Bushwalking in Australia: il Jibbon Loop Track in Bundeena

A 29 chilometri a sud di Sydney si trova il Royal National Park, il parco nazionale più vecchio d’Australia e il secondo più vecchio del mondo insieme a Yellowstone negli USA. È un parco enorme, si estende per oltre 150 chilometri quadrati ed è una delle gite fuori porta da Sydney preferite. Nell’angolino a nord-est del parco si trova Bundeena, una piccola comunità di circa 2000 abitanti – un mix di residenti permanenti e vacanzieri -, circondata dall’oceano e dal Royal National Park.

Potete raggiungere Bundeena in macchina attraverso il parco – è l’inizio del meraviglioso Great Pacific Drive verso la Sydney South Coast – oppure prendere il traghetto che da Cronulla porta a Bundeena in circa 20 minuti. È un traghetto privato, per cui non potrete usare la Opal Card, ma è molto pittoresco e un ottimo modo per cominciare la vostra giornata a Bundeena: consultate il sito dei Cronulla Ferries per tutti i dettagli su orari e costi.

Jibbon Loop Track in Bundeena

Il Jibbon Loop Track in Bundeena è una passeggiata piuttosto semplice che parte dal pontile del traghetto fino a Jibbon Head, Port Hacking Point e Shelley Beach, passando da Jibbon Beach. È una camminata molto panoramica e adatta a tutti i livelli di fitness, anche se comporta camminare lungo la spiaggia, su trail non battuti e su alcune rocce. In questa zona sono stati avvistati dei serpenti, perciò vi raccomando di indossare scarpe chiuse; inoltre, parte della camminata è sulla scogliera che è priva di protezione, perciò tenete sempre i bambini sotto controllo se li portate con voi.

Il Jibbon Loop Track in Bundeena inizia ufficialmente al pontile del traghetto da dove potete raggiungere la punta occidentale di Jibbon Beach via Loftus Street. Questa prima parte della passeggiata attraverso le tranquille stradine di Bundeena è tutt’altro che pittoresca, ma non è molto lunga nè difficile. In circa un chilometro arriverete alla bellissima Jibbon Beach, una spiaggia a forma di mezzaluna lunga ben 800 metri!

Jibbon Beach

Da qui la vista attraverso Port Hacking è fenomenale, soprattutto dalla formazioni rocciose a entrambe le estremità della spiaggia. Qua si possono trovare piccoli coralli e stelle marine, e sono sicuramente i luoghi preferiti dai bambini. Jibbon Beach è un’ottima spiaggia per nuotare, ma tenete presente che non ci sono bagnini nè servizi in spiaggia e che l’acqua diventa profonda a soli pochi metri dalla riva – il che spiega perché questo sia un luogo popolare per ancorare le barche. Questa spiaggia non gode solitamente di onde alte – perciò non è adatta per il surf – ma data la sua conformazione è spesso ventosa.

A circa metà della spiaggia passerete un tumulo vecchio di 3000 anni di conchiglie, ossa e utensili, prove delle migliaia di anni di caccia, pesca e cucina delle tribù dei Dharawal in questa zona.

Dovrete attraversare tutta la spiaggia per arrivare alla punta orientale – che è anche un buon punto dove fermarvi per uno spuntino in quello che una volta era un sito dove le locali popolazioni Dharawal campeggiavano – da cui parte un piccolo sentiero che porta alle incisioni aborigene di Jibbon Head e alla Little Jibbon Beach.

All’Aboriginal engravings site c’è una passerella rialzata con una piattaforma da cui ammirare le incisioni vecchie di oltre 2000 anni e tutte le spiegazioni necessarie per apprezzarle veramente. Questo è uno dei siti meglio conservati in tutta Australia e se guardate attentamente nelle rocce in fronte a voi riuscirete a distinguere le sagome di alcuni animali. Vedrete Biame, il creatorehe, e Marloo, il canguro e ‘portatore della pioggia’, ma la regina della roccia è senza dubbio Orca. L’enorme incisione del cetaceo racconta della relazione simbiotica tra le balene di passaggio e i cacciatori Dharawal, che a ogni migrazione cacciavano i grossi animali per sfamare le centinaia di persone che abitavano lungo la baia. Per questo l’Orca era sacra.

Jibbon Loop Track in Bundeena

Alla fine della passerella un piccolo sentiero secondario porta a Little Jibbon Beach, una piccola spiaggia raggiungibile attraverso il Jibbon Head track. Anche da qui si può ammirare Port Hacking in tutta la sua bellezza verso Cronulla e se capitate da queste parti tra maggio e novembre potreste avere la fortuna di fare un po’ di whale watching e ammirare una delle molte balene di passaggio al largo della costa. Tenete presente che Little Jibbon Beach è ufficiosamente una spiaggia per nudisti e che è ben frequentata in questo senso. Ufficialmente però prende il sole nudi qui è illegale e potreste venire multati per questo, perciò state attenti.

Ritornando sul sentiero principale, qualche centiaio di metri in mezzo al denso bush porta a Port Hacking Point, nella Jibbon Head. Quest’ampia area rocciosa regala di nuovo una splendida vista attraverso l’acqua fino a Cronulla, il Botany Bay National Park a nord e la città in lontananza. Questa è la parte più esposta dell’intera camminata, a ridosso della scogliera, perciò prestate particolare attenzione ai bambini se li avete con voi.

Da qui continuate lungo la costa verso sud fino ad arrivare a Shelley Beach. Questa spiaggia di sabbia (nella parte superiore) e rocce (verso il bagnasciuga) è ottima per una sosta e un piccolo tuffo, ma tenete presente che non ci sono bagnini nè altri servizi e che c’è solo un po’ di ombra nella parte superiore della spiaggia.

Per completare il Jibbon Loop Track, da Shelley Beach seguite l’indicazione per ‘Bundeena Via Jibbon Beach’ attraverso il bush. Questa parte del sentiero è recintata per tenere fuori i cervi selvatici e proteggere la fauna locale più piccola e si accede attraverso due cancelli, uno a Shelley Beach e l’altro a Jibbon Beach. Una volta raggiunta Jibbon Beach ripercorrete in senso inverno il percorso dell’andata, lungo la spiaggia e Loftus Street, fino ad arrivare al traghetto o alla vostra auto.

NB: A Shelley Beach avete la possibilità di proseguire lungo il Jibbon Track, che prosegue a sud verso la Jibbon Lagoon e lungo la porzione più meridionale di Bundeena. Per ritornare al traghetto seguendo questo percorso, calcolate che si aggiungono Se volete scegliere questo sentiero seguite le indicazioni per ‘Bundeena via Coast Track’.

Ho molto amato il Jibbon Loop Track in Bundeena. È una passeggiata semplice e molto piacevole, che alterna sentieri nel bush a quelli in spiaggia, con un costante panorama spettacolare e la possibilità di fare un tuffo per rilassarsi in ben 3 spiagge. Insomma, una passeggiata che raccomanderei a tutti, incluse famiglie con bambini al seguito – noi l’abbiamo fatta con un bimbo di 13 mesi nello zaino!


INFORMAZIONI UTILI

  • Distanza: 5,1 km
  • Durata: 2 ore
  • Difficoltà: grade 2 (medio-facile)
  • Tipo di camminata: circuito
  • Adatto per: siti storici, spiagge, passeggiata costiera
  • Come arrivarci: in traghetto attraverso il Bundeena Ferry oppure in macchina attraverso il Royal National Park lungo Bundeena Drive
  • Parcheggio: parcheggio gratuito disponibile lungo Brighton e Loftus St, ma questi posti si riempiono in fretta nei weekend e d’estate
  • Servizi: bagni disponibili all’arrivo del traghetto (angolo tra Brighton e Loftus St), nessuna fontana disponibile durante il percorso
  • Attenzione: il sentiero è praticamente tutto esposto al sole ed è molto difficile trovare un po’ di ombra, quindi armatevi di cappello, crema solare e acqua.

Salva questo articolo su Pinterest

9 thoughts on “Bushwalking in Australia: il Jibbon Loop Track in Bundeena

  1. Ogni angolo di questo continente sembra essere paradisiaco. Non vedo l’ora che Si possa tornare a viaggiare in totale sicurezza, perchè ho necessità di scoprire e vivere in luoghi come questo, incontaminati angoli di mondo.

    1. Me lo auguro tanto anche io, perché, per quanto bella l’Australia, il desiderio di viaggiare “più in là” comunque c’è!

  2. Sai che leggere questo post in lockdown mi ha messo una tristezza assoluta? Proprio queste cose sono quelle che amo di più dell’Australia, e non poter uscire nemmeno per una passeggiata di questo tipo nella natura (e in questo caso anche nella cultura, che meraviglia gli engravings) mi affligge! Per fortuna qui nel VIC sta comunque per finire.
    Comunque le escursioni fattibili da Sydney sono sempre bellissime, ne ho scoperte diverse grazie a te, chissà se un giorno riuscirò a farne qualcuna 🙂

    1. No… non volevo rattristarti ma farti un po’ viaggiare con la fantasia!
      Spero davvero che tutto questo abbia fine quanto prima possibile e che tu possa finalmente goderti un po’ di libertà e di natura!
      Chissà che un giorno non riusciamo a fare qualche giro insieme!

    1. La bellezza sta negli occhi di chi la guarda! Ci saranno anche luoghi meno belli, ma io ancora non li ho trovati

  3. Sono molto affascinanti i tuoi itinerari! Complimenti, fai venir voglia di essere lì mentre li descrivi! 🤗🥰

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.