Pavlova

Tra Australia e Nuova Zelanda corre di solito buon sangue. Letteralmente in c*lo al mondo, questi due paesi si trovano vicini nel loro isolamento rispetto ad altre nazioni. Anche se il mare li divide, e non le Alpi, diciamo che possono essere l’equivalente di Italia e Francia. Anche se qui non c’è il buon vino o l’ottimo formaggio, o la finale della coppa del mondo a mettere in rivalità i due paesi. Qui alla meno peggio si tratta di chi ha il maggior numero di pecore pro-capite! Ma ovini a parte, c’è un’altra questione che mette seriamente in guerra Australia e Nuova Zelanda, ovvero chi ha creato la pavlova? Si tratta di un dolce a base di meringa e ricoperto di panna e frutta fresca, una vera delizia, che entrambi i paesi dichiarano di aver inventato.

Secondo la versione più famosa della storia, il dolce parrebbe essere stato creato per la ballerina russa Anna Matveyevna Pavlova durante il suo tour mondiale a Wellington, Nuova Zelanda, nel 1926. L’Australia ovviamente ha sempre replicato di aver inventato il dolce prima del 1926, e la guerra di date tra i due paesi continua fino ad oggi… Ma pare evidente che non arriveremo mai a sapere con certezza chi fu l’ideatore di questo dolce… Quello che è importante è che fu creato e che oggi noi possiamo mangiarlo, perchè è davvero divino!

E’ un dolce abbastanza facile da fare, ci vuole solo un minimo di attenzione e pazienza nella preparazione della meringa per far sì che risulti croccante all’esterno e molto soffice all’interno, ma il risultato finale sarà sicuramente gustosissimo!

Ingredienti per la base di meringa:

  • Albumi di 6 uova
  • 375gr di zucchero extra-fine
  • 10gr di farina di mais
  • 1 cucchiaio di aceto di mele (o di vino bianco)
  • un pizzico di sale

Ingredienti per la farcitura:

  • 300 ml panna da montare
  • frutti di bosco (o altra frutta fresca che preferite)

pavlova

Preriscaldate il forno a 180 gradi e preparate una leccarda con carta da forno. Io per comodità traccio con una matita un cerchio sul foglio, in modo che sia più facile darle una forma rotonda. Dopo aver separato gli albumi dai tuorli (1), montate  gli albumi con un pizzico di sale a neve ben ferma (2-3).

pavc

Gradatamente aggiungete lo zucchero, un cucchiaio per volta, assicurandovi che sia sciolto prima di aggiungerne altro (4). Quando avrete aggiunto tutto lo zucchero, sempre mescolando, aggiungete la farina e l’aceto (5). Continuate a sbattere il composto fino a quando non sarà ben fermo… Ovvero fino a quando non potrete tenere la ciotola capovolta sulla vostra testa senza rovesciarvelo tutto addosso! (6)

pavlova 3

Quando avete amalgamato tutti gli ingredienti, trasferite il composto sulla leccarda e dategli una forma rotonda (7). Fate cuocere in forno per 5 minuti, quindi abbassate la temperatura a 130 gradi e cuocete per ulteriori 75 minuti. Dovrete ottenere una meringa dorata. Trascorso il tempo necessario, spegnete il forno, aprite leggermente lo sportello e lasciate raffreddare completamente la base della pavlova. Quando la torta è fredda, rimuovete la carta da forno. Coprite con panna montata a frutti di bosco o altra frutta a piacere (8). Buon appetito!

pavlova dessert

2 thoughts on “Pavlova

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *