Singapore: informazioni pratiche

Tra tutti i paesi che ho visitato, Singapore è probabilmente quello in cui ho viaggiato più facilmente. La città-stato è moderna, efficiente, pulita e sicura; le persone sono molto cortesi ed è estremamente semplice navigare la città sia con i mezzi che a piedi. Il numero e la varietà di attrazioni che Singapore offre è davvero enorme e per questo è una destinazione adatta a qualsiasi tipo di viaggio e per qualsiasi tipo di viaggiatore (tranne forse quello che non sopporta il caldo e l’umidità). Prima di raccontarvi nel dettaglio l’itinerario del mio viaggio, eccovi qualche informazione pratica per chi sta pianificando un viaggio a Singapore.

INFORMAZIONI GENERALI

Singapore si trova 7 ore avanti rispetto all’Italia, 6 quando in Italia è in vigore l’ora legale. La lingua ufficiale del paese è l’inglese, ma tra le lingue più parlate ci sono il malese (la più diffusa), il cinese e il tamul. Singapore è anche un crocevia di religioni, e tra quelle più praticate ci sono il buddismo, l’islam, il cristianesimo, l’induismo, il taoismo e il confucianesimo. La corrente elettrica è a 220 V, 50 hertz e le prese elettriche sono a tre spine, perciò vi sarà necessario un adattatore.

Tempio indù a Little India

Visto e passaporto

Per la maggior parte dei cittadini di paesi occidentali, non è necessario alcun visto turistico per soggiorni di durata inferiore ai 3 mesi. Per entrare nel paese è però necessario un passaporto valido sei mesi oltre la data di ritorno.

Come muoversi

Dall’aeroporto: Changi International Airport è a 23 km ad est del centro. Il modo migliore per recarsi in centro dall’aeroporto è tramite metro (MRT) che in circa mezz’ora vi porta in città. Il tragitto vi costerà soltanto 2 $S e il servizio è in funzione dalle 5:30 a mezzanotte circa. In alternativa, potete usufruire degli autobus che effettuano partenze regolari per la città dalle 6 del mattino a mezzanotte; il tragitto di un’ora costa circa 2 $S. Inoltre, è disponibile un servizio navetta che collega l’aeroporto, il centro città e la maggior parte degli hotel di Singapore: gli autobus partono quando tutti i sei posti sono stati riempiti, oppure ogni 15-30 minuti. La tariffa è di circa 9 $S per gli adulti e 6 $S per i bambini. Infine, troverete dei taxi 24 ore al giorno dinanzi alle hall d’arrivo dei terminal 1 e 2 che vi condurranno in città in 25 min per circa 20 $S.

Il Changi International Airport non delude mai!

In città: ideale per spostarsi, il Mass Rapid Transit (MRT) è una metropolitana ultramoderna, veloce ed efficiente, sotterranea per 44 km nel centro, ed aerea nel resto dell’isola. I tragitti costano tra 0,77 $S e 2,60 $S in base alla distanza percorsa e potete comprare sia biglietti singoli (su cui potete comunque ricaricare fino a 6 viaggi) oppure potete procurarvi la EZ-Link card, una carta ricaricabile al costo di 12 $S (di cui 5 $S sono di deposito). Potete acquistarla agli sportelli delle stazioni e nei negozi 7-Eleven. Infine, esiste anche il Singapore Tourist Pass che vi permette di fare viaggi illimitati su metro e autobus per la durata di uno (10 $S), due (16 $S) o tre giorni (20 $S).

Clima e come vestirsi

Il clima è equatoriale con alto tasso di umidità (fino al 100%) con temperature che oscillano fra i 25 ed i 35 gradi durante tutto l’arco dell’anno. Se il vostro hotel ha una piscina, assicuratevi di portarvi dietro il costume, perché avrete proprio bisogno di una bella nuotata per rinfrescarvi. Anche se le piogge sono più frequenti da novembre a gennaio (che di conseguenza sono anche i mesi più umidi), la pioggia a Singapore è una presenza pressoché quotidiana (ma di solito solo per un paio d’ore al giorno). Se avete spazio in valigia per scarpe impermeabili e un piccolo ombrello, questi potrebbero tornarvi molto utili. Un abbigliamento leggero e fresco è l’ideale, ma tenete presente che in tutti i luoghi pubblici l’aria condizionata è molto forte, quindi avere con voi un leggero cardigan potrebbe essere una buona idea.

Le piogge torrenziali di Singapore sono spettacolari quanto fastidiose

Nei templi e moschee vi sarà richiesto di un abbigliamento adeguato: in particolare, vi sarà chiesto di coprirvi spalle e ginocchia, ma questi luoghi di culto solitamente forniscono un grande foulard con cui coprirsi. Inoltre, vi verrà richiesto di togliervi scarpe e calze prima di entrare nei templi e moschee.

Divieti particolari

Il traffico di droga è punibile con la pena di morte. È vietato importare e masticare chewing gum. È vietato fumare in tutti i luoghi pubblici (ci sono angoli apposta per i fumatori in giro per la città) e gettare la cenere per terra. É proibito attraversare la strada dove non ci sono strisce pedonali. È vietato mangiare nei mezzi pubblici e nelle stazioni ferroviarie o metropolitane, e in particolare è assolutamente vietato portare i durian a bordo di mezzi pubblici (pena multa di 5000 $S). È vietato buttare qualsiasi tipo di rifiuto per terra (nonostante i cestini non siano poi così frequenti). L’omosessualità maschile è illegale e punita dalla legge fino a due anni di carcere, anche se generalmente poco applicata.

Il gelato al durian… buonissimo!

Salute e sicurezza

Singapore offre strutture ospedaliere adeguate agli standard occidentali, ma i costi delle prestazioni medico-ospedaliere sono piuttosto elevati, quindi potrebbe essere una buona idea quella di stipulare un’assicurazione sanitaria prima della partenza. C’è ancora un alto rischio di contrarre l’epatite A e B, perciò parlare con il vostro medico e prendete in considerazione l’opzione vaccino.

Singapore è un paese molto sicuro, con bassi tassi di criminalità. Questo non sorprende, date le pene severe inflitte ai delinquenti. Per questo, Singapore è una meta perfetta per donne e viaggiatori solitari. Per chiamare la polizia, il numero da chiamare è il 999.

valuta & costo della vita

La moneta è il dollaro di Singapore (SGD): a oggi 1 euro = 1,62 SGD. La maggior parte delle carte di credito internazionali sono accettate dai commercianti e nei bancomat. Le mance non rientrano nelle abitudini di Singapore e sono vietate all’aeroporto.

Singapore è solitamente considerata una destinazione costosa. A mio avviso però, solo l’hotel è particolarmente costoso, mentre il resto non è particolarmente caro. Ovviamente dipende da che tipo di vacanza avete in mente, ma ad esempio i trasporti pubblici sono veramente economici. Per quanto riguarda il mangiare, vi consiglio caldamente gli hawker centres sparsi per la città: qui troverete cucina autentica e cibo delizioso preparato al momento è per un costo davvero irrisorio. L’unica cosa di negativo che ho notato è che a Singapore non troverete praticamente fontane pubbliche (unica eccezione ai Gardens by the Bay), e con il caldo e l’umido che c’è avrete costantemente bisogno di bere.

Gli hawker centres sono la soluzione migliore per mangiare bene e spendere poco

Come vedete, è molto facile visitare Singapore. Che siate donne, uomini, giovani, anziani o con bambini, la città vi accoglierà a braccia aperte e vi incanterà con le sue magnifiche attrazioni, di cui ovviamente non vedo l’ora di partarvi! Stay tuned!

2 thoughts on “Singapore: informazioni pratiche

    1. Te la consiglio vivamente! è un ottimo scalo se viaggi in Asia o verso l’Oceania! e poi davvero, a parte l’alloggio che effettivamente non è economico, la vita quotidiana poi non è cara per niente…. anche se ovviamente questo dipende da che tipo di vacanza vuoi fare! Se vuoi qualche altra info, chiedi pure!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *