. Se un anno fa tentennavi e timidamente passavi da infante a toddler, oggi sei quello che in inglese chiamano larger than life. La tua personalità è emersa con ogni parola nuova che hai imparato, con ogni nuova abilità che hai conquistato, con ogni regola che hai infranto. Sei proprio una cheeky monkey, su questo non c’è dubbio!

Come descriverti a chi non ti conosce? I tuoi sorrisi e i tuoi occhi blu rubano il cuore di chiunque ti incontri, i tuoi discorsi e la tua proprietà di linguaggio ammaliano chiunque ti ascolti, la tua personalità spumeggiante conquista chiunque abbia la fortuna di conoscerti. Sono incredibilmente grata di avere la possibilità di guardarti crescere giorno dopo giorno, perché i tuoi progressi sono giornalieri. Ogni giorno impari un’espressione nuova, ogni giorno scopri una nuova attività, ogni giorno c’è qualcosa di diverso che ti fa ridere o che ti interessa.

Sei appassionato di grandi veicoli, e ti piacciono soprattutto il camion dell’immondizia e quello dei pompieri. Ma ora che abitiamo vicino alla ferrovia e ora che dalla tua classe al nido puoi vedere tutti i treni passare, stai sviluppando una vera passione per i treni! Sei vivace e spericolato come lo ero io, non c’è niente che ti spaventi e nessun limite che ti fermi. Sei un water baby e vivere così vicino alla spiaggia è sicuramente motivo di grande gioia, per te come per me! Sei buffo e spiritoso, la tua risata è tra i suoni più belli che ci siano e i tuoi sorrisi sinceri mi fanno scoppiare il cuore di gioia. Sei gentile e sensibile, vedere gli altri soffrire ti rende triste e non sei mai stato aggressivo con gli altri bambini, anzi! Se due anni fa avessi potuto programmare il mio bambino ideale, lo avrei fatto proprio come sei tu adesso!

Hai solo due anni e già hai dovuto affrontare diverse sfide. Hai passato metà della tua vita nella pandemia, che qui in Australia per fortuna non ha avuto grandi ripercussioni sulla vita di tutti i giorni, ma che comunque ti ha privato della possibilità di vedere di persona la tua famiglia italiana. A 20 mesi ti abbiamo costretto a lasciare la casa dove sei cresciuto, il nido migliore che potessimo mai trovare per te, le tue maestre adorate e i tuoi amichetti. Hai perso tutti i tuoi punti di riferimento e ti sei trovato a vivere in casa con i nonni che avevi visto sì e no 3 volte da quando sei nato; una casa nuova, un ambiente nuovo, e regole nuove non hanno reso la convivenza sempre facile, e sei stato inizialmente frainteso come “terremoto”, “uragano”,”senza controllo”. Non sei niente di tutto questo, sei semplicemente un vulcano di energia che ha bisogno di essere sfogato, in un ambiente che ti permetta di farlo in sicurezza e serenità. C’è stata una seconda casa e un secondo nido, che sapevamo sarebbero stati solo temporanei per fortuna, perché non hanno mai fatto al caso nostro. E poi finalmente è arrivata un po’ di stabilità: una nuova casa con tanto spazio per farti giocare, la spiaggia a pochi minuti a piedi, un nido che da subito è sembrato quello giusto. Hai accolto ogni cambiamento a modo tuo: con un po’ di ansia che ti faceva cercare sempre la nostra mano e i nostri abbracci per rassicurarti, ma con la curiosità e la fiducia in te che da sempre ti caratterizzano, e questo mi rende così fiera di te! Sicuramente tra i due sei tu quello che reagito meglio alla nuova vita ad Adelaide!

Abbiamo lasciato Sydney per Adelaide per te, bimbo mio. Sono passati oltre 3 mesi da quando ti abbiamo stravolto la vita, e per noi non sono stati mesi facili, ma vedendo con quanta gioia e affetto hai accolto quelli che erano virtualmente degli estranei nella tua vita e quanto felice ti faccia avere accanto i nonni, gli zii e i cuginetti, siamo convinti che questa sia stata la scelta giusta. Sicuramente la tua vita sarebbe stata più semplice se fossimo rimasti nell’ambiente che ti era famigliare, ma quello che hai trovato qui ad Adelaide è sicuramente più importante di quello che hai lasciato a Sydney.

on ti cambierei per niente al mondo, sai? Quando non dormi, quando ti ribelli a ogni regola, quando fai scenate isteriche, quando ti rifiuti di mangiare, quando fai di testa tua, io so che sono solo momenti passeggeri. So che hai due anni, stai crescendo e imparando, stai scoprendo il tuo mondo e i tuoi sentimenti; so che stai cercando il modo migliore per esprimere quello che senti e che a volte il tuo modo non corrisponde al mio. So che i momenti brutti passeranno, saranno solo un ricordo sbiadito di un’infanzia che presto mi sembrerà lontana, ma quello che conta è tutto il resto. Perché tu, figlio mio, mi dai gioie ed emozioni che mai avrei creduto di poter provare.

Ti vedo farti largo nel mondo e conquistare in due minuti chi ti sta intorno. Hai un cuore enorme e tantissimo amore da dare, sai farti voler bene in un istante e so che nella vita sarai sempre circondato da affetto. Sapere quanto chi ti ama senta la tua mancanza quando non ci sei, aver visto la tristezza nei loro occhi quando ti hanno dovuto salutare, mi rattrista ma mi rincuora allo stesso tempo. Non sei di certo un bambino come tutti gli altri, men che meno uno che passa inosservato! Vedo la tua sete di imparare, la tua curiosità senza fondo, la velocità con cui apprendi parole e concetti nuovi, e so che nella vita andrai lontano. Non so e non mi interessa che tu diventi book smart: i voti e i titoli lasciano il tempo che trovano e non determinano certo l’intelligenza di una persona. Quello che tu interessa e che sogno per te è che tu abbia sempre quella curiosità e quella voglia di scoprire che ti hanno contraddistinto fino ad ora.

Grazie per essere quello che sei, Baby C. Non avrei potuto sognare di meglio e non c’è gioia più grande per me che quella di essere la tua mamma e di vederti crescere giorno dopo giorno.

Buon secondo compleanno, amore mio!

24 thoughts on “A te figlio mio, per il tuo secondo compleanno

  1. Ma che belle parole che hai dedicato al tuo bimbo . Anche io, durante la pandemia, ho pensato spesso a cosa si stesse togliendo ai più piccoli. Non deve essere stato assolutamente facile per loro che però spesso sanno reagire meglio di noi.

    1. Grazie mille. Per fortuna il mio piccolino è ancora troppo piccolo per realizzare che il mondo un tempo era diverso, ma penso che per i bimbi più grandi e i ragazzi sia stata una cosa che gli cambierà la vita.

  2. Tanti auguri al tuo bimbo che da grande non avrà paura di cambiare vita o lavoro, perché la sua famiglia gli avrà insegnato a farlo con serenità e ottimismo. Auguri a un bimbo curioso e alla sua mamma che, con tanta sensibilità, ha capito che anche a due anni certi cambiamenti hanno bisogno di tanto amore e attenzione.

  3. Che tenero leggere quello che scrivi. Mio figlio ha compiuto un anno – muove i primi passi, ma ancora non cammina. E’ già un cheeky monkey, dice 3 parole ma ne capisce tante sia in inglese che in italiano (siamo bilingue a casa). E’ nato in pandemia… e per lui è normale uscire di casa con la mascherina. un abbraccio a te e al tuo piccolo C!

    1. L’ho scritta per quello, perché gli rimanga sempre come testamento d’amore!

  4. Che bello ricevere una dedica così piena d’amore per il compleanno. Davvero un bel regalo per tuo figlio, che adesso magari non capirà, ma quando sarà grande non potrà che essere contento e orgoglioso della sua mamma. Brava!

    1. Mi piacerebbe proprio che un giorno leggesse queste mie lettere. Chissà cosa penserà!

  5. Questo è davvero un bellissimo regalo, uno di quei regali di cui tuo figlio ora è ignaro, ma per cui un giorno leggendolo ti sarà enormemente grato

  6. Che bello vedere come una mamma ama suo figlio e abbia coraggio di metterlo nero su bianco. Io non ho mai voluto postare nulla su di loro e sulla nostra vita perché ritengo che lasciarli in preda ad internet o ai social non abbia senso ma è solo una mia opinione

    1. Io la penso così sulle foto, che cerco di non postare se mostrano viso ecc, e ovviamente niente nomi!

  7. Bello leggere le parole di una mamma al suo piccolo, vedi come i bimbi si adattano a tutte le situazioni, nonostante i cambi casa, i cambi abitudini sicuramente è un bimbo felice perché circondato d’affetto.

  8. Questo articolo è pura poesia, rivela in modo evidente l’amore che nutri per tuo figlio e l’emozione di vederlo crescere!

  9. Io invece non sono una madre, non mi sento portata per questa sfida. Mi sono però molto emozionata leggendoti, perché sei riuscita a trasmettermi forza e nel contempo un senso di impotenza nei confronti di una piccola creatura che si è trovata, suo malgrado, ad affrontare insieme a voi delle sfide inaspettate. Vi auguro il meglio, per tutto e per tutti.

    1. Grazie mille. Sicuramente il diventare genitori è una scelta che deve essere ponderata bene. E’ una cosa che si può evitare e secondo me è importante farlo solo se si è convinti al 100% perché non c’è possibilità di ritorno!

  10. Che parole emozionanti. Solo una madre può capire cosa significhi avere a cuore la vita di un figlio, e quanto impegno serva ad aiutarlo, a guidarlo, a non farlo smarrire lungo i tortuosi sentieri della vita. Gli auguri da parte di tutta la nostra famiglia!

    1. Grazie mille! Sicuramente in questi 2 anni non sono state solo rose ma la gioia che mi regala il mio bimbo mi ricompensa di tutto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.