10 edifici da visitare a Sydney

Sydney è senza dubbio una città relativamente nuova rispetto ad altri posti, ma la capitale del New South Wales ospita ancora alcuni splendidi edifici storici, oltre a suggestivi edifici contemporanei. È vero che la città non ha fatto il lavoro migliore nel conservare il suo patrimonio architettonico; la facilità con cui i costruttori possono abbattere edifici e vomitarne di nuovi ci ha privato di alcuni tesori. Tuttavia, questa è ancora la città che ha commissionato uno degli edifici più famosi al mondo, e ci sono non poche meraviglie architettoniche da ammirare, dalle grandi case coloniali agli edifici postmoderni delle leggende del design.

Dagli strani e meravigliosi agli alti e imponenti, questi sono i miei preferiti 10 edifici da visitare a Sydney.

1) Sydney Opera House

Sarà ovvio e scontato che il simbolo della città sia in cima alla mia lista di edifici da visitare a Sydney, ma questo è l’edificio australiano più immediatamente riconoscibile al mondo. E infatti, nonostante il suo status di icona oggi, è un po’ un miracolo che il design visionario di Jørn Utzon sia stato scelto nella sonnolenta Australia del 1957, anche se meno sorprendente che Utzon sia stato successivamente licenziato e la sua visione compromessa. Questo edificio è ancora uno spettacolo impressionante, quasi cinque decenni dopo la sua apertura, ed è possibile fare un tour dell’Opera House per entrare in intimità con l’edificio, inclusi alcuni ospitati in diverse lingue e pacchetti completi “esperienze” varie.

Bennelong Point, Sydney

2) Queen Victoria Building

Progettato da George McRae per assomigliare a un palazzo bizantino, il QVB occupa un intero isolato su George Street, e un tempo dominava lo skyline di Sydney con il suo spettacolare tetto a cupola: una cupola di vetro interna racchiusa da una esterna rivestita di rame. Completato nel 1898 per celebrare il giubileo d’oro della regina Vittoria, ospitava originariamente i mercati di strada. È sopravvissuto a lunghi periodi di abbandono e minacce di demolizioni prima che un’azienda malese desse al QVB un rinnovamento tanto necessario negli anni ’80 con un budget di 75 milioni di dollari, riportando questo antico gioiello al suo antico splendore. Ora ospita 200 punti vendita, inclusi negozi, caffè e ristoranti, e di particolare rilievo sono le vetrate colorate, la scala circolare in ghisa e il pavimento e l’ascensore originali. Assolutamente imperdibile è l’albero di Natale che ogni anno è collocato sotto la cupola.

455 George St, Sydney

edifici da visitare a Sydney

3) One Central Park

Questo edificio in vetro del 2013 progettato dall’architetto francese Jean Nouvel e dal botanico Patrick Blanc è uno dei tanti “giardini verticali” che sono oggi molto di moda in tutto il mondo. È il primo del suo genere in Australia grazie al suo eliostato ecologico, uno specchio piano che riflette la luce solare e che conserva e produce energia solare per l’edificio. La sostenibilità urbana è centrale a questo progetto, che include una centrale termica centrale a basse emissioni, un impianto di riciclaggio dell’acqua, giardini pensili, contatori intelligenti e ampi spazi verdi aperti. Per tutto questo il Green Building Council of Australia gli ha assegnato 5 green stars ed è la più grande struttura del paese a ottenere questa certificazione. L’edificio contiene appartamenti, negozi, ristoranti e un cinema con 13 schermi.

28 Broadway, Chippendale

4) Dr Chau Chak Wing Building

Dopo cinque anni di speculazioni pubbliche sul design, questo edificio di Frank Gehry è stato inaugurato nel febbraio 2015, momento in cui il governatore generale Sir Peter Cosgrove lo ha descritto come “il più bel sacchetto di carta marrone schiacciato mai visto”. L’edificio ha una valutazione Green Star a 5 stelle dal Green Building Council of Australia, con elementi di design sostenibile tra cui il legname utilizzato, impianti e servizi efficienti dal punto di vista energetico e idrico e un serbatoio di acqua piovana da 20.000 litri. Il Dr Chau Chak Wing Building è la sede della Business School dell’University of Technology di Sydney e puoi ammirarlo da fuori dalla Goods Line, la passerella urbana che si estende dalla stazione centrale a Darling Harbour (è anche possibile entrare nell’edificio, ma la sua peculiarità è decisamente all’esterno).

14-28 Ultimo Rd, Ultimo

edifici da visitare a Sydney

5) Paddington Reservoir Gardens

Nel cuore di uno dei quartieri più chic di Sydney, si trovano le rovine di quello che un tempo era il principale bacino idrico della città. Agli inizi del secolo scorso la struttura  fu trasformata in un magazzino, mentre il tetto fu adibito a parcheggio per i residenti del quartiere. Quando questo crollò negli anni ’90 però, l’intera struttura rischiò di venire rasa al suolo ma per fortuna il desiderio di conservazione ebbe la meglio e nel 2006 gli architetti Tonkin Zulaikha Greer e James Mather Delane trasformarono questo luogo così funzionale in uno di piacere. Nel 2009 i Paddington Reservoir Gardens hanno vinto l’Australian Award for Urban Design e sono oggi una piccola oasi dove rilassarsi, approfittando delle sedie a sdraio messe lì a disposizione e della wifi gratuita.

251-255 Oxford Street, Paddington

6) The Calyx

La più recente aggunta alla mia lista di edifici da visitare a Sydney, situato nel cuore del Royal Botanic Garden di Sydney, il Calyx è definito come “i sepali di un fiore, che tipicamente formano una spirale che racchiude i petali e forma uno strato protettivo attorno a un bocciolo di fiore”. Progettato da PTW Architects e dall’architetto paesaggistico McGregor Coxall, the Calyx estremamente interessante dal punto di vista architettonico. Il Calyx è un fulcro di attività, sede di uno dei più grandi muri verdi dell’emisfero meridionale, caffè, negozi e un’entusiasmante gamma di eventi e laboratori. Si può accedere alle mostra botaniche del Calyx tramite donazione all’entrata.

Royal Botanic Garden, Sydney

7) Elizabeth Bay House

Progettata da John Verge per il segretario coloniale del NSW Alexander Macleay nel 1835 nel popolare stile revival greco dell’epoca, non si è badato a spese per la costruzione di Elizabeth Bay House. Conosciuta un tempo come “la più bella casa della colonia”, vantava la scala più bella dell’architettura coloniale australiana e viste mozzafiato su Elizabeth Bay e sulla baia di Sydney. Ma la stravaganza di Macleay si rivelò fatale e la sua famiglia, ormai piena di debiti, fu costretta a trasferirsi. Nel corso degli anni la grande vecchia casa è stata vandalizzata, in parte demolita e infine divisa in 15 monolocali. Ora gestita dall’Historic Houses Trust, la casa respira ancora una volta nobiltà, ricchezza e buon gusto ed è visitabile dal venerdì alla domenica. L’esterno è ancora bello, ma è l’interno che attira davvero la folla: le camere sono arredate come sarebbero state nel 1839-45, con mobili sontuosi e decorazioni eleganti che senz’altro meritano una visita, ma è il suo soffitto ellittio il pezzo forte della dimora.

7 Onslow Avenue, Elizabeth Bay

8) Art Gallery of New South Wales

La galleria d’arte del New South Wales è significativa per essere stata la prima galleria d’arte costruita appositamente nello stato. L’edificio è stato progettato dell’architetto governativo W. L. Vernon dopo che, gli amministratori della galleria d’arte richiesero un tempio classico per l’arte. Vernon ha debitamente consegnato una facciata adeguata con il suo portico neoclassico e sei colonne ioniche, e la galleria ha da allora assunto un significato sociale ed estetico come un grande monumento civico nella tradizione Beaux-Arts comune alle istituzioni culturali di Sydney all’epoca. Rimane comunque uno dei pezzi di architettura classica più impressionanti e sorprendenti di Sydney. L’ingresso alla galleria è gratuito.

2B Art Gallery Road, Sydney.

edifici da visitare a Sydney

9) Government House

Progettato nel 1834 dall’architetto della Regina Vittoria, Edward Blore, i piani per la Government House (la residenza ufficiale del governatore del NSW) dovettero essere modificati per tenere conto delle condizioni locali, come il sole australiano a nord piuttosto che a sud. Tuttavia, il concetto originale del revival gotico è rimasto, e i visitatori di oggi possono ancora godere dei merli decorati e degli interni dettagliati che ricordano molto più un castello di qualsiasi casa che abbia visto. I governatori del passato si sono dilettati nella ristrutturazione e negli ampliamenti con risultati alterni, ma le sale di rappresentanza meravigliosamente restaurate sono ora il miglior esempio di sfarzo vittoriano nel paese. Da non perdere sono i giardini esotici che circondano la dimora e che possono essere visitati come la residenza ogni venerdì, sabato e domenica (Government House è visitabile solo con tour guidati gratuiti, mentre i giardini sono accessibili indipendetemente).

Macquarie Street, Sydney

10) The Quadrangle @ The University of Sydney

Verso la metà degli anni 1840, il governo decise che Sydney avrebbe dovuto avere un’università e nel 1854 il compito di progettarla e costruirla fu affidato all’architetto coloniale Edmund Blacket. Attingendo alle grandi università come Oxford e Cambridge per la creazione di quella che è senza dubbio la sua opera migliore, il capolavoro in arenaria di Blacket in stile Tudor con tocchi gotici, è costituito dal quadrilatero principale, dallaGreat Hall e dal St. Andrews College. Grande attenzione è stata prestata ai dettagli, e ogni edificio è stato decorato con cura all’interno con cedro intagliato e all’esterno con torri e guglie decorate con gargoyles e doccioni, e abbellimenti finemente intagliati a mano tra cui statuette, terminali e stemmi. Il gruppo di edifici neogotici che formano il Quadrangle è probabilmente il gruppo più significativo di edifici neogotici in Australia e in assoluto uno dei miei preferiti edifici da visitare a Sydney.

Parramatta Road, Camperdown

edifici da visitare a Sydney

Questa non può e non vuole essere una lista esaustiva di tutti gli edifici da visitare a Sydney, ma solo una piccola introduzione agli edifici più impressionanti della città.

24 thoughts on “10 edifici da visitare a Sydney

  1. Il più curioso di tutti gli edifici a mio parere è proprio i sacchetto schiacciato e ti dirò anche l’Art Gallery mi sembra la copia esatta di quella situata a Philadelphia

    1. Non ho visto quella di Philadelphia ma qui ad esempio c’è anche la biblioteca statale che è praticamente identica.

  2. Hai fatto proprio bene ha raccogliere in un articolo tutti gli edifici importanti da visitare a Sidney, è molto utile per chi inizia a programmare un viaggio. Io prendo nota, così se qualcuno mi chiede, so cosa consigliare 😉

    1. Grazie! C’è talmente da vedere a Sydney che è difficile fare una lista di tutto, ma spesso si pensa alla città solo per i suoi edifici chiave o per la bellissima natura, e il resto viene dimenticato.

  3. Direi che devo tornare a Sydney! Ci sono molti edifici che non ho visto, alcuni non erano neanche costruiti come Dr Chau Chak Wing Building e One Central Park, sono stata a Sydney un pò di anni fa, comunque mi sacrificherei molto volentieri, è così bella!

    1. Alcuni sono molto recenti, altri magari non erano ancora famosi. Di sicuro è una città in continua evoluzione e ci sono tantissimi progetti che verranno completati nei prossimi anni.

  4. Mi piacerebbe molto visitare Sydney e l’Australia in generale, ma la vedo davvero tanto lontana. Mi spaventano un po’ le troppe ore di volo. Al massimo si potrebbe optare per un viaggio con delle tappe intermedie. Tu come hai fatto per raggiungerla? Hai scelto per un volo diretto o ti sei fermata in qualche altra località?

    1. L’Australia è senza dubbio lontana, ma tutto sommato passa veloce. E’ un giorno di volo, tutto qui. Ormai sono più di 10 anni che faccio questa tratta e sono quasi sempre andata direttamente. Le prime volte avevo avuto uno scalo di 21 ore a Singapore e ne avevo approfittato per fare un giro in città. Qualche anno fa abbiamo fatto un paio di notti a Singapore ed è stata la scelta ideale. In futuro vorrei approfittarne per vedere le città in cui facciamo scalo, come Dubai o Abu Dhabi.

  5. Quando sono stata a Sydney ho visto ovviamente l’Opera House e il Palazzo della Galleria d’Arte, ma non ho visto gli altri, interessanti edifici. Certo ne ho visti molti, Sydney è una città grande e che ho trovato fantastica, ma non penso di aver visto gli altri edifici che hai descritto! Davvero interessante!

    1. Purtroppo con i giorni contati è difficile vedere tutto, Sydney è davvero una città che offre moltissimo e a meno di non essere amanti dell’architettura è difficile includere questi edifici in un itinerario normale.

  6. Oltre all’ovvia Opera House non ricordo di aver visto altri edifici della tua lista. Il Calyx purtroppo non c’era ancora, sembra davvero un luogo suggestivo e poi i Botanical Gardens sono una vera meraviglia. Quanta nostalgia…

    1. Se sei stata a Sydney solo pochi giorni sicuramente non hai avuto modo di girare la città per vedere gli altri edifici. Dovrai tornarci! Quando sei stata qui?

  7. Nonostante sia una città assolutamente moderna mi ispira moltissimo: ha una mescolanza di stili che si trova poco volte nelle metropoli e questa sua qualità le dona davvero molta identità! Spero di vederla presto!

    1. Chi viene in Australia alla ricerca di edifici vecchi quanto quelli europei, inevitabilmente resterà deluso! Ma chi viene qui con la mente più aperta penso che trovi molte cose belle da apprezzare!

  8. Oltre la Opera House purtroppo non conoscevo nessuna delle opere da te descritte. I blog di viaggio sono un ottimo modo per ampliare le proprie conoscenze e colmare lacune geografiche.

    1. Le ore sono tante ma passano anche velocemente puoi approfittarne per fermarti un giorno o due dove fai scalo

  9. Hai usato la parola giusta: impressionanti. Quanto mi piacerebbe andare a Sidney… è una delle città dei miei sogni. A parte la fin troppo famosa Opera House mi sono incantata nella descrizione del The Calyx, quei giardini verticali sono uno spettacolo. E devo dire che anche il “sacchetto marrone” ha un suo perchè soprattutto per la sostenibilità ambientale, argomento su cui sto diventando sempre più sensibile.

    1. Sono tutti edifici molto particolari e diversi l’uno dall’altro che purtroppo vengono quasi sempre ignorati dal turista frettoloso

  10. A parte l’Opera House, non ne conoscevo nemmeno uno degli altri! Mi incuriosisce molto il Dr Chau Chak Wing Building: anche se la descrizione dell’edificio come un sacchetto di carta marrone mi fa molto ridere, devo dire che a me fa tornare in mente le opere di Gaudì. Magari sono solo io che voglio vedere qualcosa di più, ma a me sembra molto curioso e insolito 🙂

    1. Effettivamente io non lo vedo come un sacchetto di carta schiacciato, ma è sicuramente un edificio dalla forma e design insolito!

  11. Quando andrò in Australia non mancherò di visitare nessuno di questi edifici, il più iconico è sicuramente l’Opera House ma devo dire che anche tutti gli altri che hai mostrato sono molto belli e non li conoscevo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.