Un libro in valigia: “How to walk a puma” di Peter Allison

Australiano di nascita, giapponese di passaggio e africano di adozione, il giorno del suo 19esimo compleanno Peter Allison lanciò una monetina. Testa sarebbe partito per l’Africa, croce per il Sud America, i due posti che voleva assolutamente vedere nella sua vita. Testa fu e Allison partì per il Botswana dove diventò una guida per safari (e di cui racconta nel suo primo libro Whatever You Do, Don’t Run e Don’t Look Behind You). Sedici anni dopo fu finalmente la volta del Sud America partendo da Santiago in Cile, alla scoperta di questo continente così selvaggio e unico. “How to Walk a Puma And Other Things I Learned While Stumbling Through South America” di Peter Allison è il racconto dei suoi due anni in Sud America.

Plans are usually only good for one thing – laughing at in hindsight. So, armed with rudimentary Spanish, dangerous levels of curiosity and a record of poor judgement, I set off to tackle whatever South America could throw at me.

Non contento degli incontri con la fauna africana nei dieci anni di safari, e infelice della sua vita monotona in Australia, Allison riparte per il Sud America, dove nell’arco di due anni si imbarca in progetti di conservazione oltre che lanciarsi alla ricerca delle esperienze più selvatiche e rare che il continente abbia da offrire. Per un intero mese Allison viene morso e trascinato da un puma di nome Roy ogni giorno, durante la loro corsa quotidiana di 25 km attraverso la giungla boliviana (e i suoi campi di coca nascosti tra la vegetazione). E come se questo non bastasse, Peter impara a giocare a calcio con un orso fatto di coca, viene messo KO da una empanada andata a male, e circondato da piranha e caimani mentre faceva rafting nel Madidi National Park in Bolivia con il naso sanguinante… Parte alla ricerca alla ricerca dell’elusivo giaguaro in Brasile, trova l’amore in Patagonia e partecipa a una battuta di caccia nudo con la tribù degli Huaorani in Ecuador.

Ho sognato a ogni pagina di questo (e degli altri) libro di Allison; ho corso al suo fianco, trascinata da Roy nella giungla; sono rimasta a bocca aperta davanti alla bellezza mozzafiato del Sud America; con lui ho ammirato da vicino un colibrì nella giungla boliviana; ho inseguito giaguari con l’indiano Marcelo per le foreste brasiliane; ho vissuto la terribile sensazione di un fortissimo terremoto in Cile; ho scalato un ghiacciaio in Patagonia; e in questo libro ho ascoltato le scimmie urlatrici nella giungla prima ancora di vederle dal vivo in Chiapas.

Adoro lo stile di Allison, il suo senso dell’umore al limite del ridicolo e il suo incondizionato amore per gli animali. Adoro il suo modo di raccontarsi e di raccontare questo mondo così diverso da quello da cui proviene, con umorismo, leggerezza e poco senso di autoconservazione. Adoro come riesca a ritrovarmi nella storia di Peter, nella sua decisione a 16 anni di partire per il Giappone e in come questa esperienza gli abbia cambiato la vita, aprendogli – letteralmente – le porte del mondo. Adoro la forza e il coraggio di Allison che l’ha spinto a inseguire i suoi sogni e le sue passioni in giro per il mondo.

Se volete viaggiare tra la natura selvaggia del Sud America e ridere tra la pagine, How to Walk a Puma And Other Things I Learned While Stumbling Through South America è assolutamente il libro per voi! Leggetelo e fatemi sapere cosa ne pensate!


Questo libro partecipa al venerdì del libro.

4 thoughts on “Un libro in valigia: “How to walk a puma” di Peter Allison

    1. A me sono piaciuti tutti i suoi, quindi qualsiasi libro sceglierai sono sicua che ti piacerà! Anche io li ho letti in inglese e il suo stile è semplice e facile da leggere, quindi vedrai che non avrai problemi!

  1. Ero alla ricerca di un nuovo libro da leggere, ma soprattutto di un autore che non conoscevo….con il tuo post mi hai incuriosito e ora vado a cercarlo online. Grazie 😉 poi ti saprò dire! Buona giornata!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *