Un anno con Diario dal Mondo

E così un altro anno è passato. Questo 2015 è stato un anno incredibilmente importante per me e per la mia famiglia, e sono un po’ triste di vederlo finire, perchè sarà davvero un anno che non dimenticherò! E allora voglio ripercorrere con voi i momenti più belli e più significativi di questo 2015!

Gennaio

A inizio anno di solito si fanno tanti buoni propositi, che io non sono proprio brava a rispettare, e così ho deciso di cominciare l’anno nuovo con una riflessione tanto cara a noi expat. Ovvero sul concetto di casa.

Febbraio

Febbraio è stato un grande mese per me e per la mia famiglia. A fine gennaio infatti ero volata in Italia, pronta a festeggiare il matrimonio di Big Brother, che è stato davvero un grande spettacolo che porterò per sempre con me. Ma le gioie non sono finite, perchè ho fatto giusto in tempo a rientrare in Australia, che ecco arrivare i novelli sposi in quel di Sydney per il loro viaggio di nozze. Aver parte della mia famiglia italiana nella mia casa australiana è stata un’emozione fortissima, e i giorni passati con loro sono stati davvero memorabili!

Marzo

A marzo ho dato il benvenuto al mio primo nipotino di cuore, nonchè mio figlioccio, e ho dato tributo alla bellissima amicizia che mi lega alla sua mamma, e alla mia amica E. Vivendo all’estero con conoscenti sempre in movimento e gli amici di sempre ormai lontano, è davvero importante trovare dei punti di riferimento e io sono stata davvero fortunata a poterne avere due!

Aprile

Aprile è stato un mese di attesa, di preparativi e di eccitazione in previsione del nostro matrimonio. Nel frattempo però ho continuato a godermi i dintorni della mia bellissima città e ho riflettuto su un concetto spinoso per noi expat: la scelta di emigrare è egoismo o semplicemente la ricerca della felicità?

Maggio

Maggio è stato il mese della mia gioia, dell’amore e del per sempre gridato a pieni polmoni. Maggio è stato il mese tanto atteso, il mese del mio ritorno in patria, il mese del nostro matrimonio, il mese della nostra mini-moon in Francia. Maggio è stato senza dubbio il mese più bello di questo anno splendido.

29489130735655_n

Giugno

Giugno è stato il mese del rientro, da marito e moglie, in Australia. La vita ha ripreso il solito tram tram, ma tutto quello che ci è famigliare ora è comunque diverso, perchè noi siamo diversi. L’apice del nostro mese? Sicuramente l’arrivo della nostra prima macchina!

Luglio

Luglio ha rappresentato il triste apice della convivenza con il nostro simpatico vicino alcolizzato, che da sempre ci rende davvero la vita difficile. In questo mese ho riflettuto su cosa voglia davvero vivere accanto ad una simile violenza e mi sono chiesta invano quale fosse la soluzione a questo problema. Ma in questo mese vi ho ancora portato a spasso tra i miei locali preferiti italiani di Sydney e vi ho raccontato di come io mi senta sempre un po’ un pesce fuor d’acqua, sia in Italia che qui.

Agosto

Agosto mese introspettivo in cui mi sono messa in gioco davvero con i miei connazionali, dichiarando il mio odio per quella frase “ti piace vincere facile” che da anni mi sento ripetere. Perchè proprio in questo mese sono stata convocata a sostenere l’esame per ottenere la cittadinanza australiana e questo enorme traguardo è finalmente arrivato a portata di mano.

cropped-download.jpg

Settembre

E a settembre finalmente questo traguardo è diventato reale: sono diventata cittadina australiana. Un onore, una gioia, un enorme sollievo. La fine di un’epoca e l’inizio di un’altra. Ma settembre è stato un mese importante anche perchè ha segnato l’inizio della mia collaborazione con le mie adorate amiche di fuso.

Ottobre

Ottobre mese di grandi cambiamenti quando ho dovuto dare l’addio (anche se ovviamente è solo un arrivederci) alla mia amica F. e al suo splendido bimbo. Un saluto difficile, un saluto che ha rivoluzionato la mia quotidianità e dato un nuovo senso alle mie giornate. Ma a inizio mese abbiamo anche festeggiato 3 anni a Sydney: 3 anni di cambiamenti enormi, di successi, di gioie e di quotidianià.

Novembre

Novembre è stato un mese triste per tutti, con gli attacchi di Parigi che ancora una volta hanno portato la paura nelle case di tutti. Novembre mi ha portato a riflettere nuovamente sulla piaga dell’alcol che affligge così tante persone in Australia, e ha raccontarvi degli arbori di questa mia nuova nazione con un bellissima gita nella Kurnell Peninsula.

 

Dicembre

Questo 2015 si è concluso decisamente alla grande, con l’arrivo in Australia di mamma e Little Brother per la loro prima volta Down Under. Una rivoluzione nella mia quotidianità, una fatica dal punto di vista psicologico ma una gioia dal punto di vista emotivo. A parte questo, la mia Sydney ha rivissuto il dramma dell’attacco alla Lindt, Canberra mi ha regalato un bellissimo weekend alla scoperta del suo museo più bello e del Parlamento e Adelaide mi ha accolta per l’ennesimo Natale a testa in giù!

parliament canberra2

Ed ecco il mio 2015 a ritroso! Quali sono stati i momenti salienti del vostro anno che si sta concludendo?

2 thoughts on “Un anno con Diario dal Mondo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *