Guida a San Pellegrino Terme, gioiello liberty in Val Brembana

Nel cuore delle Alpi Orobie, a due passi da Bergamo e a un’ora da Milano, si trova una località che per decenni è stato il simbolo della Dolce vita e del lusso in perfetto stile Art Noveau: San Pellegrino Terme. All’inizio del ‘900 un enorme hotel in stile Liberty, uno stabilimento termale ed un casinò furono costruiti per ospitare l’aristocrazia europea e la bella vita sulle Alpi. Negli stessi anni venne anche inaugurato lo stabilimento per l’imbottigliamento dell’acqua minerale S.Pellegrino, che da allora raggiunge le tavole di tutto il mondo. Continue reading “Guida a San Pellegrino Terme, gioiello liberty in Val Brembana”

Milano insolita da (ri)scoprire

È arrivato settembre, sono finite le vacanze, i bimbi sono tornati a scuola e i grandi al lavoro. Ma non facciamoci prendere dalla tristezza, e passiamo subito a progettare il prossimo weekend fuori porta, giusto? E perché non scegliere proprio Milano per uno dei prossimi ponti autunnali? D’altronde Milano rimane sempre una città affascinante, che voi siate amanti dello shopping o dell’arte, o che scegliate questa città per partecipare a uno dei tanti eventi che costellano il calendario. Continue reading “Milano insolita da (ri)scoprire”

Cosa vedere a Milano in un giorno

Milano è una città che spesso e volentieri divide: o la si ama o la si odia. Nata e cresciuta all’ombra della Madunina, ammetto di non avere mai avuto una passione smodata per la mia città natale. Troppo smog, troppo traffico, troppo grigiore e troppa frenesia per i miei gusti. Ma da quando mi sono trasferita agli antipodi, ho ritrovato il piacere di visitare questa Milano che non smette di reinventarsi e che riesce ancora a stupirmi con angoli nascosti e tesori sconosciuti. Continue reading “Cosa vedere a Milano in un giorno”

I belvedere di Roma: i migliori punti per ammirare la capitale dall’alto

Roma è la città migliore dove perdersi nei vicoli, passeggiare tra le antiche rovine, macinare chilometri con il naso all’insù per non perdersi nessuna delle infinite meraviglie che la nostra Capitale racchiude. Ma Roma ha l’invidiabile vantaggio di sedere su sette colli e questo consente a noi visitatori di poter ammirare la città da diversi livelli e punti di vista. E questo è uno degli aspetti di Roma che più adoro! D’altronde, chi non ha mai desiderato ammirare la capitale dall’alto, poter vedere con un unico colpo d’occhio tutto il centro storico e i colli circostanti, oppure osservare particolari di monumenti difficili da cogliere da una prospettiva consueta?

Continue reading “I belvedere di Roma: i migliori punti per ammirare la capitale dall’alto”

Firenze in un giorno

Per molti stranieri, Firenze è un po’ la città-simbolo dell’Italia, forse ancora più di Roma. Io l’ho scoperta tardi, da neo-diciottenne reduce dal mio anno di scambio in America, stanca di sentirmi ripetere durante i miei soggiorni all’estero quanto fosse bella Firenze. Io ero già innamorata di Roma da tempo, la mia città-simbolo l’avevo già trovata ed avevo timore che la Città dei Gigli potesse rubarle il podio. Così non fu, la Città Eterna domina ancora il primato del mio cuore, ma Firenze è una città bellissima che merita senza dubbio di essere visitata – anche se magari non nel pieno dell’estate perché fa caldissimo! Continue reading “Firenze in un giorno”

Visitare Roma in due giorni e mezzo

Avevo 10 anni quando sono andata a Roma per la prima volta: fu amore a prima a vista ed allora decisi – così su due piedi – che, se avessi continuato a vivere in Italia, mi sarei trasferita nella Capitale. Da subito ho amato l’aria di storia che si respira a ogni angolo di Roma, l’atmosfera rilassata che si percepisce tra i vicoli del suo centro storico, e la bellezza dei monumenti che costellano la città. So bene che visitare Roma non è la stessa che viverci, ma io sono una gran fan della Capitale e ci torno a ogni occasione disponibile. Continue reading “Visitare Roma in due giorni e mezzo”

Cosa vedere a Bologna in un giorno

Bologna è una città che viene spesso ignorata da italiani e stranieri a favore della vicina Firenze. Io stessa ci sono stata solo una volta sola, in giornata, in compagnia dei miei compagni dell’Erasmus, e devo ammettere che il focus di quel giorno era più il divertimento che l’attenzione a monumenti e palazzi. La voglia di ritornare e scoprire la città più a fondo quindi c’era, e al rientro da qualche giorno a Roma finalmente sono riuscita a fermarmi in questa città così spesso ignorata. Continue reading “Cosa vedere a Bologna in un giorno”

10 cose da fare e vedere a Napoli

Ci sono città che sembrano essere modellate apposta per compiacere il turista: così sono per me Firenze e Venezia, città dalla storia e dal passato estremamente ricco ma dal presente un po’ plastificato secondo me. E ci sono altre città invece in cui il turista è un più: visitando questi luoghi si ha l’impressione di essere un outsider, uno straniero piombato per caso nel mezzo della vita cittadina. Sono queste le città e i luoghi che amo visitare: quelli autentici, quelli veri, quelli in cui la vita che si vede da turista è quella che i locali vivono tutti i giorni. Continue reading “10 cose da fare e vedere a Napoli”

Ferragosto porta un po’ d’Italia a Sydney

Mancano ancora 10 giorni alla fine ufficiale dell’inverno, ma questa domenica è del tutto primaverile. L’Avvocato ed io inforchiamo le nostre bici e via, direzione Five Dock. I primi odori di carne alla griglia ci raggiungono che siamo ancora lontani; ci avviciniamo un altro po’ e sono i suoni della festa ad avvolgerci; infine, come arriviamo alle transenne i colori del nostro tricolore ci riempiono gli occhi. Si tratta del Ferragosto 2016, il festival italiano di Five Dock. Continue reading “Ferragosto porta un po’ d’Italia a Sydney”

Va dove ti porta il cuore

Per la prima volta dopo quasi 3 anni e mezzo di dottorato  ho partecipato alla mia prima conferenza internazionale, dove sono stata invitata a presentare gli aspetti chiave della mia ricerca insieme ad altri 160 presentatori. Dato che la conferenza si teneva a Salisburgo a metà luglio, ne ho approfittato per passare anche un paio di settimane a casa. Mancavo da 13 mesi, l’ultima volta ero rientrata per convolare a nozze e il mio intero soggiorno italiano era stato all’insegna del caos e dai preparativi per il grande giorno. Insomma, non era stata una vera vacanza e non mi ero goduta l’Italia più di tanto, soprattutto perchè ero dovuta stare a stecchetto per poter entrare nel vestito da sposa! Insomma, tutto questo per dire che a questo giro non vedevo l’ora di passare del tempo in Italia, anche se sarebbe stato meno di quanto avrei voluto e in solitaria. Continue reading “Va dove ti porta il cuore”