Come muoversi a Sydney

Sydney vanta un’ampia rete di trasporti pubblici, con cui turisti e locali possono spostarsi facilmente in città e nei dintorni. Grazie ad autobus, treni, traghetti e tram, ma anche taxi, uber e water taxi, è facile raggiungere ogni angolo di Sydney e periferia, anche grazie a un sistema di mezzi pubblici non particolarmente complesso. Se è vero che paragonato all’Italia, muoversi con i trasporti pubblici a Sydney non è decisamente economico, questa rimane sicuramente l’opzione migliore per muoversi in città quando le distanze sono troppo grandi per farsela a piedi.

Se siete in procinto di partire per Sydney, eccovi una guida sui mezzi disponibili in città, incluso il modo migliore per spostarsi dall’aeroporto in città.

Mezzi di trasporto disponibili a Sydney

Treno/Metropolitana

Il servizio di treno/metropolitana di Sydney è sicuramente il modo più comodo e veloce per spostarsi in città. La rete è interamente in superficie, a eccezione del city circle nel CBD, rendendo difficile la sua qualificazione come treno o metro. In ogni modo, a oggi sono presenti 8 linee che collegano le principali zone della città, anche se alcune aree anche molto popolari non sono per niente collegate tramite treno (ad esempio tutta la zona delle northern beaches). I treni sono solitamente in funzione dalle 4 di mattina fino circa mezzanotte e il costo del biglietto varia in basa alla distanza e all’orario (nelle ore di punta il biglietto costa di più). Tenete presente che nei weekend spesso alcune tratte vengono sospese per fare lavori sui binari e i treni vengono sostituiti dagli autobus.

La rete ferroviaria cittadina è collegata a quella interurbana, per cui è possibile raggiungere destinazioni più lontane della città (come Newcastle, le Blue Mountains o Wollongong) con gli stessi treni con cui ci si sposta in città, senza necessariamente doversi recare a un’altra stazione o dover cambiare treno. I treni che continuano sulle tratte regionali o interurbane si chiamano NSW TrainLink Intercity.

Autobus

Decisamente la rete di trasporti pubblici più estesa a Sydney e NSW è quella degli autobus. Questo è sicuramente il mezzo di trasporto più economico, ma anche quello più soggetto a rallentamenti per il traffico o lavori stradali. Ci sono centinaia di linee che collegano praticamente ogni angolo della città e dello stato, perciò non vi sarà difficile trovare un autobus (o più di uno) che vi conduca a destinazione. Il costo del biglietto varia a seconda della distanza percorsa, e alcune tratte prevedono anche un servizio di trasporto notturno, chiamato NightRide. Alcune cose da tenere in mente riguardo agli autobus includono:

  • se siete alla fermata e volete salire su un autobus di passaggio, dovete segnalare all’autista la vostra intenzione di salire a bordo estendendo un braccio fuori;
  • se volete scendere dall’autobus dovete prenotare la fermata premendo l’apposito pulsando, altrimenti l’autista non si fermerà;
  • solitamente è possibile acquistare il biglietto a bordo se non avete la Opal Card, ma alcuni autobus express durante le ore di punta non vi daranno questa opzione;
  • non è possibile ricaricare la Opal Card a bordo, perciò se non avete abbastanza credito sulla carta, l’autista potrebbe chiedervi di scendere;
  • se l’autobus è troppo pieno, l’autista non farà salire nessuno e spesso non si fermerà neanche alle fermate, a meno che qualcuno non debba scendere;
  • si sale sempre e solo dalla porta anteriore, e si scende tendenzialmente da quella di mezzo e posteriore.

Light rail

In fase di espansione, la linea della light rail (una specie di tram) al momento collega solo  la Central Station e Dulwich Hill, ma ben presto raggiungerà da Circular Quay fino a Randwick, passando da Surry Hills, Moore Park e l’UNSW. Trovo la light rail molto panoramica e  il modo migliore per raggiungere alcuni dei luoghi più turistici di Sydney, difficilmente raggiungibili in altro modo, come il Fish Market, Chinatown, Darling Harbour, Star City Casino e Paddy’s Market.

Traghetto & Water Taxi

Essendo Sydney una città affacciata sull’acqua, non possono ovviamente mancare i mezzi di trasporto acquatici! Amati da turisti e locali sono i traghetti che collegano Circular Quay al North Shore (da Manly a McMahons Point, passando dal Taronga Zoo, Mosman e Neutral Bay), a Cockatoo Island e Darling Harbour, oppure agli Eastern Suburbs (da Watson Bay a Garden Island), fino a Parramatta dal lato opposto risalendo tutto il fiume. A parte i traghetti “classici” gestiti dal sistema di trasporti pubblici del NSW, esistono poi compagnie private che operano ad esempio il Manly Fast Ferry oppure le Captain Cook Cruises. In alternativa, se andate di fretta e volete arrivare direttamente alla vostra destinazione, potete sempre optare per un water taxi, gestiti da varie compagnie private, tra cui la più conosciuta è la Yellow Water Taxis.

Uber & Taxi

Generalmente i taxi in Australia sono molto più usati che in Italia, soprattutto dopo una serata fuori o per spostarsi in città per lavoro. Potete fermare un taxi in strada, recarvi in uno dei vari stand per taxi in giro per la città (di solito in prossimità delle stazioni del treno), oppure richiedere una macchina per un determinato orario. Tutti i taxi operano con tassametro e sono previsti supplementi per la prenotazione via telefono, così come per attraversare l’Harbour Bridge in direzione CBD, da/per l’aeroporto, la notte e nei giorni di festa. Ci sono moltissime compagnie che operano a Sydney, ma la più popolare è 13CABS.

Come nel resto del mondo, negli ultimi anni anche Uber è diventato estremamente popolare e Sydney non è da meno. Ci sono sicuramente più auto Uber che taxi ormai in città e non vi sarà certo difficile trovare un passaggio a qualsiasi ora del giorno e della notte, da qualsiasi punto della città. Leggete più sotto per utilizzare Uber per recarvi dall’aeroporto alla città!

Opal Card

Introdotta da un paio d’anni, la Opal Card ha sostituito i biglietti cartacei. Si tratta di una tessera ricaricabile che potete poi usare su tutti i mezzi di trasporto della Greater Sydney Area, da Newcastle a nord, alle Blue Mountains a ovest, a Wollongong e Southern Highlands a sud. Le Opal Card possono essere acquistate nei rivenditori autorizzati (trovate la lista complete qui) e ricaricate online sul sito della Opal, tramite app, alle macchinette che si trovano nelle stazioni dei treni oppure nei rivenditori autorizzati. Nonostante non costi acquistare la Opal Card, è necessario caricare un minimo di $10 per una Adult Opal card e $5 per una Child/Youth Opal card al momento dell’acquisto.

Le tariffe variano in base al mezzo di trasporto usato e alla distanza percorsa. Per adulti, una corsa in treno costa dai $3,54 ($2,47 se off-peak, ovvero tra le 9 e le 16 e le 18.30 e le 7) ai $8,69 ($6,08 off peak), una corsa in autobus dai $2,20 ai $4,71, una corsa in light rail dai $2,20 ai $3,66 e una corsa in traghetto dai $6,01 ai $7,51.

I bambini sotto i 3 anni viaggiano gratis, mentre per i bambini e ragazzi tra i 4 e i 15 anni esiste le Child/Youth Opal cards o biglietti singoli. Sopra i 16 anni si può viaggiare con la stessa tariffa ridotta solo se si è studenti a tempo pieno in NSW/ACT in possesso della Secondary Student Concession Card. I senior sopra i 65 anni godono in egual modo di tariffe ridotte, così come chi è in possesso di una concession card, come chi è assistito da Centrelink, veterani di guerra, studenti universitari, ecc.

La cosa buona a sapersi è che esiste un massimo giornaliero e settimanale, raggiunto il quale viaggerete gratis per il resto della giornata o della settimana! Per adulti, il massimo giornaliero che vi verrà addebitato sulla carta è $15,80 (esclusa la tassa aeroportuale) – a eccezione della domenica, quando il massimo è $2,5 -, mentre il massimo settimanale è $63,20!

Carta debito o credito

Recentemente, sulle linee dei Sydney Trains, NSW TrainLink Intercity, light rail o Sydney Ferries è stata introdotta la possibilità di pagare, al posto della Opal, direttamente con la propria carta di credito o debito American Express, Mastercard o Visa – opure tramite dispositivo collegato a una carta – facendo tapping on e off ai lettori Opal come si farebbe con una carta Opal. Non tutte le stazioni sono abilitate, perciò cercate sempre il simbolo  /sites/default/files/styles/thumbnail/public/image/2017/07/contactless-symbol.png?itok=KL_eUfMj

Tramite carta si può pagare solo la tariffa adulto, mentre non è possibile ottenere sconti per bambini, studenti o anziani. Pagando con questo metodo si hanno gli stessi benefit di una Adult Opal card in termini di massimo giornaliero/settimanale e transfer se si usa la stessa carta o dispositivo per ogni viaggio.

Questa opzione è particolarmente indicata per chi passa a Sydney solo qualche giorno.

Sydney vista dall’aeroporto

Come spostarsi dall’aeroporto alla città

Airport Link (treno)

Senza dubbio, il treno Airport Link (che si trova sulla linea T8) è il mezzo più rapido per arrivare in città. I treni di solito passano ogni 10 minuti circa e in meno di 15 minuti si arriva alla Stazione Central (Central), da cui potrete prendere altre linee, oppure proseguire per il centro città (City Circle). Il costo del biglietto è di $17,90 a tratta, dato che include una tassa aggiuntiva per le fermate dell’aeroporto. Per questa corsa potete comprare il biglietto singolo (Opal single ticket) oppure usare la Opal Card.

Autobus

Molto più economico del treno è prendere l’autobus dall’aeroporto. Da entrambi i terminal passano la linea 420 (Eastgardens – Burwood) e 400 (Bondi Junction – aeroporto), che fermano anche a Mascot (direzione Eastgardens e Bondi Junction), la fermata del treno più vicina all’aeroporto in direzione città da cui potete prendere il treno verso altre destinazioni senza pagare la tassa aggiuntiva dell’aeroporto. Questa è l’opzione più economica, dato che la corsa in autobus costa solo $2,20, se non volete farvela a piedi. Per questa corsa potete comprare il biglietto singolo direttamente dall’autista oppure usare la Opal Card.

Uber & Taxi

A Sydney taxi ed Uber sono estremamente popolari e potete trovare entrambi all’aeroporto. I taxi si trovano appena fuori dai terminal, nell’apposita area e vi portano in centro-città in circa 20 minuti, al costo di $45-$55 a tratta a cui aggiungere $4,60 di tassa aeroportuale. Un po’ più economico è di solito scegliere un Uber, ma dovrete recarvi all’area priority pick-up (quella verde) per farvi venire a prendere.

Shuttle & Navette

Se viaggiate in gruppo potrebbe convenirvi prenotare uno shuttle tramite le due compagnie che operano dall’aeroporto di Sydney: Mozio e Redy2Go. Ovviamente, molti hotel organizzano per gli ospiti un servizio di pick up in aeroporto, a pagamento o meno. Se quest’opzione vi interessa, informatevi presso la struttura dove alloggiate.


Da residente a Sydney non sono sempre soddisfatta dai mezzi pubblici a disposizione, e tra ritardi e cancellazioni (ad esempio a Capodanno 2018/2019 c’è stata un’attesa di più di 3 ore per prendere il primo treno dal centro verso la periferia alla fine dei fuochi di mezzanotte), ho spesso criticato ampiamente questo servizio. Ma, nonostante non sia decisamente perfetto, questo è il sistema di mezzi pubblici di Sydney e spero che questa mia piccola guida vi sia utile!

3 thoughts on “Come muoversi a Sydney

  1. Ciao, grazie per le informazioni.
    Ho letto sul sito della card opal che è possibile pagare anche direttamente con la carta Visa, Mastercard, all’ingresso della metro senza bisogna della card opal. Ti risulta?

    Maurizio

    1. Ciao Maurizio e grazie per avermi ricordato di questa opzione. Ho aggiornato il post! Sì, sulle linee dei treni, light rail e traghetti dovrebbe essere possibile pagare con carta di credito o debito se contactless, ma non sono sicura che tutte le stazioni siano abilitate al momento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.