Conciliare parenti in visita e vita sociale

Le conseguenze del vivere lontano da casa, famiglia e amici sono spesso ovvie e prevedibili: la lontananza dai propri cari, la difficoltà di esserci nei momenti che contano, i viaggi in patria per vedere la famiglia invece che altrove, ecc. Ma a volte ci sono conseguenze della vita all’estero che si rivelano solo col tempo: a volte sono piccole cose di cui neanche ci accorgiamo nella vita di tutti i giorni, altre sono abitudini di cui ci rendiamo conto solo quando qualcuno ce le fa notare. Una di queste di cui mi sono resa conto solo recentemente è come l’espatrio influenzi la vita sociale quando ci sono parenti in visita. Continue reading “Conciliare parenti in visita e vita sociale”

Ansia da prestazione

Eccola, tra la folla pre-natalizia vedo il suo volto famigliare. Il primo volto che ho visto quando sono venuta al mondo. Il volto della mia mamma. E vederlo per la prima volta all’aeroporto di Sydney mi scombussola tutta. Sono 4 anni e mezzo che vivo in Australia e questa è la prima volta che lei mi viene a trovare. Non sto più nella pelle dall’eccitazione e allo stesso momento ho una grande ansia. In tutti questi anni le ho decantato allo sfinimento la bellezza dell’Australia, il suo fantastico stile di vita, e tutto quello che ti questa vita adoro. E lei ci ha sempre creduto, non potendo fare altro. E se adesso che è finalmente qui tutto questo non le piacesse? E se non fosse soddisfatta della vita che ho scelto per me? Mentre l’abbraccio e le do il benvenuto, non posso che fare altro che sperare che anche lei si innamori di questo paese come ho fatto io… Continue reading “Ansia da prestazione”

Cara mamma…. grazie!

Cara mamma,
grazie della tua visita. Grazie di aver festeggiato il Natale con me, lasciando il tuo figlio maggiore, tua sorella, e soprattutto tuo papa’ malato soli a casa (seppure soli non lo sono stati, dato che si sono tenuti compagnia reciprocamente).  Grazie per aver affrontato per la prima volta un viaggio cosi lungo, pur di venire a trovare la tua figlia preferita.

Per anni ti sei sentita chiedere, pregare e scongiurare di salire su quell’aereo e venire in Australia. Per anni hai avuto tante scuse per non farlo; ma adesso che il primo viaggio e’ stato fatto, spero che ne seguiranno altri. Adesso che hai avuto modo di farti una prima infarinatura della mia vita in Australia, spero che capirai perche’ insistessi cosi tanto per farti venire. Continue reading “Cara mamma…. grazie!”

La prima volta

È da una settimana praticamente che non dormo. Sono in ansia, agitata ed eccitata allo stesso tempo. Il weekend scorso io e l’Avvocato abbiamo tirato la casa e la macchina a lucido, anche se non siamo proprio riusciti a fare tutto tutto per mancanza di tempo. Mi sveglio prima della sveglia, mi preparo ed esco. Direzione aeroporto, arrivi internazionali. In stra-anticipo. Il loro volo da Abu Dhabi è atterrato mezz’ora fa, ma con tutta la gente che arriva a Sydney per le vacanze di Natale, ci metteranno un bel po’ a passare i controlli dell’immigrazione e dogana. Io non sto più nella pelle, e mi torco il collo ogni 2 minuti per cercare di vedere un po’ più in là. E quando, tra la folla, finalmente scorgo quei volti che sono tutta la mia vita, mi chiedo se son desta o sto sognando. Mamma e Little B sono finalmente in Australia! Continue reading “La prima volta”

Visite

Quando si vive a più di 16.000 Km e 24 di volo da “casa”, è normale non aspettarsi tante visite. Noi expat extra-europei leggiamo con invidia i racconti degli expat europei delle frequenti visite di fratelli, genitori e amici, e sogniamo il giorno in cui anche noi potremo avere la fortuna di accogliere nel nostro nuovo mondo qualche parente o amico. Io ho dovuto aspettare 3 anni e mezzo per poterlo fare. Ben 1335 giorni prima che la mia vita vecchia incontrasse quella nuova sul suolo di adozione. A mio avviso un tempo lunghissimo, prima di poter dire: “Ecco, mamma/fratello/zia/amica mia, questa è la mia nuova casa”. Continue reading “Visite”

Prima visita dall’Italia

Finalmente, dopo 9 mesi dal mio arrivo in Australia, senza un amico o un confidente a parte l’Avvocato, ho potuto assaporare la gioia di avere di nuovo un’amica con cui chiacchierare di sciocchezze e di cose importanti, con cui ridere e fare gossip, e a cui far vedere in giro il piccolo mondo in cui vivo.
Ele è arrivata martedì sera, dopo qualche giorno a Melbourne e due giorni di viaggio lungo la Great Ocean Road. Rivederla e riabbracciarla è stato bello come sempre, come tutte le volte che ci siamo viste durante l’erasmus a Grenoble e negli anni a seguire in Italia, forse ancora di più perché era un sacco di tempo che non ci vedevamo. Oggi vi racconto la bellezza della mia prima visita dall’Italia.

Continue reading “Prima visita dall’Italia”