Imparare a surfare in Australia

Nell’immaginazione dei più, Australia equivale a surf. Spiagge come Bondi cavalcano letteralmente l’onda del mito del surf per attirare turisti e locali, mentre altre come quelle dell’Australia Occidentale o del Victoria sono più discrete e sono famose sono tra i surfers più esperti. Ma surfare in Australia non é un gioco da ragazzi! Io ho fatto da cavia per voi e oggi vi racconto com’é andata!  Continue reading “Imparare a surfare in Australia”

Barefoot bowling

Se dico “bocce”, cosa vi viene in mente? Commenti volgari a parte, immagino che la maggior parte di voi associno quest’immagine a quella di vecchietti col bicerin in mano in qualche paesino di montagna. Riuscireste mai a immaginare di fare una partita a bocce per festeggiare il vostro 30esimo compleanno? Ebbene sì, io l’ho fatto! Continue reading “Barefoot bowling”

Fate quello che vi fa felici

Non avevo neanche 5 anni quando ho cominciato a fare danza classica. Ero uno stecchetto alto ma molto magro. Non ricordo se fossi stata io a chiedere di iscrivermi a danza o se fosse la sola opzione disponibile all’epoca nel mio paesello. Ma danza fu, e danza rimase fino ai miei 12 anni. Non penso di essere mai stata portata per la danza classica: ero goffa, mentre le altre si muovevano con grazia, i piedi non si piegavano quanto avrebbero dovuto, e certe torsioni decisamente non mi venivano naturali. Quando poi, precocemente, ho cominciato a svilupparmi, tutto è diventato  ancora più difficile, pesante e ingombrante. Nei saggi e nelle foto ero sempre quella in fondo, perché un paio di spanne più alta delle altre. Ero quella che non riusciva mai a trovare le scarpette da classico, perché già a 10 anni portavo il 41. Ho avuto una relazione molto complicata con la danza classica, fatta di molto amore e moltissime umiliazioni. Quando a 12 anni ho deciso di mollare – perché non sarei mai arrivata da nessuna parte, così mi era stato detto – lo feci con il cuore a pezzi, tirando un sospiro di sollievo. Continue reading “Fate quello che vi fa felici”

L’espatrio mi ha insegnato a credere in me stessa

Il mio Big Brother ha solo 3 anni più di me, e per questo mi è sempre stato davanti, ma non troppo lontano. Dalle elementari alle superiori, dal corso di sci a quello di basket, lui è sempre stato 3 passi avanti, pronto a mostrarmi la via e a fare da apripista. Certo, non sempre ne sono stata contenta, sono sempre stata ribelle dentro (e anche fuori) e volevo fare le cose di testa mia e a modo mio, senza dover sempre seguire il suo esempio. Ma senza dubbio, il fatto di avere il fratellone nella stessa scuola, o nello stesso liceo, o nella stessa società sportiva, mi ha sempre incoraggiato a buttarmi in avventure nuove. Continue reading “L’espatrio mi ha insegnato a credere in me stessa”