Se avessi seguito le mie passioni…

… oggi non sarei qui a fare un PhD in legge… perché QUESTA passione per i diritti umani e la diplomazia è arrivata dopo, è stato un amore maturo che ho conosciuto dopo aver coscientemente rinunciato alla mia seconda passione, medicina. Oddio, forse chiamare medicina passione è una parola grossa: diciamo che per tanti anni sognavo di fare il medico, in particolare aspiravo a diventare pediatra. Forse perché da bambina/ragazza di ospedali ne ho visti tanti, forse perché di pronti soccorsi ne ho passati parecchi, ma in tutto questi di pediatri bravi, ne ho incontrati veramente pochi. Mi immaginavo moderna Patch Addams, a curare i bambini con un sorriso, una carezza e tanto amore. Mi immaginavo ad aiutarli con una passeggiata a cavallo, una nuotata con i delfini, una carezza a un coniglietto. I bambini e gli animali, QUELLE sono sempre state le mie passioni vere.

Animali Bimbi

Neanche a farlo apposta, sono stati il recente post di Mammacongelo sulla ippoterapia e l’ancora più recente scoperta del blog Coccobello a farmi riflettere su quanto abbia rinunciato davvero alle mie passioni VERE per rincorrere la prospettiva di un lavoro SERIO. Che tristezza! Certo, a 18 anni, quando ho dovuto prendere una decisione, neo orfana di padre, non avendo passato il test a medicina, ho scelto quello che il cervello mi diceva in quel momento. Reduce dal mio anno in USA, volevo viaggiare e vedere il mondo, e ho scelto un corso di laurea che mi avrebbe permesso di farlo. Non rimpiango la mia scelta, soprattutto perché mi ha permesso di essere qui oggi… ma è stata innegabilmente una scelta di testa, non di cuore.

Se oggi potessi scegliere una professione che mi renda DAVVERO felice… che mi permetta di  andare al lavoro con il sorriso stampato sulle labbra… che mi faccia essere grata per l’arrivo del lunedì…. Quel lavoro non sarebbe quello per cui sto ANCORA studiando, ma avrebbe a che fare con animali, acqua, natura e bambini…

Ribbet collage
foto prese dal web

Che dite, dopo una triennale, un master e un dottorato di ricerca, senza aver mai lavorato nel mio settore un solo giorno, butto tutto all’aria e mi iscrivo a un corso per diventare zoo keeper o addestratrice di cani?

23 thoughts on “Se avessi seguito le mie passioni…

    1. Gli animali e i bimbi sono già la mia passione e il mio hobby… ho animali in casa e non perdo occasione per stare a contatto con animali (e bimbi), ma non è la stessa cosa. Sono molto interessata ovviamente al mio ambito di studi, ma dire che sia la mia passione più grande sarebbe dire una bugia purtroppo

  1. Claudia!!! Il mondo a bisogno di molte più persone come te! Che studiamo problematiche serissime nel mondo dei bambini! Se vuoi un corso per addestramento te lo faccio io via Skype quando hai tempo ma dopo la nostra chiacchierata di ieri mi sono sentita un po’ più tranquilla pensando ai miei ragazzi in giro per il mondo..ti vedo come l’occhio vigile dei bambini!!!

    1. Grazie Giò! So bene che quello che sto studiando è molto importante e spero un giorno di riuscire effettivamente a fare qualcosa di concreto per questi bambini… per il momento però è molto frustrante, anche perchè sono anni e anni che studio l’argomento, ma senza averci mai lavorato un giorno…. quindi non ho idea se poi nel concreto mi piacerà, o se è stato tutto una grande perdita di tempo!

      1. Non è sicuramente una perdita di tempo..te ne parla una che voleva fare la biologa marina, è diventata una addestratrice di mammiferi marini per poi capire che fare la pasta artigianale mi calma, mi realizza e mi soddisfa!
        Io credo che la vita sia come una caccia al tesoro..tanti indizi in svariate direzione aiutano a trovare noi stessi!
        Sei una grande non mollare!!

  2. Sara’ che ormai sono perfettamente calata nella mentalita’ americana secondo la quale ci si reinventa a qualunquea eta’…ma io ti direi proprio di farlo! 🙂

  3. Negli USA, a mio marito proposero di usare la laurea in psicologia per aiutare gli animali… XD
    Se fossi americana ti direbbero “siiii, segui il tuo sogno”!

    Non so come sia il mercato qui, ma credo che potresti davvero farlo. 🙂

    1. So che ci sono associazioni che usano cani e gatti per la pet tharapy e puoi facilmente diventare un dog trainer a scopi terapeutici. Ci sono anche alcuni centri di terapia ippica. E poi ovviamente ci sono tutti gli zoo e parchi zoologici vari…

  4. Secondo me devi almeno provare a fare il lavoro per cui stai studiando, anche se come dici tu forse ora hai finalmente capito la tua vera passione. Non sentirti in colpa è la cosa più difficile da capire e fare. Intanto perché non ti informi ?? Io sono per il buttati ! La passione ti da un’ energia e una forza pazzesca e poi nulla è perduto !!! Tutto serve

    1. Dopo tutti questi sacrifici, soprattutto questi anni con il PhD, non me la sentirei di buttare tutto all’aria senza averci nemmeno provato… Ma diciamo che ho almeno un piano B: se proprio questa carriera non dovesse fare per me, so su cosa buttarmi!

  5. Io ho iniziato a seguire la mia passione, anzi a farne un lavoro, dopo aver lavorato nel campo riguardante gli studi universitari. Quindi sei ancora in tempo per fare tutto ciò che vuoi!! Qualunque decisione tu prenda sarà quella giusta, semplicemente perché hai avuto il coraggio di prenderla. (ma ora hai altro su cui concentrarti!! 😉 ) In bocca al lupo per tutto.

  6. Decisamente si vede da come sei nelle immagini che per te sono queste le tue passioni. Come dici tu, possono essere un secondo fantastico piano B nel caso le cose non procedessero bene.

  7. Io ti direi, concludi il tuo PHD perché per indole non mi piace lasciare le cose incompiute e poi buttati in questa cosa che ti piace. Non c’è cosa più bella di fare un lavoro che ti appaga e ti rende felice e ricorda che tutto quello che hai studiato prima anche se non attinente sarà sempre utile e farà parte di quel percorso che ti ha portato a capire cosa davvero vuoi fare. E poi nella vita si può essere tante cose non per forza solo una, se ci sono più cose che ti interessano. Insomma di tempo per cambiare, disfare, ricominciare ne hai tanto! 🙂

    1. Hai ragione, faccio sempre in tempo a cambiare poi…. forse sarà che sono stanca e delusa da questo PhD e non vedo l’ora di finire… che sogno una carriera facendo DAVVERO quello che mi piaccia!

  8. Da brava veterinaria mancata, architetto in stand-by e neo-amante dei bambini posso dirti che ti capisco al 100%…e forse un giorno riusciro’ a fondere tutto in un b&b, magari in Australia…chissà! Concordo con chi ti consiglia di finire il PHD, iniziare a lavorare lasciando sempre una porta aperta alle possibilità…chissà che porti fortuna 😉

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *