Perché visitare Port Stephens

A meno di tre ore a nord di Sydney, Port Stephens attira con le sue bellissime spiagge, le splendide dune di sabbia, le passeggiate lungo la costa, i parchi nazionali, le acque incontaminate, lo stile di vita spensierato e rilassato. Ma i motivi per visitare Port Stephens non si fermano sicuramente qui. Una vacanza da queste parti è incentrata sul mare e sulla sabbia, assaggiando frutti di mare appena pescati, guadando le acque limpide e facendo sandboarding lungo le spettacolari dune di sabbia di Stockton.

Port Stephens è una delle destinazioni naturali più incredibili d’Australia, con una ricchezza di esperienze degne di una qualsiasi bucket list! Il tutto in una cornice di spettacolare bellezza, un luogo dove spiagge da cartoline sono la norma e lo straordinario diventa ordinario. Eccovi i miei motivi per visitare Port Stephens, incredibile per natura!

visitare Port Stephens

Spiagge

Le spiagge di Port Stephens tra le più belle del NSW e senza dubbio l’attrazione più popolare della zona. Sono 26 le spiagge di quest’area, ognuna bella e particolare a modo suo: ci sono quelle perfette per il surf e quelle invece più adatte a chi vuole nuotare, alcune idonee alle famiglie e altre invece per chi vuole fare snorkelling. Per chi amanti del surf ci sono sette spiagge, tra cui le popolari One Mile e Fingal Bay Beach, ma anche Samurai Beach, Zenith e Box beaches vicino a Tomaree Head. La stand-up paddle è invece l’attività preferita a Dutchman’s Bay Beach e Shoal Bay, e lo snorkelling al Fly Point. E poi c’è ovviamente la spettacolare Birubi Beach, che in realtà è solo la parte settentrionale della ‘Golden Bight’ – una spiaggia enorme che va da Stockton (vicino a Newcastle) fino a Port Stephens.

Whale watching

Le megattere e le balene franche australi migrano ogni anno da maggio a novembre al largo di Port Stephens e di tutta la costa del NSW. In questo periodo si possono ammirare anche da terra lungo tutta al costa est d’Australia, ma mai come a Port Stephens ne ho viste così tante insieme! Nella prima parte della stagione le balene migrano verso nord dove vanno a riprodursi, mentre in primavera tornano al sud con i loro piccoli ed è questo il momento migliore per ammirarle dalla terra. Con i cuccioli al seguito infatti le balene sono molto più lente e tendono a nuotare molto più vicino alla costa, dove le acque sono più tranquille. Tra tutti i luoghi da dove poter ammirarle, posso solo raccomandare Boat Harbour: dall’alto della scogliera avrete una visuale a 180° su tutto l’oceano, una location particolarmente spettacolare al tramonto!

Nuotare con i delfini in mare aperto

Oltre alle spettacolari balene di passaggio, a Port Stephens risiede una dei più grandi branchi di delfini d’Australia, con oltre 140 delfini residenti. Oltre a poterli ammirare facilmente dalla costa (soprattutto da Boat Harbour), a Port Stephens è anche possibile nuotare con i delfini selvatici nel loro habitat naturale. Dolphins Swim Australia è stata la prima ad offrire una nuotata con delfini selvatici in mare aperto nel mondo, ed è l’unica compagnia autorizzata a farlo nel NSW. Una corda sospesa tra due barche permette ai visitatori di immergersi in acqua in mezzo al branco in tutta sicurezza. Questa è veramente un’esperienza da bucket list che non potrete fare così da nessun’altra parte, perciò non lasciatevela scappare!

Le dune di Stockton Bight

Una delle attrazioni maggiori di Port Stephens sono le Stockton Bight Sand Dunes nella Worimi Conservation Lands di Anna Bay. Vecchie di migliaia di anni, si tratta delle più grandi dune costiere in movimento dell’emisfero sud. Le dune coprono oltre 4200 ettari, sono lunghe 32 km e raggiungono un’altezza di 30 metri. Sono in continua evoluzione e sono spettacolari! La spiaggia principlae di Anna Bay, Birubi Beach, in sè è bellissima, enorme e adatta sia a chi vuole nuotare (è infatti sorvegliata dai bagnini), sia a chi vuole pescare (dalla spiaggia o dalle rocce). Ma la vera gemma sono ovviamente le dune di sabbia, che possono essere esplorate a piedi ma anche con attività più divertenti. Quelle più popolari sono senza dubbio le passeggiate a cavallo o cammello, gestite dall’Oakfield Ranch e Sahara Trails Horse Riding: questi tour di 20 o 60 minuti sono un ottimo modo per apprezzare tutta la bellezza di queste dune, soprattutto al tramonto. In alternativa, si possono anche fare tour in 4×4 con varie agenzie, oppure navigare le dune su tavole facendo sandboarding. Le dune ospitano anche il relitto del Sygna, che proprio qui fece un atterraggio di emergenza nel 1974 e che da allora si corrode sul bagnasciuga; infine, sempre tra le dune si trova la “Tin City”, ovvero un insieme di 11 baracche che originariamente ospitavano i marinai naufragati e che adesso stanno venendo lentamente inglobate dalle dune. Le dune di Stockton Bight sono meravigliose da sole, ma offrono anche molte attività.

Tornare bambini al Toboggan Hill Park

Tra tutte le bellezze naturali che Port Stephens offre, questa è decisamente artificiale. Il Toboggan Hill Park è un parco divertimenti in miniatura, con una serie di giostre classiche oltre che all’attrazione chiave del parco: il toboga. Oltre a queste c’è un muro da arrampicata, un labirinto, una pista da pattinaggio e tanto altro. Decisamente una delle attrazioni preferite della zona, soprattutto in caso di brutto tempo!

Tomaree National Park

Il Tomaree National Park copre un’area enorme della penisola di Port Stephens. La bellezza della baia di Port Stephens è forse superiore a quella del Sydney Harbour. E non c’è modo migliore per apprezzarla che dall’alto della Tomaree Head, a 161m di altezza sopra l’entrata della baia. La salita non è lunga ma è piuttosto ripida, ma la vista da lassù ripaga di tutta la fatica. Lo sguardo spazia libero dall’entrata della baia – Yacaaba Head- Cabbage Tree, Boondelbah e Broughton Islands ma anche Zenith, Wreck e Box Beaches, Fingal Island e Point Stephens Lighthouse. E se siete fortunati a tutto questo potete aggiungere anche delfini e balene che nuotano e giocano tra le onde ai vostri piedi! Passeggiando poi all’interno del parco nazionale potreste avere la fortuna di vedere anche un koala tra la vegetazione!

Port Stephens

Fish & chips… ma non solo!

Naturalmente il pesce fresco domina la cucina dei ristoranti intorno a Port Stephens e con tutta quell’acqua intorno non potrebbe essere altrimenti. Per mangiare il pescato più fresco e delizioso che ci sia, Nelson Bay è il posto che fa per voi. Se andate verso la sua zona portuale infatti, troverete uno dietro l’altro pescherie e ristoranti specializzati in fish & chips, tempura e in generale pesce fresco. Tra i locali più famosi ci sono il Bay Harbour Cafè (fantastico per la tempura di pesce), il Fishermans Wharf Seafood e Bub per il suo famoso fish & chips.

E per mandare giu tutto questo pesce potete concedervi una visita da Murray’s Craft Brewing Co., che e’ specializzato in birre artigianali come Whale Ale e Wild Thing. Nella stessa location tra l’altro si trova anche la Port Stephens Winery, che offre fino a 20 diversi tipi di vini locali e regionali: due piccioni con una fava! Entrambi offrono tour guidati, oltre che a un ristorante e al campo da bocce all’esterno.

Snorkelling al Fly Point

Famoso per l’alta visibilità e l’azzurro delle sue acque calme, Fly Point è uno dei luoghi preferiti della zona per fare snorkelling e immersioni. Qui si possono facilmente vedere tantissimi pesci colorati, coralli e anche l’occasionale tartaruga marina. D’altronde nelle acque protette di questo santuario la fauna abbonda e una nuotata da queste parti è veramente emozionante! A Fly Point c’e’ una piccola spiaggia ma è per lo più una zona rocciosa: per i più piccoli non e’ forse la spiaggia migliore dove giocare, ma le acque basse di quest’area la rendono popolare anche per le famiglie.

visitare Port Stephens

A neanche 3 ore da Sydney, Port Stephens è una delle destinazioni vacanziere preferite dagli abitanti della città, che sia per un weekend o una settimana. E con tutti questi motivi (e molti altri) per visitare Port Stephens, una vacanza da queste parti è sempre un’ottima idea.


Salva questo post su Pinterest

14 thoughts on “Perché visitare Port Stephens

  1. Certo che leggendo articoli così mi rendo sempre più conto di quanto sia bella l’Australia. Chissà se mai riuscirò a visitarla, per il momento mi accontento di sognare e Port Stephens è decisamente un luogo da sogno. Ma che spettacolo c’è da Tomaree Head? Splendido!!

    1. Mi mangio le mani per non esserci andata prima ma ci sono così tanti posti meravigliosi qui!

  2. Ovunque ti giri, in Australia c’è un posto incantevole che ti aspetta. E’ davvero incredibile!

  3. Ma quante mete da sogno ci sono in Australia? L’unico problema è la distanza, che soprattutto in questo periodo rende questo sogno irrealizzabile. Mi piacerebbe molto fare whale watching perché è un’esperienza che non ho mai provato, e poi farei sicuramente una tappa al porto per il fish & chips e per la birra!

    1. E almeno per tutto l’anno prossimo pare che resteremo chiusi al mondo. Whale watching qui nel NSW è veramente alla portata di tutti

  4. Mi sembra che ci sia davvero tutto quello che serve per convincermi a partire! peccato che sia così lontano! L’Australia è in testa ai miei viaggi da sogno da molti anni. Ma prima o poi ce la farò! Anche perchè adesso ho scoperto che si può nuotare con i delfini in libertà, che è il mio più grande sogno nel cassetto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.