Come sopravvivere a un figlio che non dorme

Baby C non aveva neanche 6 settimane quando si è fatto le sue prime 8 ore di sonno notturno. A neanche due mesi ha raggiunto le quasi 10 ore di sonno notturno ininterrotto, e la sua media fino alle 12 settimane è stata di 6/8 ore di notte per il primo sonno, seguite da altre 3/4 ore fino al mattino. Passato il primo mese di comprensibili frequenti sveglie notturne, Baby C mi ha abituata molto bene la notte. Continue reading “Come sopravvivere a un figlio che non dorme”

E poi sono diventata mamma

E ho scoperto che si può trovare ancora quel briciolo di energia, anche quando non solo si sta raschiando il fondo del barile, ma si sta scavando tre metri sotto terra. E ho scoperto che si può ancora riuscire a sorridere, dopo un’eternità di 30 ore di dolore, lacrime e stanchezza che vanno al di là di qualsiasi parola o antidolorifico. E ho scoperto che ci si può innamorare follemente di uno sconosciuto, con un semplice sguardo e una tenera carezza, anche se è proprio lui ad averci regalato la sofferenza più grande. Continue reading “E poi sono diventata mamma”

Benvenuto al mondo, figlio mio

Benvenuto al mondo, figlio mio!

Ti ho desiderato per una vita intera, ti ho sognato per anni e ti ho aspettato per 41 lunghe settimane. E ora che sei qui, ora che posso finalmente ammirare i lineamenti del tuo volto, ora che posso respirare il tuo profumo – dolcissimo –, ora che posso stringerti tra le mie braccia, non mi sembra vero che tu sia mio figlio. Ora che sono, finalmente, diventata mamma, non riesco a credere di avere un figlio. Continue reading “Benvenuto al mondo, figlio mio”