Checking in: Hotel Zenti’k Project di Valladolid

Con questo post inauguro oggi la rubrica Checking in in cui vi andrò a raccontare di volta in volta hotel, b&b e simili che ho (ap)provato per voi e che hanno reso i miei viaggi particolamente interessanti e/o piacevoli. Cominciamo con l’hotel Zenti’k Project di Valladolid, sicuramente il più interessante e particolare hotel della nostra luna di miele in Messico. Continue reading “Checking in: Hotel Zenti’k Project di Valladolid”

Nel blu dipinto di blu: il Messico sottomarino

Dopo aver esplorato in lungo e in largo Città del Messico, dopo aver sudato sette camice nella giungla del Chiapas, dopo aver scoperto i segreti di numerosi siti Maya in giro per vari stati, dopo essere rimasti ammaliati dalle città coloniali dello Yucatan e dopo esserci innamorati della magia della Biosfera di Sian Ka’an, ecco finalmente un po’ di relax per noi in riva al mare. Il Golfo del Messico è una scelta abbastanza obbligata se volete una vacanza marittima in Messico, ed è proprio qui che abbiamo piantato le tende per l’ultima settimana della nostra luna di mieleContinue reading “Nel blu dipinto di blu: il Messico sottomarino”

Un turismo diverso: la biosfera di Sian Ka’an

Dopo il tour de force in giro per il Messico, per l’ultima parte della nostra vacanza abbiamo deciso di rilassarci lungo la Riviera Maya, tra Akumal e Tulum, nel regno delle tartarughe marine (che ovviamente non abbiamo visto). Abbiamo scelto questa zona per tenerci lontano dal turismo di massa di Cancun, ma anche perchè in questa località si uniscono storia, cultura e una delle migliori spiagge di tutto il Messico. Tulum infatti presenta l’unico sito archeologico che si trova sulla riva del mare, ed è anche la località che più merita di essere fotografata in tutta la regione e, forse, in tutto il Messico. Tulum è davvero un’indimenticabile cartolina e anche il riassunto di questa nostra incredibile luna di miele in Messico. Continue reading “Un turismo diverso: la biosfera di Sian Ka’an”

Messico: la terra dei Maya

Impensabile visitare il Messico e non dedicare almeno parte del tempo alla scoperta dei moltissimi siti Maya che costellano il paese, soprattutto nella penisola dello Yucatan. Sono talmente tanti i siti che molti non sono neanche conosciuti come tali. Molte cittadine infatti, sorgono proprio sui resti di antichi tempi o piramidi, che col tempo sono crollati e sono stati coperti dalla vegetazione, come ad esempio è il caso di Izamal e Cholula. Eccovi una piccola guida ai siti Maya che siamo riusciti a visitare, nell’ordine di preferenza. Continue reading “Messico: la terra dei Maya”

Il Messico coloniale: a spasso per Merida, Izamal & Valladolid

La bellezza di un viaggio itinerante è che ti permette di attraversare e scoprire diverse regioni e diverse realtà di uno stesso paese. E così durante il nostro viaggio in Messico, dopo essere stati inglobati nell’infinita Città del Messico ed essere rimasti senza fiato di fronte alla bellezza della giungla del Chiapas, è giunto il momento di farci catturare dalla magia della città coloniali dello Yucatan. Merida, Izamal & Valladolid sono le tre città che abbiamo attraversato e visitato durante il nostro on the road, e qui ve le racconto. Continue reading “Il Messico coloniale: a spasso per Merida, Izamal & Valladolid”

La giungla messicana del Chiapas

Il nostro impatto con i Maya è avvenuto nella giungla del Chiapas ed è stato il modo migliore a cui potessi pensare per entrare in contatto con questa fantastica cultura. Il primo sito Maya che abbiamo visitato infatti è stato Yaxchilan, 136 chilometri a sud di Palenque, sulle sponde del Rio Usumacinta, che divide il Messico dal Guatemala. Famoso per le sue numerose strutture e per le incisioni, anche solo raggiungere questo sito è un’impresa. Si parte infatti la mattina molto presto da Palenque, e in breve si è immersa nella giungla, dove sorgono solo accampamenti indigeni e il turista è ancora guardato con sospetto e curiosità. Dire che queste comunità vivono in modo semplice e spartano è un eufemismo. Questo è il Messico rurale più vero, dove i bimbi giocano per strada con un pezzo di legno, le donne cucinano sul fuoco all’aperto, gli uomini riposano sulle amache e i polli corrono ovunque indisturbati. Dopo circa 3 ore di strada si arriva alla frontiera: il Guatemala ti guarda dalla sponda opposta e delle lance lunghe e strette aspettano di scendere il fiume fino a Yaxchilan. L’andata dura 45 minuti lungo questo largo fiume pacifico, ancora oggi popolato da coccodrilli e caimani, che noi sfortunatamente non abbiamo visto però. E poi dal nulla ecco spuntare le prime rovine e la lancia attracca. Continue reading “La giungla messicana del Chiapas”

Città del Messico: a spasso per Chapultepec, tra natura e storia

La domenica l’intera  popolazione di Città del Messico (26 milioni di abitanti) sembra riversarsi nelle strade del centro, lungo il Paseo de la Reforma (che diventa pedonale e ciclabile) e nel Bosque di Chapultepec. Se volete sentirvi parte della massa, è proprio qui che dovete recarvi. E così abbiamo fatto noi! Continue reading “Città del Messico: a spasso per Chapultepec, tra natura e storia”

Città del Messico: nel centro storico il passato riemerge

Il centro storico di Città del Messico è patrimonio dell’UNESCO dal 1987 insieme a Xochimilco, che a oggi è parte della città. Lasciate che vi spieghi il perchè. Il cuore del centro di Città del Messico ruota intorno alla Plaza de la Constitución, meglio conosciuta come lo Zócalo, una delle più grandi piazze al mondo. Proprio qui, nel cuore di questa metropoli, il mondo preispanico, neoispanico e quello moderno si mischiano di continuo, diventando indistinguibili. El Zócalo infatti è stato costruito sopra quello che fu il centro nevralgico di Tenochtitlán, la capitale della cultura azteca, i cui resti possono essere osservati nel Templo Mayor. Continue reading “Città del Messico: nel centro storico il passato riemerge”

Il Messico visto dalla tavola

Uno dei motivi per cui non vedevamo l’ora di andare in Messico era sicuramente il cibo. Il Messico infatti è famoso per la sua gastronomia, ma ben pochi effettivamente conoscono altro oltre ai tacos e alla guacamole. In realtà in tutto il paese si conservano tradizioni culinarie ricche e variegate, e ogni regione ha la sua cucina tipica, tanto che la cucina messicana, è diventata patrimonio dell’umanità nel 2010. Non posso negarvi che uno degli aspetti che più abbiamo preferito di questa vacanza è stato proprio il cibo. I sapori, gli aromi e consistenze della cucina tradizionale messicana sono una piacevole sorpresa per i sensi e la fusione unica di sapori in piatti e le tradizionali salse messicane è una delizia anche per i palati più esigenti come il mio.

Avendo viaggiato attraverso Città del Messico e le regioni del Chiapas, Yucatán e Quintana Roo, abbiamo davvero avuto modo di provare varie cucine regionali. Se Città del Messico offre una vasta gamma di piatti tradizionali del Paese, così come piatti internazionali di alta qualità nel centro storico e nei quartieri di Polanco, Roma, Condesa e Tlalpan, le altre regioni del Messico sono decisamente più tradizionali. Continue reading “Il Messico visto dalla tavola”

Messico: le mie impressioni a caldo

Si è conclusa da qualche giorno la nostra tanto attesa luna di miele in Messico. Vi avevo già raccontato qui che sarebbe stato un viaggio itinerante attraverso gli stati di Stato del Messico, Chiapas, Yucatan e Quintana Roo a bordo di aerei, autobus, macchina a noleggio e collectivo. Prima di concentrarmi in una lunga serie di post specifici (abbiate pazienza), oggi voglio raccontarvi un po’ le mie impressioni ed emozioni su questo paese a caldo.  Continue reading “Messico: le mie impressioni a caldo”