Piccolo viaggio antropologico tra i figiani

Dopo avervi fatto un racconto generale sul mio viaggio alle Fiji, oggi voglio portarvi con me a conoscere un pochino meglio gli splendidi abitanti di queste isole!

Abbiamo avuto un assaggio della vita vera al villaggio durante la gita domenicale alla messa del villaggio. Essendo l’unica occasione per visitare Nalauwaki (i turisti non possono avventurarsi fuori dal resort senza guide locali), non ce la siamo fatta scappare, anche se non sapevamo in cosa la messa sarebbe realmente consistita. E neanche sapevamo di che religione fossero i figiani!

???????????????????????????????Accompagnati dal mio figiano preferito, Grandpa T., abbiamo affrontato i 10 minuti che separavamo il resort dal villaggio: su e giù dalla collina, con viste spettacolari sull’isola e l’oceano circostante, passati “allevamenti” di maiali e bambini appollaiati sulle rocce, fino a raggiungere Nalauwaki. Accoccolato lungo un’insenatura dell’isola, tra oceano e colline, il villaggio conta circa 350 persone di tutte le età. Tutti gli abitanti del villaggio lavorano a rotazione nel resort nelle varie mansioni richieste, mentre nel resto del tempo pescano o coltivano. Prima della creazione del resort infatti, Nalauwaki (e immagino anche gli altri villaggi dell’isola) aveva un’economia di sussistenza. Sull’isola si produce tutto tranne farina, zucchero e riso, che vengono comprati dall’isola principale. Per il resto, i nativi sono autonomi: hanno ovini, bovini e pollame (arrivati sull’isola tramite barche… vorrei tanto vedere una mucca attraversare l’oceano sulle loro barchette!), pesce e cocchi a volontà, e tutti i tipi di verdura e frutta che potete immaginare!

Continue reading “Piccolo viaggio antropologico tra i figiani”

Bula Fiji!

Dopo 4 ore di volo sull’oceano Pacifico, le Fiji appaiono all’improvviso. L’isola di Viti Levu sbuca dal nulla e all’inizio sembra un’isola qualsiasi. Fino a che non noti la barriera corallina tutto intorno, e quel colore spettacolare cha caratterizza questo paradiso. Eccoci! Bula Fiji!

???????????????????????????????

Dall’alto prima e dal pulmino dopo, le Fiji appaiono come te le aspetteresti: montagnose, verdi, tropicali e selvagge… ti aspetteresti di veder spuntare un dinosauro da un momento all’altro!

Dopo una tappa forzata di una notte a Nadi, sull’isola principale, io e la mia stupenda amica E. abbiamo affrontato le 2 ore e mezza che ci hanno portato sull’isola di Waya, dove il paradiso ci aspettava. O almeno così avremmo voluto! Purtroppo il tempo non è stato dei migliori: a inizio dicembre siamo all’inizio della stagione delle piogge, e nonostante ci augurassimo di trovare il sole, non è stato proprio così. Ma non potevamo lamentarci troppo con i locali, dato che aspettavano la pioggia con ansia: era da maggio infatti che non pioveva, e le riserve di acqua dell’isola erano ai minimi storici! E allora pace, abbiamo accettato che i primi giorni a Waya fossero coperti, con piogge torrenziali notturne e giornate nuvolose.

Ribbet collage2 Continue reading “Bula Fiji!”