Guida a Wanaka, Nuova Zelanda

Situata nelle stupende Alpi nell’Isola Sud della Nuova Zelanda, a un’ora dalla più grande Queenstown, Wanaka attrae locali e turisti per la straordinaria bellezza della sua regione. Con la sua prossimità al Mt Aspiring National Park, il lago e le montagne intorno a Wanaka sono la base ideale per attività all’aperto in qualsiasi stagione dell’anno. Ma anche se non siete un tipo particolarmente attivo, Wanaka saprà sorprendervi con gallerie d’arte, negozi di vario genere e un’ampia scelta di ristoranti e caffetterie.

Eccovi la mia guida per esplorare Wanaka, Nuova Zelanda.


Leggi anche: Guida a Queenstown

Come arrivare e come muoversi intorno al Lago Wanaka

Situata nella zona centro-meridionale dell’isola sud della Nuova Zelanda, Wanaka è facilmente raggiungibile da ben tre aerporti internazionali: Queenstown, Dunedin and Christchurch. Da tutti e tre è possibile raggiungere Wanaka tramite macchine a noleggio, transfer privati, shuttle o regolari autobus di linea. Ma a meno di un’ora di macchina dalla cittadina, l’aeroporto internazionale di Queenstown è sicuramente il punto d’accesso più conveniente alla regione di Wanaka.

Per raggiungere Wanaka da Queenstown ci sono due opzioni: via Crown Range Mountains o Cromwell. L’opzione via Crown Range è senza dubbio la più scenografica, ma in inverno la strada è sconsigliata se non siete muniti – o pratici – di catene da neve. Dal centro di Queenstown, la strada passa dall’aeroporto e Frankton (dove si trova il centro commerciale più grande della zona), e poi da Lake Hayes e la splendida Arrowtown. Quando raggiungete la cima del Crown Range, a 1076 metri di altezza, potete fermarvi a un piccolo belvedere e ammirare questo splendido paesaggio ai vostri piedi.

Per gli amanti dell’outdoors, in cima al Crown Range ci sono due passeggiate: Rock Peak, della durata di un’ora, che regala vedute incredibili su Gibbston, i vigneti, Kawarau River e Queenstown, e Tuohys Saddle, che però vi porterà via circa 6 ore. Quando mancheranno solo 15 minuti a Wanaka, vi ritroverete a passare dal Cardrona, dove si trova l’icononico Cardrona Hotel. D’estate, il suo giardino è un ottimo posto dove fermarsi a pranzo, mentre d’inverno il Cardrona Ski Resort è molto frequentato dalle famiglie e da sciatori principianti ed intermedi.

La seconda strada per raggiungere Wanaka da Queenstown passa da Cromwell lungo la Kawarau Gorge. Nonostante questo tragitto sia più lungo – circa 90 minuti -, la strada è meno impegnativa perché evita le montagne. Ma non per questo è un viaggio noioso! Questo percorso passa dai vigneti di Cromwell e dal Lago Dunstan. La vecchia Cromwell è una ricostruzione del villaggio originario durante l’era della corsa all’oro e merita senza dubbio una visita!

Via Cardrona e Cromwell

In questo angolo di mondo il modo migliore per muoversi è senza dubbio un veicolo proprio o a noleggio. Per chi sceglie di girare la Nuova Zelanda in un lungo e in largo, i camper, van e macchine attrezzate ad “alloggio” sono la scelta più logica; nel nostro caso, essendo qui sono per qualche giorno, abbiamo preferito noleggiare il veicolo e dormire in hotel e motel. Personalmente, abbiamo noleggiato una macchina con Go Rentals e siamo stati soddisfatti della scelta – a parte il fatto che la Toyota Corolla che avevamo prenotato si è rivelata più piccola di quello che pensavamo e abbiamo avuto qualche problema a far stare il passeggino e tutti i bagagli nel bagagliaio… ma questo non è sicuramente colpa della compagnia, ma della nostra scarsa conoscenza di macchine!

Cosa fare intorno al Lago Wanaka

Visitare Wanaka

Nel cuore della città, accanto a quello che è conosciuto come il Dinosaur Park – un must se avete bimbi al seguito – si trova il Wanaka wharf: fin dalla sua costruzione nel 1880,  questo pontile di legno è stato una vera e propria icona della cittadina da cui intere generazioni si sono tuffate nelle acque cristalline del lago.

Da qui parte una bellissima passeggiata che costeggia tutto il lago fino a Waterfall Creek Seat passando da #thatwanakatree. La passeggiata è estremamente piacevole, con continui punti panoramici dove fermarsi per apprezzare la bellezza del lago, le fronte dei salici piangenti che si tuffano verso l’acqua e le numerosissime anatre che nuotano qua e là. In circa 20 minuti (1.5 chilometro) di passeggiata arriverete a quello che è diventato senza dubbio il simbolo di Wanaka: #thatwanakatree.

wanaka
Passeggiando sul lungolago dal centrocittà fino a #thatwanakatree

Chi l’avrebbe mai detto quasi 80 anni fa che questo salice fragile sbocciato da un vecchio palo facente parte di una staccionata che impediva ai greggi di pecore di andarsene a passeggiare in città, sarebbe un giorno diventato famoso? Ma questa è la potenza dei social media – e di Instagram in particolare – che hanno dato a #thatwanakatree una popolarità ineguale! Per molti è una fama immeritata, per altri un’ossessione: per me sicuramente una tappa inusuale e interessante… in fondo non capita tutti i giorni di trovare un albero quasi centenario che se ne sta tranquillo in mezzo al lago, no? Cercate di visitarlo quando c’è l’alta marea e possibilmente nella luce tenue di alba e tramonto per avere le foto migliori.

Wanaka sarà anche una cittadina piccola ma è una molto patriottica (Wanaka ha perso 36 soldati nelle due guerre mondiali) e il suo War Memorial è un luogo molto amato da locali e turisti. Ma forse più che per la “sacralità” del posto, è l’incredibile vista che si gode da qui a renderlo così popolare.

guida a wanaka

Un’attrazione decisamente inusuale ma molto amata soprattutto dai più piccoli è Puzzling World. Unico nel suo genere, questo “museo” che museo non è, dal 1973 intrattiene e confonde i visitatori con tutto quello che è eccentrico e strano. Dal gigante labirinto a puzzle criptici, da edifici bizzarri alla stanza delle illusioni, questo è il luogo perfetto per mettere in discussione la vostra percezione della realtà.

Crociera sul Lago Wanaka

Circondato da picchi innevati e verdi montagne, il Lago Wanaka è meravigliosamente pittoresco. E uno dei modi migliori per apprezzare tutta la sua bellezza e scoprire le varie isole che lo costellano, è senza dubbio dall’acqua. Non dovrebbe stupire allora che tra le attività più popolari della zona c’è la navigazione del lago con una delle diverse compagnie che offrono questo genere di tour.

Noi abbiamo scelto di affidarci a Lake Wanaka Cruises perchè è una compagnia locale che offre la possibilità di abbinare la crociera sul lago a una passeggiata su una delle isole. A seconda del tempo che avete a disposizione, a bordo di Dual Image, un catamarano di 16 metri, potete raggiungere Ruby Island (1 ora a/r), Stevenson Island (2 ore a/r) o Mou Waho Island (3.5 ore a/r). Ogni isola ha la sua peculiarità e l’esperto Adam vi accompagnerà a scoprire la sua storia e la natura. E non dimenticatevi ovviamente la macchina fotografica, perchè il paesaggio qui è di una bellezza mozzafiato.

Wanaka
Noi abbiamo optato per la splendida Stevenson Island

Visitare i dintorni di Wanaka

I dintorni di Wanaka offrono veramente tantissimo per tutti i gusti e le tasche. Che il vostro interesse sia sciare o degustare vini, che sia windsurf sul lago o una passeggiata in montagna, non dovrete spostarvi di molto per trovare quello che fa per voi.

La prima tappa è il belvedere sulla splendida Glendhu Bay, a soli 10 minuti da Wanaka. Se avete la fortuna di visitare questa piccola baia in una giornata senza vento, scoprirete cosa la rende così famosa: acque cristalline che riflettono i picchi innevati del Mt Aspiring e Tititea e un bellissimo sentiero che costeggia tutto il lago fino a Wanaka. Dall’altro lato, potete continuare oltre Glendhu Bay verso il Mt Aspiring, passando da Diamond Lake: all’ingresso del Mt Aspiring National Park si trova il famoso Rob Roy Glacier, che potrete sorvolare in elicottero o esplorare a piedi!

Nella direzione opposta si trova Lake Hawea, meno famoso del gemello Lake Wanaka ma non per questo meno affascinante. Qui troverete paesaggi e sentieri più selvaggi, mentre vi lasciate la civiltà alle spalle guidando verso Makarora. La prima tappa è alla Lake Hawea Dam, la diga che si trova a sud del lago costruita nel 1958; da qui, proseguite lungo la sponda occidentale del lago fino al Lake Hawea Lookout. Da qui avrete una vista mozzafiato a 180 gradi su tutto il lago da nord a sud, fiancheggiato da alcune delle catene montuose più impressionanti di tutta la Nuova Zelanda, le Barrier, Young & Grandview Ranges.

guida a Wanaka

Da qui potete proseguire fino a The Neck, dove un sottile istmo divide il Lake Hawea dal Lake Wanaka. Anche se non riuscirete ad abbracciare con uno sguardo solo entrambi i laghi, questa striscia di terra è particolarmente panoramica, soprattutto se continuate fino al Lake Wanaka Lookout, da dove avrete nuovamente una vista a 180 gradi su tutto il lago, la Makarora Valley e Mou Waho Island. Da qui potreste continuare fino a Makarora e i ghiacciai, ma se siete basati a Wanaka e qui solo in giornata potrebbe essere un po’ troppo lunga come escursione.

Tra vini e piste da sci

La regione di Wanaka e del Central Otago hanno una lunga reputazione per gli ottimi vini che offrono grazie al clima perfetto di questa zona. Tra i vini più famoso prodotti nella regione ci sono Pinot Noir, Riesling, Sauvignon Blanc, Chardonnay e Gewürztraminer, che potrete assaggiare in uno dei tanti vigneti della zona. Il più rinomato e popolare grazie alla sua vicinanza alla Wanaka è il Rippon Vineyard: oltre ai suoi famosissimi vini, questo splendido vigneto merita una visita per la spettacolare vista che offre sul lago e sulle Southern Alps.

Se visitate Wanaka in inverno e vi piace sciare, qui troverete comprensori per ogni livello. Snow Farm, a soli 40 minutes da Wanaka, è l’unico comprensorio da fondo dell’intera Nuova Zelanda, con oltre 55 chilometri di sentieri per sciatori di ogni livello. E se lo sci alpino è più per voi, nella zona ci sono i comprensori di Cardrona Alpine ResortTreble ConeSoho Basin (privato), tutti a circa mezz’ora di distanza dalla città e famose per le loro spettacolari piste. E infine, per chi preferisce stare con i piedi per terra, c’è la possibilità di percorrere interi sentieri con le ciaspole, oppure farsi trascinare su una slitta dai cani. In ogni modo, il divertimento a Wanaka in inverno è assicurato!

Dove alloggiare

Per il nostro soggiorno abbiamo alloggiato presso il Wanaka Hotel: a pochi metri dal centrocittà e dal lago, non potevamo scegliere alloggio migliore! Il personale ha fatto il possibile per accogliere noi e il nostro bambino e questo è stato molto apprezzato. Inoltre l’hotel dispone di cucina, lavanderia e deposito per le bici per gli ospiti, oltre ad offrire una caffetteria e ristorante messicano in loco che lo rendono ottimo per mangiare un boccone senza allontanarsi troppo. Unica pecca è che l’hotel, le cui ossa non sono sicuramente moderne, non dispone di ascensore, e se la vostra camera è al primo piano, tenete presente che dovrete portare le valige su per le scale. Inoltre, se avete una camera che si affaccia sul lago o giardino dal lato del Amigos Mexican Grill, il venerdì e sabato sera potreste avere il sonno un po’ disturbato dagli avventori del locale. Ma in generale, è stata un’ottima scelta per noi e non esiteremo a tornarci se ci capiterà l’occasione!
guida a wanaka
la vista dalla nostra camera

Dove mangiare

Pur essendo piccolina, Wanaka offre decisamente tanto in termini di ristoranti e bar, oltre che il famoso Wanaka Artisan Market che si tiene tutti i giovedì pomeriggi. In termini di ristoranti, la scelta è davvero ampia: dalla cucina messicana a quella cinese, dai locali ultra moderni ad accoglienti chalet di montagna, da enoteche ad hamburgerie, di sicuro in città troverete il ristorante che fa per voi.

Ma quello che rende Wanaka diversa è la presenza – bizzarra ma divertente – di camioncini che vengono vari tipi di street food: dal caffè al pollo arrosto, dal sushi alla pizza, dal fish & chips (il camioncino di Erik è il più famoso) alle crepes (Charlie Brown è un altro must), passando per i burritos, questi camioncini sono disseminati un po’ dappertutto in città e sono perfetti per un pasto al volo.

Federal Diner, Kai Whaka Pai & Relishes Cafe sono tutti ottimi caffè per colazione, con la solita combinazione di continental breakfast e pasticceria varia. Ma se cercate un’ottima pasticceria, non potete non fermarvi a Pembroke Patisserie, ad Albert Town – di strada verso Lake Hawea -, una vera e propria istituzione da queste parti.

Altra tappa per gli amanti dei dolci è Patagonia Chocolates, una catena di negozi che troverete anche in altre città, rinomata per i suoi cioccolati ovviamente, ma che io posso assolutamente raccomandare anche per il loro gelato.

guida a Wanaka

Ed eccovi la mia guida a Wanaka, splendida cittadina forse oscurata dalla vicina Queenstown, ma che invece merita tutta la fama possibile. Perché è splendida, con tantissimo da fare in ogni stagione, per ogni età e gusto!


Post scritto in collaborazione con Lake Wanaka Cruises

32 thoughts on “Guida a Wanaka, Nuova Zelanda

  1. Che meraviglia questi paesaggi immersi nella natura incontaminata! Adoro la figura di quello albero solitario, mi fa molta simpatia e lo trovo stupendo. Che bella la natura! 🌳💚

  2. La Nuova Zelanda è una di quelle mete che non so se mai riuscirò a visitare anche se mi piacerebbe davvero molto. Mi accontento di leggere e vedere foto meravigliose come queste.

    1. Io non avrei mai pensato di visitarla, prima di trasferirmi in Australia! Da qui è molto più accessibile!

  3. La Nuova Zelanda per una hiker come me è una specie di santo graal, poi adesso che ho scoperto che c’è il
    Gelato…. aspetto solo che riaprano le frontiere!!!

  4. Che scorci meravigliosi! La crociera la farei sicuramente! La Nuova Zelanda è uno dei miei più grandi travel dreams, lo ammetto, chissà se riuscirò mai a relaizzare questo grandissimo desiderio!

  5. Non sono mai stata in Nuova Zelanda e non conoscevo Wanaka. Mi sembra un posto che ispira tranquillità e relax, forse anche per via dei paesaggi vagamente scozzesi. Insomma, avrei proprio bisogno di una vacanza così in questo momento!
    Ho visto le foto dell’albergo sul loro sito, e mi sembra davvero bello, soprattutto con quella vista sul lago.
    E poi le bancarelle dello street food… è il mio posto!

    1. Non sono mai stata in Scozia, quindi non potrei fare il paragone, ma per il resto ci hai azzeccato!

  6. Questi paesaggi sono davvero belli e guardare le tue foto mi ha fatto sognare di essere lì immersa nella natura… Non appena finirà tutto questo, sarà senz’altro una delle prime cose che farò!

  7. La Nuova Zelanda è fra quei paesi assolutamente in cima alla mia bucket list, e così pure Wanaka, appunto, col suo tree. Grazie per questo articolo così dettagliato me lo salvo per quando finalmente riuscirò ad arrivare in queste terre meravigliose.

  8. Ammetto che della Nuova Zelanda so davvero poco ma quanta meraviglia custodisce! Questo lago mi ha davvero dato l’idea di grande pace!

    1. La Nuova Zelanda e’ un paesino piccolo ma di enorme bellezza. Non vedo l’ora di poterci tornare per scoprirne altre zone!

  9. Chissà se andrò mai in Nuova Zelanda, una terra incantevole. Non a caso celebre location di una conosciuta saga fantasy.
    Grazie alle foto meravigliose ho viaggiato con la fantasia, comodamente da casa.

  10. Non so ma Wanada mi ricorda molti paesaggi di libri e anche dei libri sui viaggi, poi regala dei paesaggi da urlo come piacciono a me.

  11. You had me at… il titolo! 😄 Davvero, che bello, non vedo l’ora che il turismo si sblocchi per fare un giro da quelle parti, ce l’ho in programma da un po’!

    1. Non vedo l’ora guarda! Avevamo in programma un paio di bei viaggi quest’anno ed è saltato tutto. Se hai qualche giorno un giro a Queenstown e Wanaka te lo raccomando proprio!

  12. Che splendore! La nuova zelanda è da sempre nella mia lista degli imperdibili e oggi ho scoperto un nuovo luogo da non perdere!

    1. Ti dirò che io non la conoscevo proprio prima di organizzare questo viaggio, eppure merita tantissimo e mi è piaciuta molto di più della più popolare Queenstown!

    2. La Nuova Zelanda è tra i miei più grandi travel dreams… Presto o tardi quindi un salto c’è lo farò! Wanaka sembra davvero un posto incantevole! Me lo segno!

    1. Hai ragione! E non siamo stati neanche fortunatissimi perchè abbiamo beccato giorni di vento che non ci hanno fatto catturare l’effetto a specchio per cui queste zone sono famose

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.