Q&A #2: working holiday visa

Dopo il primo appuntamento con il visto studentesco, eccoci oggi al nostro Q&A con un altro tra i più (se non il più) comuni  visti in Australia: il working holiday visa. E non è un caso che scelga di parlare di questo visto proprio oggi, il giorno in cui divento cittadina australiana. Infatti è proprio grazie a questo visto che ho potuto cominciare il lungo percorso che mi ha fatto arrivare qui oggi.

  • Come fare domanda per il Visto Vacanza Lavoro? Sul sito dell’immigrazione australiana. Per i cittadini italiani bisogna richiedere il Working Holiday Subclass 417. L’application può essere completata e spedita online sul sito stesso, oppure si può richiedere il materiale cartaceo. Si può fare richiesta per questo visto una sola volta nella vita.
  • Dove mi devo trovare fisicamente per fare domanda per il Visto? Fuori dall’Australia, sia al momento della domanda, che del rilascio.
  • Quanto dura il Visto Vacanza Lavoro? Il visto vale 12 mesi dal momento dell’ingresso nel paese, che deve avvenire entro 12 mesi dal rilascio del visto.
  • Chi può richiedere il Visto Vacanza Lavoro? Qualunque cittadino italiano (per accordi con altri paesi controllate il sito dell’immigrazione australiana) tra i 18 anni (compiuti) e il 30 (non deve ancora avere compiuto 31 anni al momento della richiesta del visto)

  • Cosa posso fare con il Visto Vacanza Lavoro? Con questo visto si può studiare per un massimo di 4 mesi e/o lavorare per un massimo di 6 mesi con lo stesso datore di lavoro. Durante il periodo di validità del visto si può entrare ed uscire dall’Australia quante volte si vuole.
  • Cosa vuol dire “massimo 6 mesi per lo stesso datore di lavoro”? Vuol dire che non è legalmente possibile lavorare per la stessa attività o per un’altra attività se è sotto la stessa società e ha lo stesso ABN (Australian Business Number). Cioè non funziona licenziarsi e farsi assumere dalla stessa compagnia una seconda volta. Se si è lavoratori autonomi, e si ha un ABN proprio, non è possibile lavorare solo per lo stesso cliente perchè verrebbe considerata assunzione diretta; è invece possibile lavorare per lo stesso cliente ed altri clienti per un periodo superiore ai sei mesi, a patto che sia evidente che più utenti usufruiscono del proprio servizio. Durante il secondo WHV è possibile lavorare per altri sei mesi per lo stesso datore di lavoro per il quale si ha lavorato durante il primo WHV (cioè si può lavorare per un massimo di 12 mesi per lo stesso datore di lavoro a cavallo dei due visti).
  • Posso lavorare per più di sei mesi per lo stesso datore di lavoro se ho lavorato part time? No, i 6 mesi vengono calcolati dal primo giorno lavorativo presso quel datore di lavoro, e terminano 6 mesi dopo, indipendetemente da quanti giorni effettivi si è lavorato.
  • Quanto costa il Visto Vacanza Lavoro? Al momento il visto costa $440, non rimborsabili in caso di rifiuto del visto.
  • Quanto tempo ci vuole per ottenere il Visto Vacanza Lavoro? Il periodo di attesa varia da persona a persona, da un minimo di poche ore a qualche settimana, a seconda delle condizioni personali.
  • Bisogna fare esami medici per ottenere il Visto Vacanza Lavoro? No.
  • Sono coperta dall’assicurazione medica in Australia? Sì, esiste un accordo reciproco tra Australia e Italia che copre tutti gli italiani in Australia per i primi 6 mesi. Questo è valido dopo qualsiasi rientro nel paese (es, se si esce dall’Australia per una vacanza e poi si rientra, si può fare richiesta per altri 6 mesi di assicurazione). Per i successivi 6 mesi è possibile farsi un’assicurazione privata in Australia, oppure uscire e rientrare in Australia per usufruire di nuovo di Medicare.
  • Devo dimostrare di avere 5 mila dollari prima di arrivare in Australia? No, non bisogna dimostrare di averli, ma bisogna dichiarare di avere la disponibilità finanziaria tale per mantenersi nei primi mesi e per il biglietto di ritorno.
  • Bisogna passare un esame di inglese per poter fare il Visto Vacanza Lavoro? No, non è richiesta nessuna conoscenza della lingua.
  • Con il mio visto, posso portare in Australia anche il/la mio/a ragazzo/a? No, il visto è strettamente personale e ogni componente della famiglia deve fare richiesta per il proprio visto.
  • Che lavoro posso fare? Qualsiasi tipo di lavoro!
  • Cosa devo fare, una volta arrivato in Australia, per poter lavorare? Innanzitutto, richiedere il codice fiscale australiano (tax file number o TFN) sul sito dell’ufficio delle tasse australiano. Secondo, aprire un conto bancario in Australia (le principali banche australiane offrono conti correnti senza spese mensili).
  • Posso rimanere in Australia come studente? Sì, è possibile richiedere il visto studentesco durante l’anno di validità del Visto Vacanza Lavoro. NB: Per ottenere il visto studentesco però bisogna essere iscritti a un’università o scuola australiana, e per fare questo bisogna prima di tutto rispondere ai requisiti di accesso (primo di tutti un livello di inglese sufficiente).
  • Come posso trovare uno sponsor? Conoscere bene l’inglese, IELTS 5 in ogni componente. Informarsi sul proprio ambito lavorativo e sulle possibilità di impiego in Australia. Cercare lavori, anche di breve termine, nel proprio ambito; meglio non sprecare il tempo in lavori nel campo della ristorazione o della vendita, se non si ha intenzione di fare carriera in queste aree. Parlare con un agente dell’immigrazione.
  • Che succede se non parto quando scade il visto? Viene richiesta l’immediata partenza dal paese; se questo non dovesse avvenire entro un tempo ragionevole, si viene deportati con addebito. Se non ci si potesse permettere di pagarsi il debito, questo verrà registrato come debito nei confronti del Commonwealth e costituirà un impedimento al futuro rientro nel paese fino a quando il debito non verrà saldato. Anche una volta saldato il debito, sarà poi comunque molto difficile ottenere un successivo visto per il rientro in Australia.
  • Come si può ottenere il secondo Visto Vacanza Lavoro? Per ottenere il secondo visto bisogna aver lavorato full time per almeno 3 mesi (almeno 88 giorni di effettivo lavoro) in uno specifico lavoro in determinate aree geografiche, ad esempio raccolta di frutta e verdura, nelle miniere, allevamenti, etc. La lista completa e aggiornata dei lavori specifici si trova sul sito del Dipartimento dell’Immigrazione. Il datore di lavoro dovrà compilare un apposito modulo (Working Holiday Visa Employment Verification n.1263) che attesti l’effettivo lavoro svolto e la sua durata. La richiesta del visto può avvenire sia dall’Australia che dall’estero e deve avvenire prima del compimento del 31° anno di età.
  • Lavoro volontario conta per ottenere il secondo WHV? No, dal 1 maggio 2015 il lavoro volontario come il WWOOFing, non conta più al fine di ottenere il secondo visto vacanza lavoro.

2 thoughts on “Q&A #2: working holiday visa

  1. Ciao Claudia,mi chiamo Daniele e mi trovo gia qui in Australia..ho una domanda sul secondo visto!! ho 30 anni e 31 li faro il prossimo marzo,se mi faccio questi 88 day e faccio richiesta prima del mio 31esimo anno va bene?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *