Come passare uno splendido weekend a Seattle

Conosciuta anche come la Città di Smeraldo (ma anche la Città della Pioggia) grazie a tutto il verde che la circonda, Seattle e dintorni sono a mio avviso una delle zone più affascinanti e spettacolari degli Stati Uniti. Certo, forse sarò di parte, dato che nel Greater Puget Sound ci ho vissuto un anno durante il mio scambio con Intercultura, ma credetemi: una visita a Seattle non vi lascerà delusi e vale bene la pena di uscire dai soliti itinerari turistici!

Situata tra il Lake Washington e la baia di Puget Sound, Seattle non è la capitale dello Stato di Washington (quella è Olympia) anche se è sicuramente la città più importante e interessante dello stato. Patria di Microsoft, Starbucks e Boeing, ma anche del grunge (vedi Jimi Hendrix e Nirvana) e set cinematografico per molte serie e film, Seattle è davvero un gioiello a 360°.

Messo per inciso che Seattle vale ben più di un weekend, soprattutto se avete la possibilità di noleggiare una macchina ed esplorare i suoi dintorni, non perdetevi i miei consigli su come passare uno splendido weekend a Seattle.

COME ARRIVARE A SEATTLE

Arrivando dall’Italia, purtroppo di voli diretti per Seattle non ce ne sono e dovrete per forza fare scalo in un’altra città americana. Questo vuol dire dover passare la dogana, ritirare i vostri bagagli e poi rifare il check-in, prima di poter proseguire. Se è la vostra prima volta negli USA, sappiate che ci sono regole ferree per l’ingresso: tra queste vi ricordo la necessità di avere il passaporto elettronico e di fare il visto ESTA (necessario anche se viaggiate solo per turismo). Altamente consigliato poi è stipulare un’assicurazione sanitaria USA, perché ammalarvi qui è un affare estremamente costoso che non volete sperimentare! Personalmente mi sento di raccomandarvi AIG, che ho usato diverse volte per i miei viaggi negli USA, Messico e Vietnam, e si è rivelata una compagnia sicura ed affidabile.

Una volta atterrati al SEA-TAC, potete raggiungere il centro di Seattle tramite i classici taxi o Uber, oppure usare i mezzi pubblici. Per la seconda opzione, potete ricorrere a diversi bus ( ST Route 560 e 574 oppure King County Metro Route 156 e 180) oppure scegliere la Sound Transit’s Link Light Rail che arriva fino all’University of Washington passando dal Downtown. Onestamente, vi consiglio quest’ultima opzione perché è davvero comoda!

COME MUOVERSI A SEATTLE

Se la vostra visita a Seattle non prevede gite fuori porta ed escursioni nei dintorni della città, allora potete anche evitare di noleggiare una macchina e affidarvi al sistema pubblico. Questo è piuttosto efficiente ed include:

  • la light rail: questa collega Angle Lake Station con l’University of Washington, passando dall’aeroporto e dalle principali attrazioni del downtown e una corsa singola costa dai $2.25 ai $3.25.
  • le streetcars: de streetcars attraversano Seattle, la South Lake Union Streetcar percorre i dintorni di Lake Union, mentre la First Hill Streetcar va da Chinatownfino a Capitol Hill, entrambe per $2.50 a persona.
  • il sistema di autobus: la rete di autobus è molto estesa e collega i vari quartieri della città con il centro. I biglietti partono dai $1.50 per corsa.

COSA FARE E VEDERE A SEATTLE 

1) Seattle Center & the Space Needle

Costruito per l’expo del 1962, questa torre alta 184 metri è subito diventata l’icona della città, così come la Tour Eiffel lo divenne per Parigi dopo l’expo del 1889. Dopo i recenti lavori di ristrutturazione, lo Space Needle offre oggi ben 2 piani di osservatorio con due esperienze ben diverse: al piano inferiore troverete un pavimento interamente di vetro da cui ammirare il parco sottostante e la struttura della torre, mentre al piano superiore troverete pareti interamente di vetro con tanto di panchine di vetro da cui ammirare il fantastico panorama circostante. Gli osservatori sono raggiungibili con l’ascensore in soli 43 secondi!

Entrata a pagamento.

Altre attrazioni della zona includono lo Seattle Center, i Chihuly Garden & Glass e la Seattle Center Monorail che collega il Seattle Center con il Downtown.

2) Pioneer Square Historic District

Il downtown di Seattle è pieno di bellissimi palazzi vecchi in stile Romanesque Revival, che possono essere scoperti tramiti tour sotterranei dove si trovano i resti di questi primi palazzi risalenti alla fine dell’800. Vi consiglio di dedicare un pomeriggio, o di più se possibile, a esplorare gli splendidi palazzi coperti d’edera di Pioneer Square (il cuore storico di Seattle), oltre che ai bar, boutique e altre gemme nascoste del quartiere, come il Waterfall Garden Park.

Altre attrazioni della zona includono la Smith Tower.

3) Pike Place Market

Un’altra delle icone della città, con la sua famosa scritta e il maialino Rachel the Piggy Bank, il Pike Place Market è ben più di un semplice mercato! Qui troverete il popolare muro delle chewing gums, il primo Starbucks cafè, oltre a più di 225 artisti locali che vendono i loro artefatti e a numerosi artisti di strada che non mancano mai! Immancabile è un pit-stop alla bancarella del pesce, dove potete assistere al tradizionale lancio del pesce! Dal 2017 tra l’altro il marcato si è espanso con il nuovo MarketFront, una piazza all’aperto che offre una vista mozzafiato su tutta Elliott Bay.

Altre attrazioni della zona includono l’acquario e la ruota panoramica di Seattle.

4) Chinatown International District

Non c’è città che si rispetti ormai che non abbia un quartiere cinese più o meno grande! Come da tradizione ormai, anche questa Chinatown ci accoglie con il classico gate cinese, e passata questa porta qui troverete una grande quantità di ristoranti e negozi tipici. Ma troverete anche il Wing Luke Museum, dedicato all’esperienza asia-pacifico-americana, e l’inusuale Seattle Pinball Museum!

5) Waterfront and Piers

Il waterfront di Seattle è una splendida parte di Seattle dove troverete ristorantini di pesce, negozi particolari, e molte esperienze tipiche di Seattle. Se vi piacciono le ostriche, dovete provare Elliott’s Oyster House; se preferite il salmone, fermatevi a The Salmon Cooker; oppure andate da Ivar’s Pier 54 Fish Bar per fish&chips. Qui si trova anche l’iconica ruota panoramica, che vi consiglio al tramonto, oppure di recarvi ai pontile da cui partono i traghetti pubblici verso Bremerton e Bainbridge Island (da cui potete raggiungere il Greater Puget Sound e la mia amata Port Townsend) o quelli privati che vi portano a esplorare Elliott Bay dal molo 55.

5) Discovery Park

Se volete passare una mezza giornata fuori dal caos cittadino, recatevi al Discovery Park, a nord-ovest del Downtown. Questo parco sulle sponde del Puget Sound è il più grande parco cittadino e contiene più di 9km di sentieri pedonali. All’interno del parco troverete il Daybreak Star Cultural Center, un centro culturale che esplora la cultura delle tribù native locali, il faro di West Point, e lo storico Fort Lawton. Questo parco è uno dei luoghi migliori in città per ammirare da vicino la fauna locali, soprattutto uccelli e foche, oltre che offrire viste mozzafiato sulle Cascades e le Olympic Mountains. Qui troverete anche spiagge protette, scogliere a picco sull’oceano, foreste, fiumi e ruscelli, e dune di sabbia.

7) Central Public Central Library

Tranquilli, non si tratta della solita biblioteca. La Seattle Central Library è un capolavoro d’architettura, con abbastanza vetro da coprire più di 5 stadi da football! Andate su al 10° piano e rilassatevi in questa splendida sala da lettura, da cui riuscirete a godere anche bellissimi scorsi su Elliott Bay. A parte la sede centrale, la Seattle Public Library ha altre 27 sedi distaccate, tutte con un’architettura unica e spettacolare! Ogni sede, tra l’altro, offre gallerie d’arte con opere di artisti locali e internazionali.

8) Seattle Art Museum

Non lontano dal Pike Place Market si trova il Seattle Art Museum, il più grande museo della città. Costruito negli anni ’30, il museo ospita un’ampia collezione di opere d’arte provenienti da diverse ere e regioni geografiche. E già che siete qui, visitate l’Olympic Sculpture Park, un’estensione esterna al museo, aperta gratuitamente al pubblico. Parte del museo è anche il Seattle Asian Art Museum, che però al momento è chiuso per ristrutturazione.

Entrata a pagamento.

9) Starbucks Reserve Roastery & Tasting Room

Di Starbucks Seattle ne è piena, ma se volete un’esperienza diversa, dovete visitare questa rosticceria e sala da degustazione. Denominata la “fabbrica di Willy Wonka del caffè”, qui potrete trovare un menù unico di cibo e bevande – con i caffè più rari e straordinari che Starbucks produce –, oltre a un negozio dove comprare souvenir unici. Giusto per intenderci, questo è lo stesso tipo di “negozio” che ha aperto recentemente a Milano e che ha creato tanto dibattito… ma questo è quello originale!

Consumazioni a pagamento

10) Ballard Locks

A nord del downtown, sulla sponda ovest del Lake Washington si trova il canale che collega il lago al Puget Sound e proprio qui potete visitare le chiuse centenarie conosciute come Ballard Locks. Per gli amanti del genere, qui potrete assistere al sali e scendi del livello delle acque che crea una specie di ascensore acquatico per le barche (ma anche i kayak). Qui potete ammirare anche i giardini botanici, i giardini giapponesi e la fish ladder, una serie di vasche in cui poter ammirare i salmoni e altri pesci locali.

Ho avuto la fortuna di visitare Seattle molte volte durante il mio anno di scambio a Port Townsend, eppure c’è ancora tantissimo che vorrei vedere e di sicuro un weekend non è abbastanza. Soprattutto se, come vi consiglio con tutta me stessa, avete l’occasione di vedere gli splendidi dintorni della città. Ma se un weekend è tutto quello che avete, allora spero che i miei consigli vi possano essere utili!


NB: se avete intenzione di visitare almeno 3 attrazioni a pagamento tra quelle elencate sopra, allora vi consiglio caldamente di munirvi del Seattle City Pass.

 

Post scritto in collaborazione con AIG assicurazioni

10 thoughts on “Come passare uno splendido weekend a Seattle

  1. L’ho sognata per tanto tempo e quando finalmente ho avuto l’occasione di andarci per lavoro qualche anno fa è stato uno dei viaggi più belli. Purtroppo ho avuto pochissimo tempo libero, ma il poco che ho visto mi ha rubato il cuore. Ne ricordo soprattutto il profumo: di pioggia, di salsedine e di aghi di pino ❤️

    1. Chissà che bello riuscire ad andarci dopo averla sognata tanto! Io ci tornerei in un secondo se potessi, e se paga il lavoro ancora meglio… ehehe

  2. Una delle città che amo di più degli Stati Uniti come del resto amo tutto lo stato di Washington! Ci sono stata quattro volte e ci tornerei al volo! Peccato sia poco conosciuta a livello turistico.

    1. La penso esattamente come te. Uno stato splendido, uno dei pochi ancora “selvaggi”. E forse è riuscito a mantenersi così proprio grazie al fatto che non è stato invaso dai turisti! Sei mai stata in zona Port Townsend?

  3. Seattle mi piace tantissimo .. non perchè l’abbia visitata eh .. Perchè ne ho visti gli splendidi panorami in TV , attraverso l’iconica serie TV “Seattle Grey’s Hospital”.
    Meriterebbe davvero – almeno – un week end =)

  4. Seattle è una città che mi attira molto e tu me l’hai confermato. Un po’ fuori mano per farci solo un weekend, ma potrebbe diventare la tappa di un viaggio più ampio in quella zona

    1. Sicuramente non di passaggio dall’Italia, ma secondo me assolutamente da includere in un viaggio della West Coast oppure abbinata con il sud ovest del Canada!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.