Quando manca l’aiuto giusto

Se mi seguite con constanza, sicuramente vi ricordete del mio simpatico vicino alcolizzato…. Che tanto simpatico non è mai stato, e lo è ancora meno da quando ha cominciato a stalkerizzarmi… Ma non pensate subito al peggio, per favore. Vi avevo già raccontato nello scorso post della sua orribile abitudine di bussare per ore alla mia porta, senza nessun motivo, o del suo tentativo di entrare nel mio appartamento. Ma c’è altro. Perchè da qualche settimana a questa parte, ogni volta che lui ha una delle sue nottate di bravate, a cui segue un’intera giornata di bevute, urla, e schiamazzi, e io esco di casa, lui apre la sua porta, mi urla frasi più o meno comprensibili e più o meno appropriate, e a volte mi segue giù dalle scale. Vi spiego meglio: noi abbiamo delle porte con dead bolt per cui basta tirarsi la porta dietro per chiuderla… Il problema è che questa porta, quando si chiude, fa parecchio rumore. Ecco, io esco di casa, mi chiudo la porta alle spalle e mi avvio verso le scale; lui sente la mia porta chiudersi, apre la sua (attaccata alla mia) e mi parla/segue. Io ovviamente non gli rispondo, a volte neanche lo guardo, e tiro dritto giù per le scale, senza correre ma senza fermarmi. E lui di solito a quel punto se ne torna a casa. Ecco, questo è quello che succede da qualche settimane, una o due volte la settimana. Non è niente di eccessivo, non ha mai provato a toccarmi o a fermarmi (e ci mancherebbe!), e non mi ha mai seguito in strada… Ma per me è abuso, è stalking, è mancanza di rispetto e voglia di invadere la mia privacy e minare la mia sicurezza. Non è una violenza fisica, ma è violenza mentale. Continue reading “Quando manca l’aiuto giusto”

I pericoli del mare #2: gli abitanti marini

Beati voi che vi godete l’estate dell’emisfero nord, il mare e le spiagge, mentre a Sydney sopportiamo ancora l’inverno più freddo degli ultimi 30 anni… E così, per scacciare un po’ la gelosia la voglia di mare, oggi vi presento la seconda puntata con i pericoli del mare. Nel mio primo articolo sui pericoli del mare in Australia vi avevo parlato delle RIP, quelle terribili correnti così tipiche delle spiagge australiane e che sono la causa numero 1 di morte in mare. Ma so che una delle curiosità e paure principali sull’Australia riguardano la sua temibile fauna, e in particolare alcuni simpatici abitanti marini.

Continue reading “I pericoli del mare #2: gli abitanti marini”

La violenza della porta accanto

Ad agosto saranno 2 anni che abitiamo nel nostro appartamento tra gli alberi. Mi piacerebbe poter dire che non vorrei mai andare via di qui, che non c’è altro posto al mondo dove vorrei essere, e che la mia vita qui è semplicemente perfetta. Ma direi una manciata di palle. Come forse vi ricorderete, mi avevo già raccontato qui come il mio palazzo sia un po’ “particolare”. The understatement of the year! Continue reading “La violenza della porta accanto”

Consigli pratici #1: comprare un’auto usata in Australia

Con questo post voglio iniziare una rubrica di consigli pratici per la vita di tutti giorni qui in Australia. Premetto che questi post saranno basati sulla mia esperienza personale nello stato del NSW, e quindi non saranno applicabili alla lettera in tutte le situazioni.

Vi avevo raccontato qui come l’Avvocato ed io vivessimo a Sydney da 2 anni e mezzo senza macchina. Di sicuro non sono stati anni facili, ci siamo fatti tanti sbattimenti, abbiamo rinunciato a tante cose e di sicuro non ci siamo goduti la città e i dintorni come avremmo potuto. Ma non ci potevamo permettere una macchina, avevamo altre priorità, e siamo sopravvissuti lo stesso. Ma adesso che ci siamo lasciati il matrimonio e tutte le spese connesse alle spalle, abbiamo finalmente deciso di dotarci di una quattro ruote e un paio di settimane fa siamo diventati proprietari della nostra prima macchina: una carinissima i20 rossa della Hyundai di un anno e mezzo. Benvenuta in famiglia, ranga!

Continue reading “Consigli pratici #1: comprare un’auto usata in Australia”

Sydney senza macchina

Se considerate che l’Australia è la sesta nazione al mondo per grandezza e che in tutto questo territorio ci sono solo 5 città sopra il milione di abitanti, capirete che le distanze tra una città e l’altra sono davvero enormi. E anche all’interno delle città non si scherza! L’area di Sydney ad esempio si estende per più di 12.000 Kmdi sobborghi residenziali e centri commerciali. Impensabile non muoversi in macchina, vero? In teoria sì. Ma come fare quando la finanze sono limitate e non ci si può permettere una macchina? In questi casi ci si deve arrangiare come si può. Si può quindi sopravvivere a Sydney senza macchina? Si può! Noi lo facciamo da 2 anni e mezzo. Come?

Continue reading “Sydney senza macchina”

I pericoli del mare #1: le RIP

Se state leggendo questo articolo pensando di trovare informazioni su squali, coccodrilli e meduse, mi spiace deludervi ma non sarà così. Parlerò anche di quello prima o poi, perché è un argomento che interessa moltissimo turisti e neo-arrivati. Ma oggi voglio parlarvi di un altro pericolo. Perché quando entro in mare qui a Sydney, non mi preoccupo di tutti gli animali che potrebbero uccidermi e che potrebbero essere a pochi metri da me. Perché per fortuna tutti questi animali mi hanno sempre lasciato in pace. Finora. Mi preoccupo invece di altre cose che quasi ogni volta che vado a nuotare cercano di ammazzarmi. Parlo delle rip currents, in italiano correnti di risacca. Continue reading “I pericoli del mare #1: le RIP”

La mia vita… tra ricerca, bomboniere e sport

Mi sono resa conto che è da un po’ che non parlo di me. Don’t get me wrong, tutto parla di me in questo blog, alla fine è il mio diario. Ma è passato un po’ di tempo dall’ultima volta che ho raccontato di come sto e di come procede la mia vita. E così eccomi qui con un piccolo update. Continue reading “La mia vita… tra ricerca, bomboniere e sport”

Curiosità & perplessità #2

Benvenuti alla seconda puntata di “curiosità & perplessità” in Australia. Per chi si fosse perso la prima puntata, la trovate qui. Nel frattempo sono passati i mesi e nuove cose belle e brutte di questo mio paese adottivo mi sono saltate agli occhi. Ed eccomi qui a condividerle con voi. Continue reading “Curiosità & perplessità #2”