Il culto australiano delle big icons

L’Australia è un paese enorme: si parla di più di 7,7 milioni di chilometri quadrati, pari a 26 volte la nostra piccola Italia. E per riempire tutto questo spazio – pressoché vuoto – ci vogliono delle cose grandi. Ecco da dove nasce il culto delle Big Icons in Australia! In tutto il paese sono stati stimati oltre 150 oggetti del genere: alcuni sono vere opere architettoniche o sculture, altre sono solo trappole per turisti. Ma ognuna è assolutamente unica nel suo genere!

La prima Big Icon è stata il Big Scotsman in Medindie, uno scozzese alto 5 metri costruito nel 1963 per la promozione dello Scotty’s Motel (noto anche come il Comfort Inn). Da lì è cominciata un’ossessione per le “cose grandi” che ha portato alla costruzione di sculture giganti di animali, frutta, verdura, persone ed oggetti vari in ogni angolo d’Australia.

È vero: la maggior parte delle big icons sono nate per attirare i turisti di passaggio lungo le arterie principali, con la promessa di un caffè dallo scarso sapore e un souvenir dal dubbio gusto. Ma oggi queste sculture sono diventate un vero e proprio fenomeno di culto; molte di queste sono considerate opere d’arte popolare e sono di interesse storico culturale.

Quasi sempre le big icons sono un tributo a qualcosa: un gigantesco mandarino come omaggio alla capitale degli agrumi del Queensland, o un merluzzo gigante a ricordarci l’importanza della conservazione di questa specie nel fiume Murray. Ma in realtà, non importa quello che rappresentano, l’importante è che si facciano notare!

Con un numero così alto di sculture in tutto il paese, è molto difficile sceglierne solo 10. Ma eccovi quelle che secondo me sono le più impressionanti, divertenti o significative big icons in Australia!

1. Big Pineapple

Dove si trova? Woombye, Queensland

Nonostante in Australia ci siano un paio di grandi ananas, quello della Sunshine Coast è sicuramente il più famoso, tanto da essere oggi considerato patrimonio storico del Queensland! Tra le migliaia di visitatori che si fermano qui ogni anno (negli anni ’80 arrivavano addirittura a oltrepassare il milione), la visita più famosa fu senza dubbio quella di Lady Diana e il Principe Carlo nel 1983. Inauguato nel 1971, questo ananas gigante è sopravvissuto a un incendo e un tornado che ha devastato la zona. Una visita alla Big Pineapple offre molto di più che una semplice foto: infatti qui troverete il famoso Pineapple Train – che fa il giro di tutta la piantagione -, il TreeTop Challenge – una serie di passerelle e corde in cima agli alberi -, il WildlifeHQ Zoo e l’iconico Big Pineapple Music Festival che si tiene qui ogni anno a maggio.

big icons in Australia

2. Big Merino

Dove si trova? Goulburn, New South Wales

Eccovi Rambo, un ariete da 100 tonnellate per 97 metri di altezza, posizionato vicino all’uscita di Goulburn sulla Hume Highway tra Sydney e Canberra. Costruito nel 1985 sul modello dell’ariete più bello che riuscirono a trovare in una fattoria locale, è un tributo alla storia che da oltre 200 anni lega l’Australia alla produzione di lana. Al suo interno infatti si può visitare una mostra su questa industria, oltre ovviamente all’immancabile negozio di souvenir. Dal 2015 Rambo vanta due occhi verdi luccinanti, parte di una campagna per l’energia pulita, che gli danno un’aria un po’ radioattiva!

3. Big Ned Kelly

Dove si trova? Glenrowan, Victoria

Dimenticatevi di cowboys, sceriffi e banditi del far west americano: il bush ranger più famoso d’Australia fa di nome Ned Kelly e Glenrowan lo celebra con una sua scultura alta ben 6 metri. Arrestato proprio in questa cittadina dopo aver proferito le famose parole “Così è la vita” nel giugno 1880, la sua versione con fucile e casco di ferro è assolutamente fedele a come Ned apparve il giorno del suo arresto. Questa è la terza versione della statua, e speriamo che sia quella definitiva!

4. Big Lobster

Dove si trova? Kingston, South Australia

Eccovi Larry, un’aragosta di 18 metri costruita nel 1979. Leggenda vuole che le proporzioni giganti di questo crostaceo siano il frutto di un errore di conversione tra piedi e metri. Costruita in acciaio e vetroresina, Larry si trova a Kingston, 140 chilometri a sud di Adelaide, dove ospita al suo interno un ristorante (rinomato niente meno che per le sue aragoste) e negozio di souvenir. Nel 2016 Larry ha subito l’ultima opera di ristrutturazione, grazie a una campagnia di crowdfunding promossa tra gli altri dal comico australiano Hamish Blake.

5. Big Koala

Dove si trova? Dadswells Bridge, Victoria

Omaggio al marsupiale più tenero d’Australia, questa scultura alta 14 metri per 12 tonnellate di acciaio, vetroresina e bronzo è ben meno coccolosa dell’animaletto a cui si ispira. Collocato nella regione del Wimmera, a cavallo tra South Australia e Victoria, fin dal 1989, è conosciuto come The Giant Koala. Progettato dallo sculture olandese Ben Van Zetten, domina un centro informazioni, cafè e negozio di souvenir.

6. Big Banana

Dove si trova? Coffs Harbour, New South Wales

Una delle icone più famose, nonché la prima del suo genere, è un pit stop obbligatorio per tutte le famiglie che percorrono la Pacific Highway dalla sua creazione nel 1964. Disegnata sulla base della banana dalla forma più perfetta che il designer Alan Chapman abbia trovato, la scultura è alta 5 metri e lunga 11. Ideata per attrarre i visitatori e spingerli a comprare le banane della piantagione di John Landy, The Big Banana è ancora oggi circondata dalla stessa piantagione e siede fuori da quello che inizialmente era solo un negozio di souvenir, ma che oggi ospita anche un parco acquatico, un’arena per il laser tag, un campo da mini-golf e una pista da slittino!

7. Big Rocking Horse

Dove si trova? Gumeracha, South Australia

Se passate dalle Adelaide Hills con bambini al carico non potete non fermarvi a visitare questo cavallo a dondolo gigante. Alto più di 18 metri, questo enorme cavallo di acciaio si trova proprio accanto a una fabbrica di giocattoli e un piccolo parco con animali. E come se non bastasse, è anche possibile arrampicarsi fino alla testa del cavallo, godere di una vista pazzesca e ottenere anche un certificato per la missione compiuta! Essendo questa la prima big icons in Australia che ho visitato, è in assoluto la mia preferita!

8. Big Golden Guitar

Dove si trova? Tamworth, New South Wales

Sarà pure una cittadina piccolina e sconosciuta alla maggior parte dei turisti, ma Tamworth è la capitale della musica country australiana! Altro che gli Stati Uniti! Per festeggiarla, una chitarra alta 12 metri accoglie i visitatori fuori dal Tamworth Visitor Information Centre dal 1988. Qui si trova anche un bar, negozio di souvenir ma anche un Gallery of Stars Wax Museum che celebra le leggende della musica country australiana. Senza dubbio kitsch, ma anche molto divertente!

9. Big Prawn

Dove si trova? Ballina, New South Wales

Alto 9 metri e pesante 35 tonnellate, questa creatura gigante si è guadagnata il titolo di “Gambero artificiale più grande del mondo”! Costruituo nel 1989 come omaggio all’industria locale, inizialmente era possibile salire dentro il crostaceo fino ai suoi occhi per godere della vista su tutta Ballina. Sfortunatamente la scala è stata chiusa quando il gamberone è stato spostato nella sua nuova location di fronte a Bunnings nel 2013. E proprio in quell’occasione il Big Prawn ha finalmente avuto una coda vera e propria!

big icons in Australia

10. Big Mango

Dove si trova? Bowen, Queensland

Gli amanti di questo squisito frutto (e chi non lo è?!) lo riconosceranno subito come un perfetto esempio di Kensington Pride, la varietà di mango più diffusa in Australia. Costruito relativamente recentemente (nel 2002), questa scultura è un omaggio alla varietà di mango che fu scoperta proprio a Bowen da un seme importato dall’India. Se vi piace questo frutto, vi consiglio caldamente di visitare il centro informazioni lì accanto, dove troverete, tra le altre cose, tutta una serie di prodotti al mango – incluso il gelato al mango prodotto localmente!

Ed eccovi le mie top 10 big icons in Australia! Ma se queste non vi bastano non vi preoccupate: sono oltre 150 le strutture giganti sparpagliate per tutto il paese. Sicuramente troverete quella che fa per voi! E se già l’avete trovata ditemi: qual’è la vostra big Aussie icon preferita?

24 thoughts on “Il culto australiano delle big icons

  1. Certo che gli australiani sono strani, eh… Forse a colpirmi maggiormente è Rambo, l’ariete gigante 😀 Ma non scherzano nemmeno il mango e l’aragosta. Va beh, dovrò tornare in quello strambo, meraviglioso Paese.

  2. Meravigliosamente kitsch!! Io adoro questo genere di rappresentazioni – fantastica la lobster! – e in America ho fatto una lunga deviazione per andare a bere il caffè in Mississippi in un locale a forma di gigantesca mamy con tanto di fiocco nei capelli! Il locale.. era chiuso…ma il selfie all’esterno l’ho fatto!

  3. Caspita che bel giro che ci hai fatto fare. Mentre leggevo cercavo di trovare nella mia memoria qualcosa di simile in Italia. In effetti ce ne sarebbero anche qui, di esempi, ma non così particolari. Al massimo si trova qualche pedalò gigante in Romagna, delle bottiglie di vino mediamente giganti in Valcalepio, o qualche Macina da mulino in Toscana. Ma certamente non così pop.

  4. Dimensioni incredibili! Ricordo una gigantissima tazza gialla che si vedeva da lontanissimo e che indicava un posto dove fermarsi a prendere un té, fantastica!

    1. Purtroppo molte sono un po’ fuori mano e lontane dalle principali città, motivo per cui le hanno costruite come attrazione…. altrimenti le avrei già visitate tutte!

  5. Non ne ho vista manco una! Ammetto che l’aragosta gigante è un tantino inquietante, ma molto divertente (anche la big banana devo dire!). Non è facile capire questa passione tutta australiana per le icone giganti….rischierebbero di non vederle in mezzo a quelle distanze enormi!

    1. Alcune sono molto pacchiate, altre davvero bruttine, ma molte devo dire che sono fatte davvero molto bene ed è un modo davvero geniale per rompere la monotonia di un paesaggio tuttto uguale

  6. Articolo davvero curioso, sai che non conoscevo affatto la presenza di questi “big”?
    Sotto qualche aspetto mi ricordano le panchine giganti che si trovano da noi nelle Langhe.

    1. Non sono icone famose all’estero, ma per chiunque viaggi on the road in Australia sono un pit stop forzato!

  7. Sognavo l’Australia e la seguivo sotto diversi punti di vista, ma mai mi era balzato agli occhi che erano “fissati” per queste installazioni giganti. Il ristorante interno poi, una vera chicca.

  8. Che cosa curiosa! Avevo visto qualche foto del Big Merino ma a dire la verità pensavo che fosse un “caso isolato”, invece ora scopro che ce ne sono tantissime di queste big icons (a dire la verità non sapevo nemmeno che si chiamassero così). Bellissimo il lobster, lo vorrei in giardino!

    1. Anche io pensavo così la prima volta che ne ho visto due… poi ne ho visto un altro e un altro ancora, e ho scoperto di questa tradizione!

  9. Adoro!! Quest’anno ho visto il Giant Koala, il Big Ned Kelly e la Big Merino tra quelle che hai citato tu… più qualche altra qua e là in un on the road improvvisato prima del coronavirus!! Bellissimi, stratosferici!! Ovviamente ero io quella che premeva per andare a farsi i selfie compiendo deviazioni impossibili!! 😄

    1. Ahaha, non mi sorprende! A me ha lasciata un po’ delusa il Big Koala… diciamocelo: è proprio bruttino, povero! Invece il Big Rocking Horse è stupendo!

  10. Incredibili queste costruzioni! Non ne avevo mai sentito parlare, eppure bisogna ammettere hanno saputo escogitare con furbizia un modo per catturare l’attenzione dei turisti portandoli a fermarsi per scrutarle meglio da vicino 😉 trovo grandiosa l’idea di aver costruito un ristorante di pesce all’interno dell’aragosta Larry!
    Grazie per questo viaggio fantastico!

    1. Soprattutto se consideri le distanze enormi e il fatto che qui tra una cittadina e l’altra non ci sia assolutamente niente! Insomma, ci vuol poco ad attirare l’attenzione in mezzo al nulla ma alcune opere sono davvero fenomenali!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.