Etichetta d’ufficio in Australia: 5 consigli

L’Australia è conosciuta per essere una nazione molto rilassata. Uno dei motti nazionali infatti è il “No worries, mate!”, che per molti diventa una vera e propria filosofia di vita. Venendo dalla frenetica Milano e arrivando nella provinciale Adelaide, questo contrasto di stile di vita mi è apparso subito molto ovvio. E altrettanto velocemente l’ho fatto mio! Questo approccio alla vita e ai suoi problemi non è applicabile solo nel tempo libero, ma anche all’interno dell’ufficio e nel mondo del business. Il mondo del lavoro infatti – e in particolare il lavoro d’ufficio – è un ambito dall’etichetta ben definita, ma in cui si riflette molto la generale cultura australiana. Eccovi allora i miei 5 consigli per muovervi con naturalezza nella vita d’ufficio in Australia.

Non prendetevi troppo sul serio

Se pensate che la vostra vita lavorativa in Australia sia solo formalità e convenevoli, sbagliate di grosso. Gli scherzi e le battute sono comuni tra colleghi, così come lo sono tra amici. Gli australiani sono molto informali, e, seppure riconoscendo il livello e la responsabilità che accompagnano un determinato ruolo, non si lasciano intimorire dal titolo: scherzare col capo è infatti non solo una cosa normale, ma anche ben vista! Fategli vedere il vostro lato umano e apprezzate il loro senso dell’umorismo; scherzate dei vostri errori, e non prendetevi troppo sul serio… vedrete che riuscirete a connettere con colleghi e capi non solo dal lato professionale ma anche dal lato umano.

Un caffè non si nega a nessuno

In Australia l’appuntamento per un caffè è preso molto sul serio e difficilmente verrà rifiutato un invito a prendere un caffè insieme. Davanti a una tazza di caffè (che difficilmente sarà espresso) non solo si discutono accordi di lavoro, ma ci si aggiorna sulle novità di squadra, ci si sfoga con i colleghi-amici e ci si informa sui piani per il weekend. Prendere un caffè insieme in Australia è un modo per connettere sul piano personale, per conoscersi e per rilassarsi insieme, ed è sempre bene accettare un invito fuori (anche quando è solo alla macchinetta o al cucinino dell’ufficio). Se poi l’invito viene dal capo, è assolutamente vietato rifiutare!

Happy Friday!

Vi ho già parlato in diverse sedi della “passione” che gli australiani nutrono per l’alcool, quindi non dovrebbe sorprendervi molto che questo hobby degli aussies abbia penetrato anche il mondo lavorativo. Uno degli aspetti che più amo della vita in Australia è l’equilibrio che in molti settori lavorativi si mantiene tra lavoro e vita. Equilibrio che comincia con i “Friday drinks” in ufficio o al pub all’angolo con i colleghi per dare il via al weekend! Se il caffè gioca un ruolo cruciale nel cementare i rapporti tra colleghi nella quotidianità, così lo gioca la birra (o due o tre) del venerdì pomeriggio. E ricordatevi che, se andate al pub a bere, ci si aspetta che ogni persona paghi un giro di bevuta: andarsene prima di aver offerto il proprio giro è visto proprio male, perciò non siate tirchi!

etichetta d'ufficio

Linguaggio poco aureo

Una delle cose che più mi hanno stupito della vita d’ufficio in Australia è il linguaggio decisamente colorito che è normale usare qui. E non stiamo parlando di una parolaccia o due, ma proprio di un continuo ricorso a espressioni che farebbero vergognare qualsiasi camionista (senza offesa per i camionisti o parenti di che mi leggono). Non sono una persona particolarmente volgare, le parolacce non fanno parte del mio linguaggio quotidiano, e devo dire che a ogni bestemmia delle mie colleghe – o peggio – del mio capo, la me interiore scuote la testa con la bocca aperta dallo stupore. Se siete particolarmente sensibili vi consiglio di foderarvi le orecchie di prosciutto, perché ne sentirete delle belle!

Casual Friday

Molti uffici che normalmente hanno un dress code abbastanza (semi)formale (per intenderci, no jeans/pantaloncini/scarpe da ginnastica, ecc), il venerdì sono più rilassati e prevedono il casual Friday: si può quindi andare in ufficio con vestiti informali, inclusi jeans e sneakers. C’è chi poi il concetto di casual lo adotta con molta libertà: ad esempio in Australia è assolutamente accettabile (per lo meno negli ambienti di lavoro che ho frequentato io) andare in giro per l’ufficio scalzi o in infradito. Mi spiego: arrivate in ufficio con tacchi o scarpe laccate da uomo, vi sedete alla vostra scrivania, vi togliete le scarpe e girate per l’ufficio scalzi o in infradito. E nessuno batterà ciglio! Perfetto per quelli come me che odiano portare scarpe comode… ma per il quieto vivere vi supplico: lavatevi i piedi o usate il deodorante per scarpe!

Il mondo del lavoro australiano è un universo tutto suo, con le sue regole e la sue abitudini. Il lavoro duro non è solo apprezzato, ma è naturalmente richiesto. Ma questo non vuol dire che nella vita d’ufficio non si trovi il tempo per un caffè o una birra insieme, e che la relazione personale tra colleghi sia meno importante che quella professionale. Sono piccoli accorgimenti, piccole realtà di cui prendere coscienza, e che vi garantiranno un’entrata soft nel mondo del lavoro australiano!

4 thoughts on “Etichetta d’ufficio in Australia: 5 consigli

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *