Addio a un altro lavoro

Ieri ho ufficialmente terminato un altro contratto di lavoro e ho dovuto salutare tutti i miei studenti e i miei colleghi al centro di lingue dove ho lavorato per gli ultimi 6 mesi. Purtroppo ancora non ho ricevuto il visto di coppia che mi permetterà di lavorare senza nessuna condizione (sono passati 6 mesi, ma possono volercene altri 6), e quindi sono ancora vincolata dal buon vecchio visto vacanza lavoro e dal suo limite dei 6 mesi con lo stesso datore di lavoro. Questa volta davvero speravo di non dover lasciare questo lavoro, di poter continuare per altri 2 mesi, fino al mio rientro in Italia, ma il visto non è arrivato e la burocrazie a la legge sono decisamente chiari: se lavorassi anche un solo giorno oltre i 6 mesi permessi, rischio l’espatrio, e non ne vale assolutamente la pena. Mi spiace davvero, in questi mesi passati a insegnare ho conosciuto tantissimi tipi di persone: giovani e meno giovani davvero interessanti, con un amore e genuino interesse per la lingua e cultura italiana o francese, che mi hanno fatto divertire e realmente apprezzare il mio lavoro. Altri studenti hanno messo alla prova tutte le mie risorse di pazienza, creatività e capacità di intrattenimento. Ma ognuno di loro mi ha insegnato e mi ha fatto capire qualcosa di nuovo su me stessa. Dopo una vita passata dietro i banchi di scuola, trovarsi improvvisamente dall’altra parte non è semplice, e penso che non tutti ne siano capaci. Non sta a me dire se io sono una brava insegnante o meno, ma posso dire che tutti i miei studenti fissi sono molto dispiaciuti di non avermi più, e in particolare i miei più piccoli si sono messi a piangere quando mi hanno salutato. Che gran soddisfazione! E va bhè, fatti anche questi saluti, sono pronta alla prossima avventura!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *