Dove sciare in Australia: guida completa

Se parlo di sci e snowboard, sicuramente il primo pensiero non va all’Australia. Questo paese viene infatti più comunemente associato a immagini di caldo, mare e spiaggia. Ma in Australia ti assicuro che ci sono anche il freddo e la neve, l’inverno in Australia può risultare anche più tosto che in Europa e Nord America grazie alla scarsità di un adeguato isolamento termico nella case. Può forse sorprenderti quindi che anche in Australia si possa sciare! Nonostante la vicina Nuova Zelanda sia sicuramente una meta più prediletta per gli sport invernali, in Australia esistono 453 km di piste spalmati su solo 6 comprensori sciistici in 2 stati, serviti da 126 impianti di risalita. Nella lista dei migliori comprensori sciistici in Australia il primo posto va al comprensorio di Mt. Buller, che ha anche il migliore rapporto prezzo-prestazioni. Il più alto comprensorio sciistico è Thredbo, che raggiunge un’altitudine di 2.037 metri.

Con l’arrivo dell’inverno in Australia a inizio giugno, i campi da sci del paese si aprono per gli affari (della neve). Ecco la mia guida su dove sciare in Australia, sulle piste nel New South Wales e nel Victoria e cosa aspettarti quando arrivi lì.

Dove sciare in Australia: New South Wales

THREDBO

Per lo sci e lo snowboard sono disponibili 70 km di piste con 11 impianti di risalita. Il comprensorio si trova ad un’altitudine tra i 1.365 e i 2.037 m.

A sei ore d’auto a sud di Sydney si trova Thredbo, una località montana per coloro che amano piste più lunghe, sistemazioni comode con tutte le attività possibili a portata di mano e una vivace scena serale. Thredbo è anche conosciuta per avere le cinque piste da sci più lunghe in Australia, il terreno più ripido del paese e il punto più alto d’Australia raggiungibile con skilift. La pista da sci più lunga dell’Australia, la Thredbo Supertrail, è una dura prova per i muscoli delle gambe fatta di 5,9 km di neve trattata. Gli sciatori esperti possono provare The Bluff per una giornata di sci sulla neve fresca o scendere la Dead Horse Gap se preferiscono il fuoripista. Gli sciatori di livello intermedio ameranno l’area The Cruiser e la High Noon, mentre i principianti avranno una pista da sci dedicata completa di seggiovia. Puoi anche iscriverti alla fiaccolata che si svolge settimanalmente ogni sabato sera, quando gli istruttori di sci e gli ospiti scendono dopo il tramonto dalla cima della montagna fino al villaggio. Entra nel Kareela Hutte per un pranzo all’europea o prova il Merritts Mountain House per rifocillarti rapidamente prima di lanciarti nuovamente giù per i pendii. Dopo una bella e stancante sciata, fermati al Cascades per assaggiare un famoso hamburger gourmet, spalmato di burro di midollo e tartufo. Per sentire un po’ di musica dal vivo e sorseggiare un bicchiere di vin brulè, c’è il Schuss Bar. Se invece vuoi fare festa tutta la notte c’è il Mumm Alpine Bar, l’unico locale a Thredbo aperto fino a tardi. Dopo una giornata sulle piste e la notte in città, non c’è posto migliore del The Eastern per riposare le stanche membra. Un paio di lussuosi appartamenti AirBnB nel villaggio di Thredbo, con viste spettacolari sulla montagna. Il The Denman è un’altra deliziosa sistemazione non troppo costosa situata nel cuore della città. 

Come raggiungere Thredbo: è possibile raggiungere il comprensorio in macchina da Sydney (6 ore) o da Canberra (2.5 ore), oppure con un volo diretto da Brisbane o Sydney a Cooma (Snowy Mountains), che dista un’ora di macchina dal comprensorio.

Costo: dai $169 per uno skipass giornaliero per adulto + $29 al giorno per entrare nel Kosciuszko National Park.

PERISHER

Per lo sci e lo snowboard sono disponibili 100 km di piste con 42 impiantidi risalita. Il comprensorio si trova ad un’altitudine tra i 1.605 e i 2.034 m.

Se ti piacciono le stazioni sciistiche grandi, allora Perisher fa al caso tuo. Questo resort non solo è il più vasto dell’Australia, ma di tutto l’emisfero australe, con oltre 1.200 ettari di territorio sciabile. Perisher si trova a sei ore a sud di Sydney ed è raggiungibile in auto dalla cittadina sul lago di Jindabyne o tramite Skitube dal limitrofo Lake Crackenback Resort. A Perisher è possibile soggiornare direttamente in montagna, tuttavia non esiste un villaggio sciistico centrale, quindi le attività di intrattenimento dovrai creartele tu, magari invitando gli altri ospiti del lodge per una cena. Alcune delle sistemazioni più gettonate sono il Marritz Hotel o il The Man From Snowy River Hotel. Perisher fa parte del circuito Vail Resorts Epic Pass, che consente ai turisti internazionali che sciano in un resort del circuito del Nord America di sciare gratis se in possesso di un Epic Pass. Gli sciatori di tutti i livelli apprezzeranno i pendii ondulati di Perisher. Se avete dei bambini portateli al terrain Park, lo adoreranno. Perisher ha alcuni dei migliori terrain park del paese e qui si allenano molti snowborder e sciatori olimpici degli X Games. Ma il divertimento non finisce quando il sole tramonta a Perisher, perché ogni martedì e sabato la pista della Front Valley è illuminata per lo sci notturno.

Come raggiungere Perisher: è possibile raggiungere il comprensorio in macchina da Sydney (6 ore) o da Canberra (2.5 ore), oppure con un volo diretto da Brisbane o Sydney a Cooma (Snowy Mountains), che dista un’ora di macchina dal comprensorio.

Costo: dai $139 per uno skipass giornaliero per adulto + $29 al giorno per entrare nel Kosciuszko National Park. È possibile acquistare skipass solamente per mattina, pomeriggio o notte.

CHARLOTTE PASS

Per lo sci e lo snowboard sono disponibili 10 km di piste con 4 impianti di risalita. Il comprensorio si trova ad un’altitudine tra i 1.765 e i 1.954 m.

Anche se è vicino a Perisher, arrivare a Charlotte Pass è un’avventura in sé: l’unico modo per entrare durante i mesi invernali è attraverso un viaggio incredibilmente panoramico sull’Oversnow Transport. Il resort stesso è il più alto dell’Australia (1765 metri) e presenta abbondanti nevicate, quindi le sue 19 piste sono generalmente aperte per tutta la stagione. Che tu sia dell’umore giusto per una cioccolata calda o un cocktail potente, un drink dopo la neve al Kosciuszko Chalet Hotel lenirà l’anima e si trova proprio sulle piste, permettendo di ritornare subito sugli sci per i più temerari.

Come raggiungere Charlotte Pass: è possibile raggiungere il comprensorio in macchina da Sydney (6 ore) o da Canberra (2.5 ore), oppure con un volo diretto da Brisbane o Sydney a Cooma (Snowy Mountains), che dista un’ora di macchina dal comprensorio.

Costo: dai $129 per uno skipass giornaliero per adulto + $120 a/r per trasporto con oversnow dal Guest Services Office in Perisher Valley.

Dove sciare in Australia

Dove sciare in Australia: Victoria

FALLS CREEK

Per lo sci e lo snowboard sono disponibili 92 km di piste con 11 impianti di risalita. Il comprensorio si trova ad un’altitudine tra i 1.500 e i 1.780 m.

La località sciistica più bella dell’Australia si trova a sole quattro ore e mezza da Melbourne o a due ore dall’aeroporto di Albury. Falls Creek è un villaggio sciistico solo pedonale, dove tutte le sistemazioni, i punti di ristoro e le attività su neve sono vicinissimi, quindi porta sempre con te i doposci. La più grande stazione sciistica del Victoria, Falls Creek è ideale anche per le famiglie, con una scuola di sci e le piste per bambini che si snodano attraverso i boschi magici. Circa 450 ettari sono dedicati allo sci e allo snowboard, con 92 piste ufficiali. Se ti piace l’avventura, partecipa a un Steve Lee Backcountry Tour. Salta su una motoslitta sulla quale potrai farti portare dall’olimpionico australiano che ti guiderà tra la neve fresca per sciare o fare snowboard. Dopo una lunga sciata, rilassati con un massaggio alla SpaQ. Poi prova l’Elk e cena in un ambiente cordiale al tepore di un camino, l’Astra Lodge per un dopo sci in vero stile europeo oppure prova il QT Hotel e assaggia gli hot dog veloci preparati dal Kran-Ski Stand.

Come raggiungere Falls Creek: è possibile raggiungere il comprensorio in macchina da Melbourne (4.5 ore) oppure con un volo diretto da Melbourne, Brisbane o Sydney ad Albury, che dista due ore di macchina dal comprensorio.

Costo: dai $140 per uno skipass giornaliero per adulto + $52.50 al giorno per Resort Entry Permit.

MOUNT HOTHAM

Per lo sci e lo snowboard sono disponibili 50 km di piste con 11 impianti di risalita. Il comprensorio si trova ad un’altitudine tra i 1.450 e i 1.845 m.

Il villaggio sciistico di Mount Hotham si estende sulla cima della montagna perciò la prima sciata della giornata è alla seggiovia. Questo significa che potrete dormire letteralmente al di sopra delle nuvole in hotel o nel lodge respirando la vera atmosfera montana. Hotham, come è noto, è la montagna gemella di Falls Creek e anch’essa dista quattro ore e mezza d’auto da Melbourne. Se desideri visitare Falls Creek mentre soggiorni a Hotham, le due stazioni sono collegate con un servizio di Heli-Link in giornata, che ti permette di soggiornare in una stazione e sciare nell’altra. Questa è una montagna per chi ama le discese più ripide e più lunghe, con una combinazione impressionante di piste di livello intermedio, avanzato ed esperto. Per gli esperti c’è la Mary’s Slide. La pista per principianti è separata dal resto della collina e dispone di una seggiovia dedicata e la scuola di sci per bambini. Se vuoi provare un’esperienza veramente unica, prenota il tour in slitta trainata dagli husky sulle piste da fondo. Hotham è servita anche da Dinner Plain, un villaggio costruito appositamente che si trova a 15 minuti lungo la strada, pieno di bar e ristoranti. Fermati qui per un tradizionale trattamento alla Onsen Spa, l’antidoto perfetto per una faticosa giornata sulle piste. La sera, entra al Pegasus Alpine Club, un lodge adatto alle famiglie con una vista incredibile sulla montagna.   

Come raggiungere Mount Hotham: è possibile raggiungere il comprensorio in macchina da Melbourne (4.5 ore) oppure con un volo diretto da Melbourne, Brisbane o Sydney ad Albury, che dista due ore e mezzo di macchina dal comprensorio.

Costo: dai $140 per uno skipass giornaliero per adulto + $48.80-$61.00 al giorno per Resort Entry Permit.

MOUNT BULLER

Per lo sci e lo snowboard sono disponibili 100 km di piste con 21 impianti di risalita. Il comprensorio si trova ad un’altitudine tra i 1.390 e i 1.790 m.

Gli abitanti di Melburne amano Mount Buller e la sua vicinanza alla città. Occorrono infatti solo tre ore per raggiungerla. Con oltre 300 ettari sciabili, circa 80 chilometri piste segnate e la più grande rete di skilift e seggiovie del Victoria, ce n’è abbastanza per impegnarsi duramente tutto il giorno, con un buon mix di piste per principianti e per esperti. Questa località è la dimora di molti campioni australiani delle olimpiadi invernali e la stazione ospita regolarmente competizioni, tra cui l’ABOM Mogul, quindi durante il tuo soggiorno potresti assistere alle migliori esibizioni al mondo. I bambini adoreranno le gite in slitta trainate dai cani, a bordo di una slitta tradizionale con un gruppo di husky da competizione che li trasporteranno in un magico paesaggio invernale. Festeggia con una pizza alla pizzeria del Breathtaker Hotel o vestiti di tutto punto per cenare al Signature Restaurant che si trova accanto. Fai un salto allo Snow Pony tra la gente del posto e non andartene senza aver ballato al famoso Kooroora Hotel. Passa la notte al Breathtaker Hotel & Spa o al Mt Buller Chalet, che si trovano nel cuore del villaggio. 

Come raggiungere Mount Buller: è possibile raggiungere il comprensorio in macchina da Melbourne (3 ore) oppure con un volo diretto da Melbourne, Brisbane o Sydney ad Albury, che dista due ore di macchina dal comprensorio.

Costo: dai $149 per uno skipass giornaliero per adulto + $49-$61.00 al giorno per Resort Entry Permit.

Dove sciare in Australia

Alcune considerazioni generali

Come hai potuto constatare, sciare in Australia è non è necessariamente semplice, economico e alla portata di tutti. La stagione sciistica in Australia è relativamente breve (in generale da fine maggio a fine settembre, ma ovviamente varia di anno in anno), e l’intera industria fa tutto il possibile per guadagnare il più possibile nella breve finestra operativa che ha.

Innanzitutto, gli unici impianti sciistici si trovano nel NSW e nel Victoria, e sono raggiungibili solo in auto anche dalle capitali di questi stati (oppure aereo + auto): se si arriva dagli altri stati australiani, bisogna chiaramente considerare il volo interno più il noleggio dell’auto, oltre al tempo richiesto per andare dall’aeroporto al comprensorio. Inoltre, il costo dello skipass giornaliero in aggiunta al pass per entrare nei rispettivi parchi nazionali, è veramente alto se paragonato ai comprensori italiani, soprattutto se si considera una famiglia di più persone. Idem il noleggio di tutto l’equipaggiamento per sciare: i costi sono alti, così come è alta la richiesta, perciò è sempre una buona idea prenotare presso il centro noleggio in anticipo. Infine, sono molto costosi anche gli alloggi nei paesi limitrofi agli impianti sciistici. Tutto questo rende un’escursione sulla neve un’esperienza veramente costosa, sia in tempo di soldi che di giorni richiesti. (*)

Ma sciare in Australia è un’esperienza profondamente diversa dal farlo in Italia e l’esperienza mi è molto piaciuta. Innanzitutto il panorama è profondamente diverso: nei comprensori australiani non troverete i pini così tipici delle montagne italiane, ma eucalipti! E ovviamente anche la fauna è diversa: non si trovano qui cervi e stambecchi, ma wombat, echidne e anche canguri! Se scendete da una pista e un canguro ti taglia la strada, saprai di essere decisamente in Australia! Anche il semplice mangiare in rifugio è un’esperienza a sé: dimenticati polenta e salamella, e apriti alla possibilità di avere pho o sushi tra una discesa e l’altra!

(*) Devo ammettere però che la mia opinione è influenzata dal fatto che la mia famiglia possiede una casa in montagna, nelle vicinanze di numerosi impianti sciistici. Possedendo poi tutta l’attrezzatura per sciare, è ovvio che in Italia per me andare a sciare è un’esperienza molto economica, dovendo solo pagare per lo skipass giornaliero. Mi rendo conto che per chi proviene da altre regioni italiane, i costi potrebbero essere tutto sommato non troppo lontani da quelli australiani, anche se uno skipass così costoso è ben al di sopra dei 58 euro (equivalenti a circa 90$) di Cortina d’Ampezzo, che è il comprensorio più costoso in Italia secondo skiinfo.it.


Sono un’avida sciatrice da quando ho 5 anni e in Italia ho sciato in moltissimi diversi comprensori. L’Australia non è decisamente paragonabile alle piste europee o nord-americane, sicuramente gli impianti del Giappone o della Nuova Zelanda sono più adatti agli sciatori e snow-boarders più esperti, ma sulla base della mia esperienza, i vari comprensori australiani hanno tutto quello che serve per avere il perfetto weekend di sci in Australia!

16 thoughts on “Dove sciare in Australia: guida completa

  1. Sempre utilissimi i tuoi consigli!
    Quando si pensa all’Australia, si pensa a un diverso tipo di paesaggi. Mi fa quasi strano vedere anche la neve!

    1. A me ha fatto stranissimo vedere gli eucalipti in mezzo alla neve invece che i pini a cui siamo abituati in Italia!

  2. Non credevo che in Australia si potesse sciare. Adoro la neve e mi piace lo sci anche se è da parecchio tempo che non lo pratico. È vero, i costi sono un po’ alti, ma credo che si possa fare almeno una volta. Mi piacerebbe poter sciare in un ambiente totalmente diverso dal nostro, deve essere davvero una bella esperienza!

    1. La penso proprio come te, ho voluto fare quest’esperienza perché molto diversa da quella che si può fare in Italia e ne è valsa sicuramente la pena. Ma con riguardo ai costi, non è sicuramente una vacanza che si fa a cuore leggero!

  3. No vabbè!! Già volevamo programmare un viaggio in Australia per il 2023 per vedere la barriera corallina e tutto il resto .. ma addirittura la neveeee! Noi adoriamo la neve e ti dico che dopo aver letto il tuo articolo siamo piuttosto combattute sul periodo di viaggio. C’è ancora tempo .. ma che bello!!

    1. Diciamo che potreste avere entrambe le cose: il nord del Queensland infatti rimane abbastanza caldo tutto l’anno e con la muta giusta potresti tranquillamente fare un’escursione in barriera corallina, ma allo stesso tempo andare al sud per una bella sciata!

  4. Mi hai spiazzata! Giuro! Prima di tutto non credevo che in Australia potesse nevicare (al contrario della Nuova Zelanda) e in secondo luogo non pensavo si praticasse lo sci! Ma pensa te, l’Australia ha proprio mille volti!

    1. L’Australia è veramente un paese enorme che attraversa molte fasce climatiche. Anche se le montagne qui non sono altissime, lo sono abbastanza per avere neve e dare la possibilità di sciare!

  5. Adoro quasi ogni cosa dell’Australia, e per me è sempre bello e interessante leggere articoli che riguardano questo paese, sapevo della possibilità di sciare … però costosetto eh!

  6. Questo articolo mi ha stupita piacevolmente! Premesso che non sono una appassionata di sci, non avevo mai pensato che ci fossero delle località sciistiche in Australia.

    1. Non ti preoccupare, non sei la sola a non conoscere questo aspetto della vita Down Under!

  7. Ora so che anche in Australia lo sci è molto diffuso! Non ci avrei mai pensato! Vedo che i costi degli skypass sono abbastanza altri, presumo in linea col tenore di vita, confermi?

    1. Sicuramente non è uno sport amato e praticato da tutti, ma per gli amanti dello sci non ci sono costi o distanze che tengano! Sicuramente il costo dello skipass è in linea con il tenore di vita, ma è comunque molto più alto che un pass giornaliero per qualsiasi altra attività, soprattutto se si aggiunge il costo dell’attrezzatura

  8. Ho letto con molto interesse e anche mangiandomi un po’ le mani. Sono stata in alcune delle zone del Victoria di cui parli ma solo di passaggio durante qualche breve viaggetto o weekend, e soprattutto non in inverno! Tra l’altro io non ho mai sciato al di là di un po’ di fondo fatto da piccola, quindi avrei davvero amato imparare in Australia. E invece è andata com’è andata. Va beh 🙂

    1. Non si può vedere tutto nel poco tempo che abbiamo a disposizione! Neanche io sono stata in tutti questi comprensori purtroppo, pur amando molto lo sci. Purtroppo sono troppo lontani da Sydney e ora col piccolo è davvero troppo complicato. Ma c’è sempre un domani, giusto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.