Skyline Queenstown: adrenalina sul tetto della città

La Nuova Zelanda non è sicuramente una destinazione facile e vicina da raggiungere dall’Italia. Agli antipodi rispetto al Belpaese si trova però una nazione che gode di una bellezza naturale da mozzare il fiato. Non sono infatti le sue (poche) città ad attirare milioni di visitatori ogni anno, ma i suoi fiordi, le montagne, i fiumi, laghi e ghiacciai che punteggiano questo territorio primitivo. Qui gli amanti dell’outdoor e dello sport troveranno pane per i loro denti e c’è una città che più di tutte incarna questo spirito: Queenstown.

E se Queenstown è in assoluto la mecca dell’adrenalina in Nuova Zelanda, un must di questa città è lo Skyline che tramite la sua Gondola, una funivia sospesa a 800 metri d’altezza, porta direttamente in cima al Bob’s Peak, la montagna che sovrasta Queenstown. Il panorama del lago Wakatipu visto dall’alto è veramente spettacolare, ancora di più se ammirato mentre si scende a bordo degli slittini, una delle tante attività adrenaliniche che offre Skyline Queenstown. Le altre includono percorsi di mountain bike, bungee jumping, stargazing o, più semplicemente, camminate in montagna.

Skyline Queenstown: dove si trova?

Skyline Queenstown si trova a 5 minuti a piedi dal centro di Queenstown, una tra le principali città dell’isola sud della Nuova Zelanda. Queenstown si trova sulle sponde del Lago Wakatipu, il terzo lago più grande del paese, ed è circondata dalla catena delle montagne Remarkables. Le geografia di questa città è quello che la rende assolutamente meravigliosa da un punto di vista paesaggistico e incredibilmente ricca da un punto di vista turistico. Le attrazioni e attività per esplorare tutto quello che Queenstown offre sono infatti moltissime, soprattutto quelle “adrenaliniche” che rendono questa città famosa. E tra queste, non si può tralasciare Skyline Queenstown, che regala esperienze uniche e divertenti per tutta la famiglia!

Skyline Queenstown

Skyline Queenstown: cosa fare?

Gondola

Per arrivare in cima allo Skyline Queenstown il modo migliore è senza dubbio a bordo dell’iconica Skyline Gondola che permette di ammirare la vista mozzafiato mentre si sale sulla funivia più ripida dell’emisfero australe! Questa cabinovia porta a 450 metri sopra Queenstown e il lago Wakatipu fino alla cima del Bob’s Peak, dove si gode uno spettacolare panorama a 220 gradi con viste mozzafiato di Coronet Peak, The Remarkables, Walter e Cecil Peak e, naturalmente, Queenstown. All’arrivo alla stazione si trova il Market Kitchen Cafè e il Ristorante Stratosfare, dove poter sorseggiare un drink, fare un sontuoso pranzo a buffet o una cena. E perché non finire la giornata con un impressionante tour di osservazione delle stelle?

Luge

Ogni tanto bisogna sforzarsi di non prendersi sul serio e riuscire a tornare un po’ bambini. Noi abbiamo scelto di farlo a bordo degli slittini di @skylinequeenstown che, lungo un percorso di 800 metri, portano dalla cima del Bob’s Peak fino alla stazione di mezzo in due diversi percorsi. Adatto a tutti le età e divertente per grandi e piccini , vorrete farlo e rifarlo, credetemi! E per qualcosa di decisamente diverso, potete anche scendere in slittino di notte, quando il percorso è illuminato e tutta la città brilla ai vostri piedi!

Skyline Queenstown

Ci sono due diversi percorsi, con due difficoltà diverse: quello azzurro un po’ più semplice e quello rosso dedicato ai più temerari. Per la vostra prima corsa dovrete scegliere il percorso blu, dopo una breve introduzione da parte dello staff che vi mostrerà come controllare il vostro slittino. Dalla vostra seconda corsa potrete invece scegliere se fare questo percorso o quello rosso: entrambi hanno curve, salite e discese, tunnel e rettilinei in cui mettere in mostra tutte le vostre abilità di piloti, ma il percorso rosso è decisamente più avanzato rispetto al blu. Entrambi terminano alla base della seggiovia, che potete riprendere (gratis) per risalire in cima e ricominciare tutto da capo!

NB: i bambini sotto i 6 anni o 110 cm di altezza devono scendere con un adulto. Anche se ufficialmente non c’è età minima per partecipare, a noi hanno impedito di scendere con il nostro bimbo di 7 mesi, alludendo al fatto che il bambino deve essere in grado di camminare da solo… a mia avviso, la decisione è a discrezione del personale che trovate lì quel giorno.

Skyline Queenstown

Passeggiate

Dalla cima dello Skyline Queenstown partono numerosi sentieri: corte, lunghe, semplici o più complesse, ci sono camminate per ogni livello di fitness! Il punto informazioni all’arrivo della gondola fornisce cartine con tutti i vari sentieri, ma i più popolari sono:

  • Tiki Trail (1 h): questo sentiero è l’alternativa alla gondola per arrivare in cima al Bob’s Peak. Questa camminata è medio-facile ma decisamente tutta in salita. Ovviamente potete anche farla al ritorno, tutta in discesa!
  • Skyline Look Walk (30 min): questa passeggiata parte in cima a Bob’s Peak, oltre il Luge, fino al bacino idrico; da qui prosegue nei boschi prima di ritornare all’edificio dello Skyline. La passeggiata è molto semplice.
  • Lower Ridge Track (25 min a tratta): questa passeggiata segue il percorso iniziale di quella precedente, fino al bacino idrico. Seguendo le indicazioni per il Lower Ridge Track, attraverserete la pineta prima di emergere sulla cresta sopra il Bob’s Peak. La camminata è medio-facile, ma tutta in salita.
  • Moonlight Track to Arthur’s Point via the Saddle (6 h): questa è una delle camminate più popolari della regione, ma è decisamente impegnativa. Dalla cima dello Skyline seguite le indicazioni per il passo, prima di scendere lungo il Moonlight Track. Seguite questo sentiero “storico” fino ad Arthur’s Point. Adatto a chi ha un buon livello di fitness.
  • Ben Lomond Summit (6-8 h): dalla cima dello Skyline Queenstown, una ripida salita porta fino in cima a quello che è uno dei picchi più alti della valle (1747m). La passeggiata è impegnativa- oltre che lunga – e adatta solo a chi è in buona forma fisica.

Moutain Bike

Gli amanti della mountain bike a Queenstown troveranno il paradiso. Qui infatti si troa il Queenstown Bike Park, il primo parco per MTB della Nuova Zelanda che permette di risalire in cima tramite cabinovia. Qui si trovano oltre 30 sentieri per mountain bike che offrono oltre 30 chilometri di pista, con un dislivello di 450 metri. E per il risalire non c’è modo migliore che tramite la Skyline Gondola: lo staff attaccherà la vostra bici alla cabina alla base, e, una volta arrivati in cima, la staccherà per voi. Voi pensate solo a divertirvi in quello che è senza dubbio il miglior parco per MTB della Nuova Zelanda!

Altre attività

Lo sapete che il moderno bungee jumping è stato inventato proprio qui a Queenstown nel 1986 da AJ Hackett? È nato sul Kawarau Bridge, dove si trova ancora oggi il primo centro commerciale di bungee, ma da quella prima location ne sono poi nate moltissime altre in tutto il mondo. Senza andare troppo lontano, anche all’interno del complesso dello Skyline Queenstown è possibile fare il bungee: un salto di 47 metri, che si può completare in qualsiasi modo preferiate, con una delle viste più spettacolari che possiate immaginare. NB: per accedere al Ledge Bungy bisogna prima acquistare il biglietto per la Gondola. Il salto è adatto ad adulti e bambini dai 10 anni in su.

Infine, dalla cima dello Skyline Queenstown potete anche lanciarvi con il parapendio con GForce Paragliding. Posso solo immaginare quanto sia fantastico sorvolare Queenstown e tutta la sua baia!


Skyline Queenstown è senza dubbio uno dei must di Queenstown, perciò non fatevelo scappare. Che siate amanti dell’adrenalina, bambini mai cresciuti, o volete semplicemente godere di uno dei panorami più belli che ci siano, questo è un posto che non vi deluderà!


Grazie a Skyline Queenstown per avermi ospitato per quello che è decisamente stato un pomeriggio di gran divertimento. Opinioni e foto sono e restano comunque mie.


Salva questo post su Pinterest

19 thoughts on “Skyline Queenstown: adrenalina sul tetto della città

  1. La Nuova Zelanda è una destinazione che vorrei visitare, la natura è estrema e ho visto vari itinerari che vorrei fare. Terrò conto anche dello skyline Gondola!

  2. Premettendo che quella zona di mondo rimane un mio sogno inavverato, ho provato brividi di emozione pensando ai dislivelli, alle altezze, alle salite e discese in un contesto così spettacolare. Un viaggio dal divano: grazie per il giro!

  3. La Nuova Zelanda è molto in alto nella mia lista di posti da vedere. Mi auguro davvero di riuscire a tornare a viaggiare anche più lontano in questo anno 😉tanti ottimi consigli un questo articolo.

  4. Da appassionata di sport, anche estremi, la Nuova Zelanda potrebbe essere la mia meta ideale! Sicuramente proverei il bungee jumping, in alternativa proverei tutti i percorsi presentati nel tuo post.

    1. Direi proprio di sì! Chissà come ti divertiresti qui allora! Io ho provato anche una specie di zip line sopra un canyon ed è stato divertentissimo!

    1. Assolutamente, per gli ama gli sport all’aperto è un paradiso! Chissà come si divertirebbero qui!

  5. Non sono mai stata in Nuova Zelanda ma le immagini che ho visto finora mi ricordano molto i paesaggi della Scozia, forse per via dei colori. Magari mi sbaglio completamente, ma se è così sono certa che mi piacerebbe molto passare del tempo in questo paese. Lascerei perdere il bungee jumping ma la salita sulla Skyline Gondola mi ispira parecchio!

    1. Non sono mai stata in Scozia ma anche io ho la stessa impressione. Il bungee non è decisamente per tutti, ma per chi lo vuole fare secondo me la Nuova Zelanda è il posto perfetto per farlo.

  6. Ho sempre avuto il desiderio di visitare la Nuova Zelanda, forse anche perchè sono curiosa di vedere le zone in cui hanno girato “Il signore degli anelli”. Il tuo articolo mi ha incuriosito e mi piacerebbe provare lo Skyline Gondola.

    1. Per gli amanti della saga del “Signore degli anelli” un viaggio in NZ è davvero un sogno diventato realtà! E ci sono così tante location meno conosciute dove hanno girato qualche scena qua e là in tutto il paese.

  7. Non so se avrò mail la fortuna di visitare la Nuova Zelanda anche se è una delle mete dei miei sogni. Sicuramente proverei lo slittino che dev’essere davvero divertente, ma essendo un po’ paurosa probabilmente mi limiterei al percorso blu e poi, ovviamente anche la funivia che dalla tua descrizione offre una vista meravigliosa.

    1. Ma guarda, in realtà è molto meno pericoloso di quello che sembra. Io ad esempio sono scesa piano piano, anche per godermi lo stupendo panorama!

  8. Avrei dovuto andare in Nuova Zelanda a gennaio con tutta la famiglia per festeggiare i 70 anni dei miei consuoceri, ma poi mia nuora ha avuto la bellissima idea di darci un’altra nipotina e quindi niente NZ! Probabilmente meglio così, perché forse saremmo rimasti bloccati dal lockdown. Comunque la NZ è tra le mie future mete quando si potrà ricominciare a viaggiare sulle lunghe distanze e quindi terrò i tuoi preziosi consigli.

    1. O che bella notizia! Una nipotina è sempre una buona ragione per rimanere a casa e la NZ ti aspetta comunque qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.