Bilancio 30 days shred

Ebbene sì, sono finalmente giunta alla fine di questo benedetto programma di fitness. Per completarlo ci ho messo sicuramente più di 30 giorni, complici un paio di stiramenti e giornate di lavoro troppo lunghe che non mi lasciavano davvero l’energia necessaria per fare questa mezz’ora di esercizio.

Riflessioni generali: è un programma fattibile. Sono solo 20 minuti al giorno, perciò è possibile inserirli abbastanza facilmente nella routine di chiunque. Il programma è molto vario: nell’arco dei 3 livelli si fanno esercizi sempre diversi, con l’eccezione di alcuni salti che si fanno nel 1 livello e poi nel 3 ma con i pesi. A livello di pesi, ho cominciato con pesi da mezzo chilo, e a metà del secondo livello sono passata a quelli da un chilo: la differenza è notevole. Avendo problemi alle ginocchia (dovuti anche al sovrappeso), alcuni esercizi erano decisamente problematici, così li ho fatti nella versione più facile. Meglio andarci piano, che distruggermi le ginocchia! Il fatto di fare esercizio a casa, invece che dover uscire, per me è stato un aspetto positivo, anche se chiaramente bisogna avere la forza di volontà di fare esercizio senza nessuna pressione esterna.

I risultati: a livello di peso devo ammettere di non aver perso molto, ma questo è dovuto alla poca dieta che ho fatto in questo periodo e a tutte le schifezze che mangio al lavoro. Mi ci metterò seriamente, promesso. Sicuramente però ho anche preso dei muscoli e tonificato in generale il corpo. A livello di centimetri, anche qui, i risultati non sono proprio evidenti, ma forse è perchè avevo sbagliato a prendere le misure iniziali. Fatto sta che la gente mi fa i complimenti e mi fa notare che sono dimagrita e che sono più tonica.

Esercizi più odiati. Livello 1: flessioni, anterior raises with side lunges e bicycle crunches. Livello 2: squat thrusts, chair squats with a V-fly. Livello 3: flessioni, salti da rock star e plank row.

Riflessioni finali. Continuerò con questo programma? Sicuramente sì, ma alternato magari a passeggiate o corse. Ho modificato così il mio programma.

Circuito 1:

Strentgh: walkout push up + squat rows

Cardio: butt kick with weights + high knees, shadow boxing with weights + jumping jacks with weights

Abs: diagonal leg raises with hand weights + double crunches

Circuito 2:

Strentgh: static lunge with medium-grip row + military press with leg extension

Cardio: plank jacks + oblique twists

Abs: situups

Circuito 3:

Strentgh: superman + one-armed dumbbell clean and press

Cardio: jump squats + plie hops

Abs: plank twists

7 thoughts on “Bilancio 30 days shred

  1. Adesso ti dico una cosa che sto cercando di divulgare il meno possibile perche’ va contro ogni principio che ho mai avuto e soprattutto contro ogni traccia di buon senso…. Per gli ultimi due mesi ho seguito uno di quei regimi dietetici mostruosi da 1000cal, in cui ho sostituito due pasti al giorno con “milkshakes”, leggi beveroni di soia. Per un mese! Io, che mangio cereali a colazione, pasta a pranzo e patate a cena! Per le prime 5 settimane ho sostituto due pasti al giorno, nell’ultimo mese solo uno (colazione), seguito da un pranzo carb-free e da una cena normale.
    Ho perso 6kg. 6kg!!! Ho dei vestiti che ormai mi stanno grandi! Non ho piu’ un muffin-top!
    Onestamente non me la sento di consigliare questa dieta a nessuno, perche’ le prime due settimane sono davvero orrende, hai fame continuamente. E soprattutto non posso ancora garantire che fra 6mesi-1anno non rimetta su tutto il peso. Ma sono riuscita a mantenere un regime che non avrei mai ritenuto possibile, e sto continuando a perdere (lentamente) peso; spero di raggiunger il target dei -10 a fine agosto!

    1. Ma secondo te poi funziona? Io sono sempre stata un pò restia all’idea di prendere questi beveroni, per paura che poi, nel momento in cui smetto, riprendo tutti i chili persi. Tu che dici?

    2. Ciao Elena,
      ti volevo dire che da 6 giorni ho cominciato a seguire la dieta dei milkshakes. Sto facendo quella di Celebrity Slims, che sostituisce 2 pasti con 3 beveroni. Penso di aver perso un chilo per adesso. Devo dire che a sorpresa non sono quasi mai stata affamata e anche il livello di energia è rimasto più o meno lo stesso, anche se i primi giorni mi era più difficile concentrarmi! Certo, ti manca proprio un bel pasto come si deve!!! Comunque sia, la mia idea era quella di fare questo regime fino alla partenza per l’Italia, cioè 2 settimane in totale, giusto per perdere magari quel qualcosina che tanto in Italia riprenderò sicuramente e per vedere se funziona. Ora ho visto che funziona e che è un regime che posso sostenere… ma certamente non posso sostenerlo per tutto l’anno precedente al mio matrimonio! Dovrò trovare una soluzione!

  2. Guarda, io ho iniziato solo due-tre mesi fa per cui non ti so dire se fra un anno saro’ riuscita a mantenere il peso. Per il momento ti posso dire che per me ha funzionato perche’:

    – E’ un regime molto rigido che da risultati immediati ( all’inizio perdi 1kg a settimana!) che per me e’ stato molto importante in termini di motivazione.
    – E’ molto semplice da seguire e i frullati sono pronti in 30secondi. Ad esempio, io tendo a saltare colazione e a prendere qualcosa per strada mentre vado all’uni/lavoro, non ho mai voglia di prepararmi il pranzo la sera prima etc… Il frullato non mi lascia scuse.
    – Ti lascia un pasto libero in cui puoi mangiare quello che vuoi (con buon senso ovviamente).
    – Dopo il primo mese di dieta ferrea, non ho piu’ avuto fame come prima. Trovo che in generale mangio meno e sono soddisfatta piu’ a lungo. Ad esempio, per pranzo posso tranquillamente mangiare sashimi, uno yogurt per merenda e arrivo tranquillamente all’ora di cena senza svenire ( Cosa che non sarei mai riuscita a fare prima).
    – Sto continuando a perdere peso in maniera meno drastica, con un frullato a colazione, un pranzo low carb e una cena normale.

    Quindi si, lo consiglierei per una persona come me che non e’ particolarmente sovrappeso (Avevo un BMI di 26 all’inizio), ha un metabolismo lento, e’ un po’ pigra e molto golosa! Ovviamente funziona meglio con attivita’ fisica anche non intensa.

    Ci sono pero’ alcuni aspetti che devi tenere in considerazione:

    – Le prime settimane sono orrende, hai fame continuamente e pochissima energia.
    – Non e’ assolutamente un regime sostenibile a lungo termine: non puoi sopravvivere per piu’ di due-tre mesi con meno di 1200cal.
    – Ci vuole comunque un minimo di buon senso; alcool dolci etc devono comunque essere assunti in maniera moderata!

    In generale, non la definirei una dieta “magica”, ma semplicemente un buon modo per iniziare con successo un regime dietetico piu’ moderato e salutare. Perdere un bel po’ di kili subito ti aiuta a rimanere positiva e a non mollare nei mesi successivi!

    1. Hai ragionissima! Sono tutte cose da prendere in considerazione. Ma bisogna cominciare da 2 pasti o si può provare solamente a sostituire la colazione e fare un pranzo low carb?
      Ma prima o poi verrai a Sydney? Mi piacerebbe conoscerti di persona!

  3. Guarda io consiglierei di iniziare con due pasti, perche’ cosi’ mi sono messa in riga da subito! Pero’ dipende dalla tua forza di volonta’ =)
    Stavo giusto pensando di fare un altro weekend a Sydney… Ma questo e’ un periodo un po’ del cavolo, sto cercando un lavoro (serio, non Subway!), mi laureo a Maggio, i miei mi verranno a trovare per la cerimonia di laurea, e a fine giugno ci scade il contratto d’affitto e pensavamo quasi di cercare un’appartamento nuovo! Quindi non faccio promesse!

    1. Capisco, non ti preoccupare. Tanto io da qui non mi muovo! 🙂
      Comunque penso di dare una chance a questa “dieta” dei beveroni e vediamo come va!!! Ti terrò aggiornata!!!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *