Quello che avresti voluto sapere prima di trasferirti a Sydney

Sono ormai 5 anni e mezzo che mi sono trasferita a Sydney (quasi 7 in Australia) e, nonostante non mi possa senz’altro definire un’esperta di questa città, so bene cosa voglia dire trasferircisi da un’altra realtà. Non reputo Sydney una città difficile in cui vivere – no di certo – ma come tutte le grandi città, anche lei ha le sue particolarità. Sapere quali sono i suoi aspetti unici potrebbe fare la differenza tra un’integrazione rapida e indolore e una problematica, per cui lasciate che vi racconti qualle che sono, a mio avviso, le 10 cose che dovreste sapere prima di trasferirvi a Sydney.

1) Non è estate tutto l’anno.

E soprattutto, in inverno a Sydney fa freddo… specialmente in casa! Vi ho già raccontato qui come i mesi invernali a Sydney (ma ancora di più ad Adelaide, a Melbourne e a Canberra) possano essere davvero duri, anche se le temperature esterne siano decisamente superiori a quelle che abbiamo per esempio a Milano. Ma senza doppi vetri e riscaldamento centralizzato, spesso e volentieri in casa si hanno magari 10 gradi soltanto… e venitemi a dire che non fa freddo! Se visitate Sydney in inverno (giugno-agosto) o avete intenzione di trasferirvi qui, non dimenticatevi un paio di maglioni belli caldi!

2) Il lavoro non pioverà dal cielo.

Se emigrate in Australia nella speranza di trovare il lavoro dei vostri sogni o, ancora peggio, di intraprendere una carriera facile e veloce, forse dovete pensarci due volte prima di fare il grande salto. In Australia in generale, e Sydney in particolare, negli ultimi anni è diventato sempre più difficile trovare un lavoro qualificato, data l’alta concorrenza dovuta anche all’aumento di lavoratori stranieri. Preparatevi a dover attendere settimane se non mesi prima di ottenere l’impiego che cercavate, e assicuratevi, nel frattempo, di avere abbastanza risorse per mantenervi. Per maggiori informazioni sul mondo del lavoro in Australia, leggete qui!

3) I Sydneysiders amano il fitness.

Chi non conosce Kayla Itsines? Lo sapete che Kayla è australiana. Se non lo sapete, questo non dovrebbe stupirvi perchè qui in Australia, e soprattutto qui a Sydney, sono davvero tutti patiti per il fitnessNon solo ci sono palestre e centri fitness ovunque, inclusi in moltissimi palazzi e uffici, ma molti datori di lavoro arrivano addirittura a pagare l’abbonamento ai propri dipendenti, come soluzione a possibili problemi di stress e di salute. Ci sono sport per ogni gusto e per ogni livello, e a qualsiasi ora del giorno e della notte, e in qualsiasi stagione, vedrete fiotte di Sydneysiders che corrono o camminano nei parchi o lungo la spiaggia, così come nuotatori e surfisti che sfidano il freddo anche in inverno! Se amate l’attività fisica, Sydney è davvero la città giusta per voi!

4) Agli australiani piace bere.

Ma fate attenzione, perché non potete farlo come, quando e dove volete! Da qualche tempo nel NSW hanno introdotto la Lock Out Law che proibisce di (ri)entrare in un locale dopo l’1 di mattina e di servire alcolici dopo le 3. Inoltre, è contro la legge trasportare bottiglie e lattine di alcolici aperte e bere alcolici sui mezzi pubblici, pene multe severe (pena massima $1100). Solitamente le spiagge e i parchi sono alcohol free zones per evitare che bottiglie rotte e pezzi di vetro si mescolino alla sabbia e all’erba e possano ferire le persone. Idem il CBD di Sydney è una dry zone, così come lo sono varie aree della città durante festival ed eventi particolari.

5) Vegetariani e vegani avranno vita facile qui.

Nonostante non sia personalmente né vegetariana né vegana (lo sarei anche per coscienza, ma carne, formaggio e simili mi piacciono troppo!), posso assicurarvi che a Sydney non mancano prodotti e locali adatti a chi ha rinunciato a carne e prodotti animali. È forse una questione di moda, o forse si è solo più consapevoli, ma in ogni ristorante o caffè in cui sono stata a Sydney non sono mai mancate le opzioni vegetariane, vegan o gluten free. Perciò ecco, se avete esigenze alimentari particolari, sappiate che a Sydney non resterete a pancia vuota!

6) Comprare casa a Sydney? Buona fortuna!

Se intendete “mettere radici” a Sydney e comprarvi quattro mura da chiamare casa, preparatevi a sborsare cifre da capogiro. Il mercato immobiliare di Sydney da anni ormai sta vivendo un boom pazzesco e case ed appartamenti da queste parti hanno raggiunto prezzi che hanno veramente dell’incredibile. Per case indipendenti sotto il milione non se ne parla neanche a scherzare, ma anche appartamenti trilocali in zone limitrofe al centro stanno ormai arrivando a quella soglia. Ovviamente se volete risparmiare vi toccherà allontanarvi sempre di più dal centro, ma scommetto che anche a un’ora di distanza dal CBD dovrete pagare più di quello che avreste voluto.

10 cose che dovreste sapere prima di trasferirvi a Sydney

7) Scarafaggi e ragni, una presenza costante.

Se pensate di trasferirvi in Australia sicuramente avrete letto di tutte le creature di terra e mare che possono uccidervi – o per lo meno farvi molto male – con un semplice tocco o morso. Ma probabilmente penserete che, abitando a Sydney, i rischi che si corrono non sono grandi: e in parte avete ragione. Da quando mi sono trasferita a Sydey ho sempre vissuto in appartamento nell’Inner West, a pochi chilometri dal centro città, in un’area decisamente urbana. E posso garantirvi che di ragni è pieno anche qui: dai giganti ma innoqui huntsman ai velenosi white tail e red back, purtroppo vivere in appartamento in città non vi terrà al sicuro da questi simpatici animaletti. Così come, specialmente in estate, le strade e le vostre case potrebbero riempirsi di scarafaggi, più o meno grandi. Una piaga davvero difficile da gestire!

8) Sydney è cara, cara e ancora cara.

A seconda degli indici e dei report che trovate in rete, vedrete che l’Australia come paese, e Sydney come città, sono sempre in testa alle classifiche dei posti più costosi dove vivere. Non è un segreto che la vita qui costi cara, e di questo se ne accorgono anche i turisti! Per fortuna i salari sono proporzionati, così che è possibile vivere decentemente anche con un salario medio. Ma, chi vive qui lo sa, Sydney sa essere infida e, se non prestate troppa attenzione, in un battibaleno (o in un paio di uscite) vi può svuotare il portafogli. Se pensate di trasferirvi a Sydney, cercate di mettere da parte quanto più potete prima della partenza e, una volta qui, fate attenzione alle vostre uscite!

9) Negozi e uffici chiudono molto presto.

L’orario di lavoro tipico in Australia per negozi e uffici è 9-5. Alcuni enti pubblici, come banche, poste, ecc. possono variare leggermente l’orario e chiudere alle 5.30, ma oltre quest’orario non si va. Con la somma frustrazione di chi lavora fino a quell’ora e in banca o in posta non riesce mai ad andarci. E in negozi? Neanche in questo caso aspettatevi shopping fino a tarda serata: con l’esclusione del giovedì – quando i negozi restano aperti più tardi – tutti gli altri giorni anche questi chiuderanno solitamente entro le 5.30. Ovviamente le catene, o i negozi all’interno di centri commerciali possono restare aperti più tardi, ma in generale diciamo che l’Australia non è un paese dove fare acquisti o commissioni dopo l’orario di lavoro!

10) I mezzi pubblici sono un mal di testa continuo.

Sono cari e spesso e volentieri non funzionano come dovrebbero. Nonostante app che promettono di poter tracciare live la posizione degli autobus (che funzionano raramente dato che la maggior parte degli autisti si dimentica di accendere il GPS), troverete che gli autobus sono cronicamente in ritardo. O in anticipo. Che poi creano entrambi il problema di farvi perdere l’autobus che aspettavate. I treni hanno recentemente subito un’importanza variazione di orari, tragitti e fermate, col risultato che ora bisogna aspettare di più per il treno, si fanno più fermate anche nei tragitti “espressi” e i treni nelle ore di punta sono molto più affollati di prima. E tutto questo per la modica cifra di $2,60-$5,60 per corsa singola in autobus, oppure $4,40 -$10,20 per corsa singola in treno!

Sono moltissime le ragioni per amare Sydney: io, dopo quasi 6 anni, ancora non mi sono stufata della sua bellezza e dell’ottima qualità di vita che si gode qui. Ma non può essere ovviamente tutto rose e fiori. Trasferirsi dall’altro capo del mondo è sicuramente impegnativo di per sè, e in questo post oggi ho voluto alleggerirvi il fardello condividendo con voi alcune lezioni che ho imparato nei miei anni a Sydney. Spero vi siano utili!

8 thoughts on “Quello che avresti voluto sapere prima di trasferirti a Sydney

  1. Molto interessante! Molti anni fa, dopo la mia prima esperienza in Irlanda, mi era passato per la testa di trasferirmi in Australia, ma poi la sorte mi ha portata a prendere altre strade, perciò non mi sono mai informata molto bene su come fosse a vita lì. Vedo che si ripropongono un po’ i problemi del carovita che stiamo vivendo anche qua a Dublino, ma non mi sarei mai aspettata così tanto freddo però! 😀 Bella la cosa del fitness e dello stile di vita healthy invece. 🙂

    1. Peccato che l’Australia non sia diventata casa… ma può sempre essere una bellissima destinazione per le vacanze!
      Eh già, sono tanti gli stereotipi che rigurdano l’Australia e Sydney che non corrispondono minimamente alla realtà!

  2. Sai che io non amo affatto il riscaldamento centralizzato perché dentro casa c’è troppo caldo?
    A Roma abbiamo quello autonomo, lo accendiamo quando ci pare e la temperatura è sempre gradevole, né troppo caldo né troppo freddo.

    Sui negozi che chiudono presto… ma come fa chi ha orari di lavoro canonici? Noi abbiamo sempre lavorato su turni, anche domeniche e festivi, quindi di fatto non è mai stato un problema andare a fare le commissioni o degli acquisti ad esempio il martedì mattina, ma penso sempre ha chi orari canonici che si sbatte non poco!

    1. Il riscaldamento autonomo sarebbe ancora meglio! Qui non c’è nè uno nè l’altro, tranne che nelle case nuove. Ma anche qui, non si tengono le stesse temperature che abbiamo in Italia, perchè la corrente è molto cara e ci si ritroverebbe altrimenti con bollette astronomiche! Non so che dirti per i negozi, io cerco di andare in pausa pranzo, altrimenti il sabato, ma che gran sbatti!

  3. Non ho in programma trasferimenti in Australia, ma ho letto molto volentieri questo tuo articolo… Io non avrei mai pensato che in casa potesse fare così freddo, né che fosse così facile trovare quel genere di ragni in appartamento!

    1. Mi fa molto piacere che il post ti sia piaciuto. Guarda, se mi avessi detto che a Sydney avrebbe fatto così freddo, non ci avrei mai creduto neanche io. Eppure è tristemente così. E per gli animali ti dirò che più che i ragni a me danno davvero fastidio gli scarafaggi in casa!

  4. molti aspetti delle altre città le impari solo vivendoci (e spesso dopo un po’ che ci sei!) ma è bello leggere questi articoli scritti da chi certe cose le sta vivendo!

    1. Hai proprio ragione! Dopo 6 anni a Sydney ci sono cose che ancora devo imparare… per questo cerco di passare quel poco di conoscenza che ho ai nuovi arrivati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.