I cibi strani dei supermercati australiani

Per noi italiani è normale pensare che la cultura di un paese passi anche attraverso il suo cibo. Quello che si mangia, come lo si cucina e persino quando e dove lo si consuma sono indicatori importanti di una società e si può capire molto di un popolo osservando la sua relazione con il cibo. Per noi italiani questo è un tasto leggermente dolente, in quanto ci sentiamo i re della cucina, “in nessun paese si mangia bene come in Italia”, e così via, e tutti questi stereotipi e quest’arroganza spesso ci impediscono di riconoscere e apprezzare quanto di buono altri paesi producono. Oggi non voglio certo venirvi a dire che in Australia si mangia meglio che in Italia, anzi: voglio portarvi con me a fare un giro in un tipico supermercato australiano per farvi scoprire le stramberie che qui si trovano.

SUPERMERCATI IN AUSTRALIA

Se in Italia la fanno da padroni Coop ed Esselunga, in Australia sono Woolworths e Coles le due catene di supermercati che dominano il mercato. A seguire si trova il tedesco Aldi, l’equivalente del nostro Lidl, dove solitamente si trovano prodotti a prezzo più basso e non di marca, ma a mio avviso non di qualità inferiore. In giro qua e là per i quartieri periferici e nelle piccole cittadine si trovano poi piccoli supermercati indipendenti – l’equivalente delle drogherie di una volta – chiamati IGA, che offrono un po’ di tutto ma a prezzi più alti. Infine, da qualche anno, anche in Australia è arrivato l’americano Costco, dove comprare all’ingrosso, ma onestamente l’ho trovato un po’ troppo per me e per la nostra piccola famigliola – d’altronde dove li metto 100 rotoli di carta igienica e bottiglioni di 10 litri di ketchup?

Solitamente noi facciamo la spesa grossa da Coles, e i prodotti di cui vi parlerò di seguito sono presi solitamente in questa catena, ma si trovano sicuramente anche nelle altre. E allora andiamo alla scoperta degli strani cibi che si trovano nei supermercati australiani!

BANCO FRIGO

Se siete qui di passaggio o siete appena arrivati in Australia, la prima cosa cercherete nel banco frigo sarà probabilmente la carne di canguro e coccodrillo. E sicuramente la prima troverete nella variante a bistecca, macinata, salsicce, hamburger o polpette. La carne di coccodrillo è piuttosto comune e dovreste riuscire a trovarla abbastanza ovunque, ma quasi sempre la selezione sarà abbastanza risicata. Altri tipi di carne “australiana”, come la carne di emù o wollaby, non li troverete al supermercato ma a volte in negozi di macelleria e in alcuni ristoranti.

E non si tratta solo di carne per umani: nel banco frigo, reparto carni, tra la carne per consumazione umana troverete anche quella per cani e gatti. Avete capito bene: c’è un’intera sezione destinata alla carne fresca per i vostri amici animali! Troverete carne macinata di varia origine (tra cui anche il canguro), salsiccioni, carne a dadini e così via. Fate quindi molta attenzione quando comprate la carne che sia quella per umani! (Grazie a V per avermi ricordato questa delizia dei supermercati australiani!)

Passato il periodo di iniziale eccitamento nel reparto carni, ecco che un’altra area del banco frigo attirerà la vostra attenzione per il suo esotico assortimento di colori: è il reparto salse. Qui in Australia semplicemente adorano le salse e salsine per condire ogni cosa e ne troverete di mille e un sapore: si tratta dei cosiddetti dips. A partire dal classico hummus in cui intingere carote o cetrioli, all’australianissimo beetroot o avocado dip. A ogni aperitivo, festa o pre-cena che sia, state sicuri che in Australia non mancherà certo un vassoio o due di dips con verdure tagliate a striscioline e crackers da intingere nel dip. Ma il reparto salse non si limita solo ai dips: fuori dal banco frigo troverete infatti anche altre salse che serviranno a condire l’insalata (spesso e volentieri a base di maionese) o la carne, come i relish o i chutney, entrambi solitamente a base di frutta.

LATTINE

Personalmente trovo che gli orrori della “cucina” australiana trovino il loro apice nei cosiddetti spaghetti in lattina. Ecco, se già il nome vi farà sorgere dei dubbi, lasciate che vi descriva questo piatto meglio. Da una parte avrete una fetta di pancarré, possibilmente tostato, e dall’altra avrete una lattina di spaghetti precotti con una salsa al pomodoro (o per lo meno, questo dovrebbe essere): rovesciate quest’ultimi (scaldati, se proprio volete fare i raffinati) sulla fetta di pane et voilà! Ecco pronti per voi gli spaghetti on toast! Penso di non dover dire altro, no?

Avete presente la Simmenthal? Quella carne in scatola che si mangiava quando ero piccola io, prima di preoccuparsi di tutte i conservanti che sicuramente ci mettevano dentro? Ecco, non so in Italia, ma qui in Australia impazza la carne in lattina in tutte le sue forme. Troverete non solo l’americana SPAM, ma anche hotdog in lattina, carne bollita in lattina, brasato in lattina, e una volta ho persino visto una lattina di lingue di agnello! Visto i costi della carne fresca in Australia sicuramente ci sono tante persone che non se la possono permettere e per loro magari questo è l’unico modo di mangiare carne… ma se non avete di questi problemi, vi prego di stare alla larga da queste schifezze super trattate!

supermercati australiani

Ma la lista delle “prelibatezze” in lattina che potete trovare tra le corsie dei supermercati australiani non finisce qui. Come in Italia qui troverete varie zuppe in lattina ma anche stufati e spezzatini già pronti. Potete trovare ravioli al sugo solo da scaldare (che orrore quando la mia collega se li mangiava a pranzo!) e un orrore tutto australiano chiamato “all day breakfast” in lattina, che contiene salsiccia, bacon, fagioli, patate e funghi, il tutto in un salsa al pomodoro. Ecco, non so voi, ma io questa corsia la salto sempre a piedi pari!

DISPENSA

Nel settore dei prodotti da dispensa troverete altre curiosità molto tipiche di questo paese. Prendiamo il reparto zuppe ad esempio. Oltre a tutte le prelibatezze in lattina già viste sopra, qui potete trovare anche zuppe secche: sacchetti pieni di polvere e altri ingredienti secchi, da versare nella ciotola, coprire con acqua bollente et voilà, la minestra è servita. Per quanto riguarda la versione “asiatica”, ovviamente non mancano i 2 Minute Noodles, sia nella versione secca che nella versione cup, a cui aggiungere appunto acqua bollente e il gioco è fatto.

supermercati australiani

Altre stranezze che ho notato negli anni? Cosa pensate che sia il “Creamy Evaporated Milk”????? Non posso dirvelo per esperienza personale, ma penso che sia una via di mezzo tra il latte condensato e la panna a lunga durata… Ma dubito che lo proverò mai, quindi immagino che resteremo per sempre col dubbio!

Sono sicura che di cibi strani nei supermercati australiani ce ne sono molti altri, ma questi di cui vi ho parlato sono sicuramente quelli che negli anni mi hanno colpito come più inusuali. Se poi ci mettiamo dentro anche tutti i cibi esotici provenienti dalla vicina Asia, allora la lista potrebbe allungarsi di molto. Ma ora raccontatemi voi: quali cibi strani trovate tra le corsie dei supermercati del vostro paese?

Ultimo aggiornamento il

30 thoughts on “I cibi strani dei supermercati australiani

  1. Leggere questo post mi ha fatto riprovare l”eccitazione dei viaggi in questo periodo di calma piatta. In ogni viaggio, ovunque sia, adoro infilarmi tra le corsie dei supermercati e curiosare cosa offrono. IGA credo sia la stessa catena che ho trovato negli USA e non era affatto male, ma da Walmart ad esempio, ci sono rimasta male per la quantità smisurata di articoli proposti!

    1. In effetti a volte grossi supermercati come Walmart o soprattutto Costco possono essere overwhelming per la quantità di prodotti!

  2. Guarda che se per caso arriva una pandemia e sei intollerante al lattosio con il ciclo lago ti servono 100 rotoli di carta igienica! Qui in Italia la finivano insieme al lievito!

    Le salse ipercolorate e immagino piene zeppe di lattosio son affascinanti però, ammettiamolo!

    1. Qui durante il Covid siamo stati 2 mesi senza carta igienica! Speriamo che non si ripeta!

  3. Ho letto le varie “stranezze” che si trovano nei supermercati, ma devo dire che sono rimasta a bocca aperta nel leggere degli spaghetti in lattina, da mettere sul pan carrè, tra l’altro!!!

  4. Ho adorato soprattutto la parte sulle carni perché mi sono rivista nelle mie prime spese quaggiù, il dettaglio del cibo per animali nello stesso bancone mi fa ancora oggi piegare 😁 Sai che però a Melbourne la carne di coccodrillo non l’ho ancora mai trovata in nessun supermercato? Credo che la assaggerò nel Nord!
    Io vivo sopra Aldi e adoro ciò: scendo in pigiama a guardare il reparto merci speciali anche solo per sgranchirmi le gambe. In tre anni ci ho comprato un sacco di oggetti utili e sono davvero di qualità!

    1. Oddio se vivessi sopra Aldi sarebbe molto pericoloso… per il mio portafogli!
      Qua si trova spesso la carne di coccodrillo ma non sempre. Comunque non ti perdi molto!

  5. Mamma mia che orrore! Sinceramente sono più sconvolta dai cibi in lattina che non dalla carne di coccodrillo o canguro. Spero che su frutta e verdura se la cavino meglio! : DDD

  6. mi piace visitare località che non conosco e penso che la vera cultura della località la si apprende, in modo pratico, appunto, anche attraverso un supermercato. quindi, non solo musei e castelli.
    Grazie.
    la tua testimonianza é veramente interessante

    1. Hai ragione, il cibo è una parte molto importante di una cultura e una visita a un supermercato locale può dire molto su quel paese

  7. Mi ricordo benissimo i supermercati australiani!
    Durante il nostro viaggio in Australia il pranzo ce lo siamo sempre fatto al supermercato per risparmiare e abbiamo assaggiato un po’ di tutto!
    Non sono affatto male! 🙂

    1. E’ sicuramente un ottimo modo per risparmiare, soprattutto viaggiando in un paese che proprio economico non è. Si trovano sicuramente tante ottime cose e io ormai mi sono abituata a quasi tutto… stranezze incluse!

  8. Ho vissuto un anno dai cugini neozelandesi e la cosa che mi ha lasciata piu perplessa è stato il formaggio sottovuoto di forma rettangolare. Non avevo proprio capito cos’era.
    Mi aspettavo di leggere di marmite e vegemite. La prima volta ho pensato che fosse come Nutella e ne ho spalmato troppo sul mio toast. Immangiabile!

    1. Anche io sono caduta nel tranello della vegimite che somiglia alla Nutella… che schifo! Parli del formaggio cheddar? Quel mega blocco giallo o arancione negli USA? Purtroppo è il formaggio più largamente disponibile qui!

  9. Io però ho adorato questa loro visione del cibo! direi completamente fatta solo per ricoprire uno stomaco non tanto per il benessere come pensiamo noi! Bellissimo questo articolo

  10. Nooo, gli spaghetti in lattina noooo!!
    Eheh!
    La carne di coccodrillo, invece, la assaggerei volentieri!! 🙂
    Andiamo sempre nei supermercati quando viaggiamo e, sicuramente, quando andremo in Australia sarà assolutamente d’obbligo!

  11. Ho capito che quando andrò in Australia, un’incursione al supermercato è d’obbligo per capire veramente la cultura locale!! Certi cibi sono davvero incredibili!!

  12. Noooo!! Che orrore quelle lattine!!😳😳😳 Ma il canguro non è un animale protetto? Vengono allevati x ricavarne carne? Io pensavo fossero solo in libertà. Che ignorante!!🙈🙈🙈

    1. No, i canguri sono selvatici, e purtroppo ce ne sono troppi. Essendo l’Australia un paese prevalentemente desertico, se i canguri fossero lasciati liberi di riprodursi incontrollati, morirebbero tutti di fame e così è necessario controllarne il numero. E la carne non viene sprecata ma messa sul mercato

    2. Il titolo di questo post è stato proprio un invito a leggere. Quando capito all’estero mi diverto sempre a guardare le lattine esposte nei supermercati, ma il massimo che ho comprato è stata una pappa pronta con pastina e spinaci che mia figlia, a 12 mesi, ha abbandonato al secondo boccone per un panino con i weisswurst. Non sapevo che il coccodrillo si mangiasse.

      1. Guarda, io ormai salto di paroli passo la zona carne o spaghetti in lattina perché mi fa rivoltare lo stomaco!

    1. Infatti io mai mangiata, nè qui nè in America. Lasciamo perdere i ravioli in lattina: quando vedo i miei colleghi mangiarli mi vengono i brividi!

  13. ahah beh io vivo in Uk e ho vissuto in NZ quindi su molte cose mi riconosco….mi hai fatto venire in mente una volta in NZ che stavo per fare il pranzo al mio ex ragazzo….per poco sceglievo la carne del cane che tenevano in frigo e sembrava una salsicciotta disgustosa ma non troppo diversa dalle altre robe che mangiavano….mi sono accorta in tempo (a ritroso sarebbe stato anzi divertente forse non se ne sarebbe accorto). Io dopo anni e anni non mi stupisco di niente e mangio quasi tutto ma devo dire che mi e’ andata male che quando vivevo in NZ ero incinta e mi faceva tutto schifo 🙂 (piu’ di 13 anni fa) xx

    1. Hai ragione! Mi sono dimenticata della carne per animali nel banco frigo! Pensa che neanche lo noto più come “strano”…. ah, le cose a cui ci si abitua!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.